Viaggi24

Qatar, relax tra mare e deserto

  • Abbonati
  • Accedi
City Break

Qatar, relax tra mare e deserto

  • – di Francesca Pace
(PH Qatar Tourism Authority)
(PH Qatar Tourism Authority)

Una piccola penisola ricoperta dalle dune del deserto e circondata dalle acque del Golfo Persico, dove la vita scorre all'ombra di souq e grattacieli. Bastano solo sei ore di volo dall'Italia per raggiungere il Qatar e immergersi in una terra di contrasti, dove la storia e le tradizioni convivono con la modernità. E' una meta ideale per un long weekend, in cui prendersi una pausa dalle rigide temperature invernali per rilassarsi sulle lunghe spiagge, fare escursioni nell'arido entroterra di sabbia e roccia e scoprire la storia millenaria di questa terra magica.

La porta d'ingresso del Qatar è Doha, la capitale, una città cosmopolita stretta tra le dune del deserto e le acque del Golfo Persico, in cui appare da subito la convivenza di tradizioni con lo sguardo verso il futuro. La visita alla città può cominciare lungo la baia a mezzaluna su cui si affaccia. Da un lato si trova il Souq Waqif, il mercato centrale di Doha, dove si passeggia in un labirinto di vicoli dove si susseguono piccoli negozi di spezie, profumi, gioielli, abbigliamento e prodotti di artigianato. Oltre allo shopping, il souq è anche un luogo di incontro per un caffè, pranzare al ristorante o assistere a spettacoli di strada.
A pochi passi dal souq, si raggiunge la Corniche, il lungomare di Doha. E' una bella passeggiata di 7 chilometri sulla baia, chiusa al traffico e con grandi aree verdi, locali e bar da cui si ha un incredibile colpo d'occhio sulla città. Dagli avveniristici grattacieli del centrale business district, verso l'interno, ai numerosi dhow, le tradizionali barche in legno, ormeggiate nella baia che ricordano il passato marinaro del Qatar, in un continuo rimando tra tradizione e modernità.

Molti dei nuovi edifici sono firmati da archistar internazionali. Come il MIA - Museo di Arte Islamica, progettato dall'architetto I.M. Pei (già autore della Piramide del Louvre) e che ripercorre 14 secoli di arte islamica attraverso manoscritti, ceramiche, tessuti, in uno spazio di 35mila metri quadri. L'edificio stesso è un capolavoro di architettura moderna, realizzato su un'isola artificiale nella baia di Doha per proteggerlo dalla costruzione di altri edifici futuri, a cui si accede da un molo arricchito di palme distante 60 metri dalla Corniche.
Proseguendo lungo la costa si incontra la zona dominata dai grandi edifici avveniristici dove si trova il Villaggio Culturale Katara, un'area dedicata alla cultura e al divertimento che riunisce teatri, gallerie e strutture per concerti, mostre e spettacoli oltre a vari ristoranti gourmet dove servono piatti di cucine diverse a sottolineare il carattere cosmopolita della città.

Più avanti ancora si raggiunge The Pearl-Qatar, un'isola artificiale al largo della costa della West Bay di Doha destinata ad area residenziale, con appartamenti, ville e alberghi, boutique e showroom di lusso di celebri brand internazionali e caratterizzata da porticcioli turistici in stile mediterraneo. Anche qui il lungomare è vivace e scandito da caffè e ristoranti di diversi livelli, da quello per un pasto veloce a quello stellato. Il progetto, iniziato nel 2004, è ancora oggi in divenire ma da subito The Pearl – così chiamato perché sorge dove un tempo si pescavano le perle - è diventata un'attrazione popolare tra i visitatori che le è valsa la definizione di Riviera Araba.
A proposito di riviera, il mare è un altro grande protagonista di un soggiorno a Doha. Oltre a rilassarsi sulle spiagge private degli hotel, è possibile fare crociere a bordo del dhow, la tradizionale imbarcazione araba in legno, arredate e decorate in stile beduino. Si può scegliere tra gite serali, di mezza giornata o per un giorno intero, a seconda del tempo a disposizione, in cui dedicarsi a nuotare, fare snorkeling, pescare oltre a gustarsi sontuose grigliate in mezzo al mare ammirando il panorama sulla città.

Anche fuori da Doha, ci sono diverse occasioni per scoprire la natura e le tradizioni del Paese. E in questo caso è il deserto a essere il grande protagonista di visite ed escursioni. Prima fra tutte Khor Al Adaid o Mare interno, una delle meraviglie naturali più spettacolari del Qatar, situata a circa 60 km dalla capitale. Si tratta, infatti, di uno dei pochi luoghi al mondo dove il mare s'insinua in profondità nel cuore del deserto creando una riserva naturale con un proprio ecosistema. Per questa sua particolarità è tutelata dall'UNESCO e può essere raggiunta solamente superando le alte dune di sabbia.
Per vivere altre esperienze nel deserto, si possono prenotare safari in fuoristrada 4x4, e lanciarsi in una corsa sulle dune di sabbia da cui è anche divertente scendere dalle dune con la tavola, in quad o dune buggy. Molte proposte offrono anche escursioni notturne con pernottamento in campi tendati in stile beduino. Un'occasione unica per ammirare i magnifici tramonti del deserto, nel totale silenzio di questo luogo sconfinato.

© Riproduzione riservata