AVANGUARDIA DELLA CRESCITA

Vega, gli ascensori di Fermo diventano globali

Alla quarta tappa del Road Show Audi-Confindustria di Pesaro, le storie delle imprese a vocazione internazionale. Ricerca e investimenti, la leva per crescere sui mercati

di Michele Romano


default onloading pic

2' di lettura

Think global, act local: uno slogan per riassumere la strategia industriale di Vega Group, eccellenza italiana nella progettazione e produzione di sistemi e complementi di arredo per ascensori e piattaforme elevatrici. Quartier generale a Ponzano di Fermo, altre cinque sedi nel mondo, con 150 addetti: quello a Porto Alegre, in Brasile, è il primo sito produttivo estero in termini di importanza ed è affiancato dalla sede commerciale di San Paolo; a Shanghai si produce esclusivamente per le grandi multinazionali operanti in Cina, mentre quella di New York è una filiale commerciale per la vendita e l’assistenza in tutto il territorio del Nord America; Mosca, infine, è una base produttiva e di assistenza tecnica. Tutte le sedi sono collegate in tempo reale e «collegate da un’unica vision e strategia globale – spiega il ceo, Paolo Vitturini -, con un’ampia autonomia a livello produttivo per rispondere velocemente alle esigenze dei singoli mercati di riferimento».

Il peso dell’export
L’estero oggi pesa per il 45% sul fatturato complessivo, che a fine anno toccherà i 20 milioni (+10% rispetto al 2018, con il solo export che crescerà del 55%), con Russia, Nord Europa, Emirati e Sud America primi mercati di sbocco in ordine di importanza. E verso l’estero convergono le traiettorie di sviluppo: «Apriremo due filiali, a Francoforte e a Londra», annuncia il numero uno dell’azienda.

Uno stabilimento all’avanguardia
L’attività a Ponzano è suddivisa in cinque aree, tutte dedicate al settore ascensori, ognuna con un proprio ufficio tecnico e forza commerciale: Style, dedicata agli accessori per piano e cabina; Control, che produce schede elettroniche a microprocessore; Doors, specializzata nelle schede per la movimentazione delle porte di piano e cabina; Communication, per i sistemi di emergenza in ascensore; Security, per la produzione di barriere fotoelettriche per la sicurezza dell’ingresso in ascensore.

L’integrazione di processo
Tutte e cinque integrate tra loro, grazie al sistema di comunicazione seriale Vega, che attraverso l’utilizzo di sistemi elettronici consente il controllo e il monitoraggio da remoto dell’intero impianto, «con un risparmio in termini di costi, garantendo l’assistenza e la diagnostica dell’intero ascensore ai massimi livelli di precisione, tutto con un semplice accesso a Internet tramite cloud». Il fiore all’occhiello è il Vega Lab, uno dei laboratori di ricerca e sviluppo più grandi e avanzati d’Europa, dal quale escono i modelli ornamentali e i brevetti (tre fino ad oggi, ndr.) che proteggono il design e la tecnologia delle innovazioni che ogni anno l’azienda lancia sul mercato.

La responsabilità sociale
L’ultimo progetto innovativo in ordine di tempo si chiama RaeeCovery e si colloca all’interno della responsabilità sociale: «È un progetto che nasce dall’esigenza di ottimizzare la gestione dei rifiuti elettronici – spiega Vitturini -, cercando di recuperare componenti e materiali che attualmente rappresentano un residuo, facendoli diventare una risorsa da valorizzare, un approccio che è pienamente in linea con il concetto di economia circolare».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...