grande distribuzione

VéGé cresce con nuovi soci e partnership strategiche

di Giovanna Mancini

2' di lettura

Il 2018 sta per chiudersi e Gruppo VéGé porta a casa l’ultimo tassello (per ora) di una politica di alleanze strategiche e commerciali che quest’anno ha ricevuto una forte accelerazione e vedrà i suoi frutti dal 1° gennaio del nuovo anno. Il gruppo della grande distribuzione fondato in Italia nel 1959 ha infatti annunciato l’ingresso del consorzio Scudo, come azienda mandante, nella sua galassia, che riunisce attualmente 27 imprese socie e due gruppi mandanti.

È l’ultima di una serie di operazioni di rafforzamento che VéGé ha portato avanti per tutto l’anno, dando il via alle danze con la nascita della Supercentrale del Sud-Europa in collaborazione con il gruppo spagnolo Ifa e con i portoghesi di Sonae, in febbraio.

Loading...

A luglio, l’annuncio della nuova AiCube, terza centrale d’acquisto in italia per quote di mercato, che ha rafforzato la partnership tra VéGé e Gruppo Pam, già in essere nella “vecchia” AiCube, con l’ingresso di Carrefour Italia. A queste operazioni si sono affiancati alcuni accordi che hanno portato all’ingresso nell’orbotà di VéGé diverse realtà italiane della distribuzione moderna, diffuse su tutto il territorio nazionale, con una particolare attenzione al Sud del paese.

Come l’intesa che in ottobre ha sancito l’arrivo nel gruppo di Gda, impresa lucana fondata negli anni 50 e fortemente radicata nell’Italia centro-meridionale. Gda conta un’efficiente rete multicanale e 154 punti vendita tra ipermercati e maxistore, supermercati, libero servizio e cash & carry diffusi in Basilicata, parte della Campania, in Abruzzo, Molise e Calabria.Sempre a ottobre risale l’adesione di S&C-Consorzio Distribuzione Italia al consorzio Comipro, impresa mandante di Gruppo VéGé.

Entrambi gli accordi saranno operativi dal primo gennaio 2019, così come l’ingresso di un nuovo socio nel Nord-Est, Vega Società Cooperativa, azienda che opera in Veneto e Friuli Venezia Giulia attraverso una rete di oltre 400 punti vendita. Stesse tempistiche per l’ingresso si nuovo socio F.lli Morgese, con insegna Euroesse: in realtà un ritorno per l’azienda radicata in Campania attraverso una rete di 22 punti vendita al dettaglio e un cash and carry.

Grazie agli effetti di tutte queste operazioni, il Gruppo VéGé, guidato dal presidente Nicola Mastromartino e dall’amministratore delegato Giorgio Santambrogio, apre il 2019 con un network di 3.509 punti vendita sul territorio nazionale, pari a una superficie commerciale complessiva di 1.632.643 metri quadrati.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti