Veicoli commerciali

Opel Vivaro e-Hydrogen, al via la produzione in serie

Il primo van a idrogeno di un costruttore automobilistico è pronto a partire

1' di lettura

Il primo Opel Vivaro-e Hydrogen a uscire dalla linea di produzione - presso Opel Special Vehicles di Rüsselsheim - inizierà l'attività a zero emissioni all'interno della flotta del produttore tedesco di elettrodomestici premium Miele. Vivaro-e Hydrogen si basa sull'attuale Vivaro-e elettrico, che ha vinto il titolo di “International Van of the Year 2021”. Con i serbatoi pieni di idrogeno l'autonomia supera i 400 chilometri. Le celle a combustibile da 45 kW sono in grado di generare potenza sufficiente per guidare tranquillamente anche in autostrada. Per fare il pieno di idrogeno bastano tre minuti, più o meno lo stesso tempo che serve per effettuare il rifornimento di un tradizionale veicolo a benzina o diesel. La batteria agli ioni di litio da 10,5 kWh garantisce la potenza di picco quando è necessaria una maggiore dinamicità, per esempio all'avvio e in fase di accelerazione. Dato che la batteria copre le necessità di potenza in queste situazioni, le celle a combustibile possono funzionare in condizioni operative ottimali. La batteria consente anche la frenata rigenerativa, mentre la funzionalità plug-in offre la possibilità di ricaricare la batteria esternamente se necessario, per esempio presso una colonnina pubblica, garantendo 50 km di autonomia in modalità puramente elettrica. Opel Vivaro-e Hydrogen è dotato di caricatore di bordo trifase (11 kW) e di cavo Modo 2 di serie. Grazie alla sua architettura smart il Vivaro-e a idrogeno non accetta compromessi in termini di spazio rispetto alle versioni a combustione e offre un volume di carico massimo di 5,3 o 6,1 mc e una portata massima di 1.000 kg.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti