ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùle linee guida

Viaggi, il piano Ue per la riapertura delle frontiere e dei voli. Germania pronta da metà giugno

La Commissione europea ha presentato mercoledì 13 un pacchetto di linee-guida messe a punto con l'obiettivo di rassicurare i viaggiatori

dal nostro corrispondente Beda Romano

L'allarme Onu, nel mondo per il turismo crolli fino all'80%

La Commissione europea ha presentato mercoledì 13 un pacchetto di linee-guida messe a punto con l'obiettivo di rassicurare i viaggiatori


2' di lettura

BRUXELLES – Nel tentativo di promuovere il ritorno della mobilità delle persone tra i paesi della zona Schengen dopo il confinamento provocato dalla pandemia influenzale, la Commissione europea ha presentato mercoledì 13 un pacchetto di linee-guida messe a punto con l'obiettivo di rassicurare i viaggiatori. Tra le altre cose, Bruxelles sta creando una cartina interattiva dell'Europa da cui trarre informazioni sulla situazione sanitaria e turistica regione per regione.

Obiettivo 15 giugno in Germania
Nei fatti il tentativo dell'esecutivo comunitario è di creare protocolli simili a livello nazionale per rassicurare viaggiatori e turisti. Le linee-guida presentate dalla Commissione giungono mentre i paesi stanno rimuovendo gradualmente le restrizioni imposte in marzo, quando è scoppiata l'epidemia da Covid-19. «La mia aspettativa è che entro l'inizio dell'estate inizierà un graduale ritorno alla normalità dei viaggi intra-europei», spiega al Sole 24 Ore Adina Valean, commissaria ai Trasporti. Il ministro dell'Interno tedesco Horst Seehofer ha detto che l'obiettivo del governo federale è aprire le frontiere entro il 15 giugno.

Bruxelles: riaprire i confini tra Paesi con lo stesso trend
Sul fronte delle frontiere, la Commissione europea ammette che potrebbe non essere possibile abolire le restrizioni in tutta la zona Schengen dall'oggi al domani. Suggerisce quindi in un primo tempo che le restrizioni ai confini vengano rimosse tra i paesi che hanno una situazione epidemiologica simile. Nel contempo, ai paesi viene raccomandato di continuare i suggerimenti sanitari per contenere i rischi di contagio (dal lavaggio delle mani, all'uso di mascherine).

Distanziamento nei trasporti
Sul versante dei trasporti, i suggerimenti di Bruxelles prevedono il distanziamento fisico. «I passeggeri devono indossare maschere nei mezzi di trasporto e nei veicoli utilizzati per il trasporto collettivo, soprattutto laddove le misure di distanza fisica non possono essere pienamente osservate in ogni momento. Non è necessario che siano mascherine mediche». Sugli aerei, per via dello spazio angusto, viene privilegiato l'uso della mascherina così come l'eventuale miglioramento dei filtri nei velivoli.

Protocolli simili per gli operatori turistici
Infine, per quanto riguarda il turismo, la Commissione europea è perfettamente consapevole della necessità di far ripartire rapidamente, a ridosso della stagione estiva, un settore economico che pesa per il 10% del prodotto interno lordo europeo. Nel suo pacchetto di raccomandazioni rivolte ad alberghi, ristoranti e campeggi, Bruxelles punta a creare protocolli simili in tutti i paesi in modo da rassicurare i viaggiatori, che troverebbero all'estero le stesse nuove abitudini introdotte nel loro paese di origine.

Il nodo del tracciamento
Nel suo pacchetto di norme, la Commissione europea nota che il tracciamento delle persone malate, guarite o immuni faciliterebbe la mobilità nell'Unione europea. Tuttavia, precisa prima di tutto che il tracciamento deve rimanere volontario, e in secondo luogo che l'accesso ai servizi di trasporto o turistici non dovrebbe essere subordinato all'utilizzo di una app. Infine, Bruxelles vuole creare una mappa dalla quale il cittadino potrà capire la situazione sanitaria regione per regione.

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti