musica

Vasco annuncia: tolleranza zero contro i «bagarini»

di Francesco Prisco

Olycom

3' di lettura

Biglietti «rintracciabili economicamente», vendita articolata in lotti, possibilità di effettuare non più di due operazioni a utente per un massimo di sei tagliandi a operazione, tornelli all'ingresso del parco Enzo Ferrari. Mentre il dibattito intorno al secondary ticketing diventa argomento da salone di barbiere, Vasco Rossi annuncia il suo programma di tolleranza zero nei confronti dei bagarini elettronici, per il concerto-evento «Modena… Modena Park» che l'1 luglio celebrerà il 40ennale di carriera.

Un atto dovuto, se consideriamo che il «Blasco nazionale» se n’è andato sbattendo la porta da Live Nation, multinazionale della musica dal vivo accusata, nel corso di una ormai celeberrima puntata de «Le Iene», di aver direttamente alimentato il fenomeno. Presso la sede milanese di Siae l'avvocato Vittorio Costa e il manager Floriano Fini per conto della sua società Giamaica Management presentano allora i nuovi partner commerciali del Kom: da un lato Luca Montebugnoli, fondatore e ad della quotata Best Union che, attraverso la controllata Viva Ticket, venderà online e offline i biglietti della data unica, dall'altro Silvano Taiani, altro uomo di Best Union che ha preso il timone di Big Bang, la start up controllata dal gruppo che si occuperà del promoting.

Loading...

Dietro le quinte appare Maurizio Salvadori, promoter storico, numero uno di Trident Management: formalmente fornirà una consulenza a Big Bang, non potendo in maniera diretta organizzare l'evento perché, fino ad agosto 2017, è legato in esclusiva a TicketOne. E proprio quest'ultima, controllata della tedesca Cts Eventim, e Live Nation rappresentano i convitati di pietra della giornata di lavori. A TicketOne che ieri ha scherzosamente scritto a Vasco parafrasando una serie di sue celebri canzoni («Ti hanno parlato male di noi»), risponde Fini: «Non è vero che non siano stati interpellati. Li ringraziamo per l'affettuoso saluto, ma abbiamo sentito tutti gli operatori». Su Live Nation e la causa per danni che Giamaica annunciava all'indomani del servizio de «Le Iene», si pronuncia l'avvocato Costa: «Per ora si sono scritti gli uffici legali, sono in corsa trattative». Leggi: la vicenda in tutta probabilità si chiuderà con una transazione stragiudiziale.

Ma veniamo all'evento e alle misure anti-secondary ticketing annunciate dagli organizzatori. Il tema è caldissimo, anche alla luce del caso legato al concerto degli U2 del 15 luglio allo Stadio Olimpico di Roma che ieri è finito sold out, circostanza che ha portato Siae a effettuare un nuovo ricorso d'urgenza al Tribunale civile di Roma, come già avvenuto per i Coldplay, e il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini a esternare («È bene fare piena luce»).

I numeri
Quanto a «Modena… Modena Park», l'area del parco Ferrari può ospitare un massimo di 380mila persone ma verosimilmente saranno messi in vendita 200mila biglietti di cui 30mila per l'area pit 1 da 75 euro, 30mila per l'area pit 2 da 65 euro e 140mila per l'area pit 3 da 50 euro. Gli acquisti saranno possibili dalle ore 10 del 27 gennaio, mentre una prevendita di 48 ore anticipata alle ore 10 del 24 gennaio sarà riservata agli iscritti del Blasco Fan Club. I biglietti, tutti tracciabili anche in virtù dell'accordo con Siae, porteranno stampato l'ip dell'utente che li ha ordinati, in più saranno messi in vendita a lotti. A ciascun utente saranno consentite non più di due operazioni, per un massimo di sei biglietti acquistati ciascuna. All'ingresso del parco ci saranno i tornelli, anche se non sarà praticata – per motivi logistici, hanno spiegato – la formula dell'ingresso ticketless.

«Useremo il meglio delle tecnologie esistenti sul mercato – ha rimarcato Montebugnoli – che avevamo già adottato in altri contesti, come per la vendita dei biglietti di Expo 2015». Il fine stavolta è quello di rendere la vita più complicata possibile ai bagarini che utilizzano il web». Ma intendiamoci bene, ha precisato Fini: «Troveremo comunque i biglietti nel mercato secondario». Della serie: o lo sconfiggi ovunque nel mondo il fenomeno, o da qualche parte ci sarà qualcuno che proverà a praticarlo.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti