Finanza & Mercati

Rcs, ultimi rilanci. Cairo supera di poco Bonomi

  • Abbonati
  • Accedi
LA SCALATA AL GRUPPO EDITORIALE

Rcs, ultimi rilanci. Cairo supera di poco Bonomi

Arrivano gli ultimi rilanci per conquistare Rcs. La cordata di Andrea Bonomi ha alzato da 0,80 a 1 euro il corrispettivo dell'Opa. Urbano Cairo a sua volta ha alzato da 0,17 a 0,18 le azioni della Cairo Communication offerte per ciascun titolo Rcs nell'Ops. Cairo aggiunge, e questa è la novità più rilevante, un importo in contanti di 0,25 euro per ciascuna azione Rcs portata in adesione, che porta l’offerta complessiva - ai prezzi di oggi di Borsa - a 1,04 euro per azione, cioè davanti di poco a quella della cordata Bonomi.

Cairo incrementa così del 39,38% l’offerta precedente. L'esborso complessivo, in caso di adesione integrale, sarà di 130 milioni di euro in denaro, cui si somma l'emissione di oltre 93,9 milioni di nuove azioni della Cairo communication. La nuova offerta del patron di La7 comporterà una diluizione di Cairo nel capitale della sua societa' fino a scendere al 35,76%. «Mi sono svenato, ho dato l'anima», ha dichiarato all'Ansa Urbano Cairo dopo aver annunciato il rialzo dell'Ops. «Siamo sopra di loro di 4 centesimi», dice dell'Opa concorrente.

Dal canto suo, con il rialzo di oggi l'esborso complessivo per l'Opa di International media holding (Imh), il veicolo che riunisce Bonomi e i soci storici di Rcs, salirà fino a un massimo di 404 milioni di euro. Il nuovo corrispettivo - sottolineano gli offerenti - è superiore del 67,2% rispetto al prezzo ufficiale di Borsa di Rcs del 13 maggio, prima del primo annuncio dell'opa, e del 25% rispetto alla precedente offerta.

La partita a questo punto entra nella settimana decisiva e sarà il mercato a deciderne l’esito. Oggi Rcs ha archiviato un nuovo rialzo in Borsa e si è portato ai massimi da nove mesi. Il titolo è salito dello 0,83% a 0,852 euro per azione. Dall'annuncio dell'offerta pubblica di scambio dell'editore di La7, l'8 aprile scorso, il titolo del gruppo che controlla il Corriere della Sera ha guadagnato l'87,2% portandosi dai circa 0,45 euro di quel venerdì agli 0,852 euro della chiusura di oggi. La capitalizzazione di Borsa è quasi raddoppiata: oggi Rcs vale 444,6 mln e tre mesi fa ne valeva circa 237 milioni. I titoli di Cairo Communication sono saliti invece del 4,29% a 4,38 euro.

Entrambi i contendenti avevano già ritoccato la propria offerta nelle scorse settimane: Cairo portando lo scambio proposto da 0,16 a 0,17. International Media Holding di Bonomi, Diego Della Valle, Mediobanca, Pirelli e Unipol alzando il prezzo d'Opa da 0,7 a 0,8 euro. La partita delle adesioni si giocherà la prossima settimana. Una conta preliminare sui risultati è attesa già venerdì 15 luglio, mentre le cifre esatte saranno essere note per lunedì. La cordata Bonomi, già azionista al 22,6%, ha fissato al 30% la soglia minima raggiunta per dichiarare il successo dell'offerta, mentre Cairo (già socio al 4,72%) ha posto la soglia minima al 33%.
Nella battaglia, comunque, una delle due offerte finirà per vincere e sarà quella il cui offerente complessivamente raggiungerà la quota più alta sul capitale Rcs. Quanti hanno aderito all'offerta sconfitta potranno quindi apportare le proprie azioni all'offerta prevalente. Il rischio però che ad esito delle offerte entrambi i contendenti possano posizionarsi in forze nel capitale Rcs, restando a pestarsi i piedi a vicenda, sembra in realtà remoto. Ragionevolmente il perdente cederà il passo al vincitore, probabilmente cedendogli anche le proprie quote.

Le adesioni alle due offerte pubbliche che si contendono il controllo di Rcs sono finora al lumicino. Secondo il prospetto di Borsa italiana, l'Ops di Cairo Communication - che prima del rilancio di oggi offriva un concambio a 0,17 - ha raccolto nella giornata di oggi 41.399 titoli per un totale accumulato dal 13 giugno scorso pari a 295.315 azioni Rcs (0,05659%). L'Opa lanciata da International Media Holding (Investindustrial, Mediobanca, Della Valle, Pirelli e UnipolSai) a 0,80 euro per ogni titolo che verrà conferito ha raccolto a sua volta in giornata 45.164 azioni Rcs totalizzandone 317.235 dall'inizio (20 giugno) pari allo 0,078536%. Per la prossima settimana, dopo gli ultimi rilanci di questa sera, si attendono adesioni più corpose fino al bilancio finale in occasione della scadenza del 15 luglio. I conteggi definitivi sono attesi lunedì 18 luglio.

Oggi è intanto arrivato il via libera dell'Antitrust alle due offerte. L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, in data 6 luglio 2016, ha esaminato le operazioni di concentrazione relative all'Ops lanciata da Cairo Communications e alla concorrente Opa lanciata da International Acquisitions Holding e altri operatori sulle azioni di Rcs MediaGroup. Per entrambe le operazioni, spiega una nota, l'Autorità è giunta alla conclusione che non è necessario procedere ad ulteriori accertamenti in quanto non emergono criticità sotto il profilo della tutela della concorrenza e del buon funzionamento del mercato.

© Riproduzione riservata