Banche, hotel e uffici: ecco che fine hanno fatto le vecchie sedi dismesse dai partiti

1/17Politica

Via del Corso/1. L'ufficio politico di Bettino Craxi a Roma


default onloading pic

È forse uno dei luoghi più noti della politica italiana ai tempi della prima Repubblica: via del Corso n. 476, sede nazionale del Partito socialista italiano, cancellato dalla bufera di Tangentopoli dopo essere stato per anni, con il segretario politico Bettino Craxi ago della bilancia della politica italiana, il fulcro della vita pubblica nazionale arrivando ad ospitare 180 funzionari di partito. L'autosfratto dal palazzo (di proprietà Inps) risale al giugno 1993, per decisione dell'allora neo segretario del partito Ottaviano Del Turco che definì via del Corso «il palazzo del partito delle tangenti come quelli delle Botteghe oscure e di piazza Sturzo». La sede della Direzione nazionale a Roma del Psi si trovano ora in via S. Caterina da Siena 57.

Riproduzione riservata ©
Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...