mobilità alla spina

Veicoli elettrici, debutta Mercedes EQV: il van classe V a batteria

La rivoluzione EV sbarca nel settore degli shuttle

di Corrado Canali


default onloading pic

5' di lettura

Mercedes lancia la nuova EQV, il van elettrico che dopo il debutto in anteprima al Salone di Francoforte tracdue settimane sarà in vendita nella primavera del 2020. E prepara quella che sarà la prossima evoluzione dei sistemi di trasporto di persone e di merci centri urbani o anche di supporto agli hotel.

Deriva dalla Classe V con motore termico
Pochi i dettagli che distinguono esteticamente la nuova EQV rispetto alla Classe V da cui deriva. Infatti oltre allo sportellino per la presa di ricarica che è stato sistemato sullo spigolo sinistro all'interno del fascione anteriore, mentre la grande mascherina è ovviamente chiusa visto che non deve garantire il raffreddamento di un motore termico. Sono, poi, da segnalare i cerchi specifici da 18” e soprattutto con le necessario funzioni aerodinamiche e utili per offrire ulteriore spazio per l'efficiente della vettura specie nel lunghi viaggi quando si deve tenere d'occhio l'autonomia della vettura.

Due le lunghezze disponibili per 6, 7 o 8 posti
Di base la EQV è disponibile in due varianti: prevista sia una versione più “corta” da 5140 metri, mentre quella più “lunga” è di 5370 metri. Alle due varianti, inoltre, corrispondono due diversi passi che come noto identificano lo spazio utile a bordo: si va dai 3200 mm per l'EQV più corto, mentre di 3430 mm è il passo della variante più lunga. A queste misure corrispondo tre diverse configurazioni all'interno che prevedono rispettivamente sei, sette o otto posti disponibili. L'EQV sarà assemblato nella fabbrica Mercedes di Vitoria in Spagna insieme al commerciale Vito e anche alla Classe V.

L'unità elettrica dispone di 204 cv per 160 kmh
Al posto del motore termico sotto al “cofano” è prevista un'unità elettrica che è accreditata di 204 cv di potenza complessiva e di 362 Nm di coppia. Il sistema, inoltre, è collegato a un cambio a rapporto fisso. La nuova EQV è accreditata di una velocità massima di 160 all'ora. Ad alimentare il motore pensano delle batterie agli ioni di litio con un potenziale complessivo di 100 kWh oltre ad essere sistemate sotto il pavimento col preciso obiettivo di non sottrarre non soltanto lo spazio anche a tutti i passeggeri a bordo né tantomeno ai loro bagagli al seguito anche se numerosi ed extra larghe.

L'autonomia disponibile è di circa 405 km
Per la nuova EQV Mercedes dichiara un'autonomia di 405 km con ricariche rapide se la corrente continua è da 110 kW, la soluzione ottimale visto che bastano meno di 45 minuti per recuperare fino all'80% dell'energia. I tempi si allungano se la soluzione è una wallbox che per un “pieno” richiede circa 10 ore, mentre dalle prese elettriche di casa vanno messi in conto 30 ore per una ricarica completa. Si potrà comunque migliorare l'efficienza dell'auto utilizzando i comandi al volante dai quali si può sempre gestire l'intensità del recupero dell'energia specie nelle fase di rallentamento.

  1. default onloading pic

L'allestimento a bordo è da vettura premium
Sulla falsariga di quanto propone le Classe V a motore termico, anche la nuova EQV offre la possibilità di allestire l'abitacolo sfruttando molti abbinamenti cromatici, diverse varietà di rivestimenti in materiali esclusivi e anche soluzioni destinate a incrementare il confort a bordo. Fra queste è prevista, ad esempio, l'alloggiamento dei posti posteriori che, analogamente a quanto già disponibile per le berline Mercedes di taglia più elevata, offre anche le funzioni ad esempio di riposo, oltre che massaggio per la schiena nonché naturalmente la climatizzazione per tutti i posti.

Il debutto di Mercedes EQV: il van classe V a batteria

Il debutto di Mercedes EQV: il van classe V a batteria

Photogallery11 foto

Visualizza

Tre diverse modalità per il sistema elettrico
L'EQV offre anche tre configurazioni per ottimizzano l'efficienza del sistema propulsivo che si attivano sul display del sistema di infotaiment. Si tratta della D Auto, che regola lo stato di carica della batteria in funzione dello stile di guida e delle condizioni di marcia, della Eco Assistant, che combinando i dati della navigazione al riconoscimento della segnaletica stradale e alle informazioni raccolte dalla rete degli assistenza alla guida che gestisce sia il recupero sia il rilascio del flusso energetico e infine della modalità E+ che predispone la vettura per un risparmio energetico in tutte le condizioni d'uso.

La capacità di carico parte da 1.034 litri
L'abitacolo della nuova EQV offre uno spazio più che sufficiente per consentire diverse configurazioni della zona posteriore. Queste ultime possono andare da quella con sei sedili singoli sino a quelle con sette oppure otto posti che si possono ottenere sia ricorrendo a poltrone singole o ai più classici divani, sia abbinando nel modo più consono alle proprie esigenze tutte queste componenti. Quale che sia la diversa architettura scelta per l'interno, la zona di carico risulta piuttosto ampia, tanto da potere offrire una capacità di base utile che parte da una soglia minima fissata in oltre 1.034 litri disponibili.

Il prezzo? Probabilmente dai 60 ai 70 mila euro
Il prezzo dell'EQV è ancora da definire, se ne saprà di più all'anteprima prevista al Salone di Francoforte. Ma sarà probabilmente dell'ordine dei 60-70 mila euro: la Classe V in versione diesel ha un listino che va dai 36 ai 60 mila euro, la EQC elettrica con batteria da 80 kWh, invece, costa 76 mila euro. Chissà, infine, che la rivoluzione elettrica possa chissà donare nuova linfa vitale anche alle carrozzerie che negli anni hanno perso un pò di smalto a livello commerciale: il riferimento è ai monovolumi, di taglia media o anche grande che sia, fortemente ridimensionati dalla richiesta di suv.

Versatilità e stile eco-friendly per il van EV
L'abbigliamento estetico della nuova Mercedes elettrica EQV è completato dalla scritta d'identificazione posteriore, dai badge EQ sui parafanghi e dai cerchi di lega da 18” come detto forgiati aerodinamicamente. Nell'abitacolo la personalità della vetture più eco-friendly all'interno della gamma dei monovolume Mercedes è trasmessa dalla strumentazione integrata dal powermeter, dalle finiture blu dell'arredamento e dalle cuciture dei rivestimenti in oro rosa, tonalità che ricorda quella del rame. Da definire, infine, quale sarà la dinamica di guida in modalità elettrica.

Una gamma di veicoli commerciali elettrici
Oltre alla EQV che verrà utilizzata esclusivamente per il trasporto di passeggeri o anche per viaggi di tipo turistico, Mercedes offrirà una gamma di veicoli per il trasporto merci. A cominciare dall'eVito proposto con una batteria da 41,4 kWh, il motore da 84 kW o 114 cv per una velocità massima di 120 kmh e un'autonomia stimata di circa 150 km più che sufficiente per i trasporti commerciali, per le consegne cittadine o anche di piccoli pacchi. Due le varianti previste per l'acquisto eVito ed eVito Tourer. All'eVito si affianca, infine, lo Sprinter nella versione elettrica che è offerto come furgone a tetto alto.

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...