L’icona francese - Il concept

Verso le Renault 4 e 5 del terzo millennio

di Corrado Canali

2' di lettura

La sigla scelta per la futura Renault 4Ever, il più suggestivo fra i modelli elettrici del nuovo corso che ha coinciso con la nomina ad amministratore delegato di Luca de Meo e che si annuncia come l’erede moderna oltre che a batteria della iconica tuttofare del 1961. C’è chi azzarda anche l’ipotesi che la Casa della Losanga, in piena adrenalina da Renaulution, decida di esporre una concept che ne anticiperebbe le principali fattezze al Salone dell’automobile di Monaco in programma a settembre, in largo anticipare rispetto al modello di produzione che non arriverà prima del 2025.

L’occasione però merita di essere sfruttata dal momento che potrebbe essere propizia visto che quest’anno cade il 60mo anniversario dalla presentazione della prima R4 oltre che trattandosi di un modello 100% elettrico basato su elementi costruttivi comuni ad altri prodotti Renault e dell’alleanza con Nissan in primis, ma anche con Mitsubishi l’operazione potrebbe dare grandi risultati con un investimento contenuto. Per la Renault 4 del terzo millennio sono già state registrati del resto il logo e la denominazione 4Ever e secondo indiscrezioni questo terza novità elettrica dell’era Luca de Meo dovrebbe debuttare dopo la Mégane del 2022 e la riedizione in chiave EV della Renault 5 prevista nel 2023 quest’ultima a rimpiazzare nei listini la Zoe, da cui erediterà la tecnologia E-Tech Electric.

Loading...

La missione della Renault 4Ever sarà però duplice: rafforzare l’offerta della Losanga nella fascia bassa dei modelli elettrici e condividerà a questo scopo alcune soluzioni introdotte dalla Dacia Spring e rimpiazzare la Twingo quando questo modello uscirà di produzione nel 2025, cioè un anno dopo l’arrivo di 4Ever. Per questo motivo in Francia si stà materializzando l’ipotesi che la nuova Renault 4Ever che utilizzerà la piattaforma modulare CMF-B EV la stessa della nuova Renault 5 a batteria possa disporre una gamma in cui il motore elettrico da 45 cv di potenza e batterie da 27,4 kWh affiancherà una versione ibrida a benzina E-Tech per soddisfare le esigenze dei nostalgici acquirenti di Twingo e quelli di alcuni mercati meno interessati ai modelli bev puri. Nel frattempo è partito il conto alla rovescia per il primo suv elettrico targato Renault realizzato sulla piattaforma, la CMF-EV come detto già in uso nell’alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi, perchè alla base della nuova Nissan Ariya completamente elettrica. A tutto ciò va poi aggiunta la strategia di elettrificazione della gamma di commerciali che è in fase avanzata di realizzazione e che scatterà l’anno prossimo con il lancio del nuova Kangoo a batteria che a seguire sarà affiancato da altre soluzioni pronte a competere ad armi pari coi cugini di Stellantis per metterne in discussione l’attuale leadership a livello europeo.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti