Viaggi24

Brividi sotto le lenzuola, dormire sottozero in una stanza di neve

  • Abbonati
  • Accedi
A LIVIGNO

Brividi sotto le lenzuola, dormire sottozero in una stanza di neve

  • – di Lui. Ben.

La chiamano “snow dream experience nella snow suite”. Si tratta di dormire in un a graziosa casupola di neve che imita la tipica casa della vecchia Livigno, con il camino, il gatto, il letto dalla testata intagliata, avvolti in caldi sacco a peli termici mentre la temperatura fuori raggiunge i -20 gradi.

Le due camere di ghiaccio, adatte a chi ama le sfide e sconsigliate a chi anche in città va a letto con le boule di acqua calda, sono disponibili dal 20 dicembre, al Mandira SPA all'Hotel Lac Salin SPA.

Di fronte al Mountain Resort si trovano le due Snow Suite costruite e intagliate nella neve pressata dall'artista livignasca Vania Cusini. Due sculture dove soggiornare, dall’aperitivo alla colazione, coccolati, prima della buonanotte, con calde tisane alle erbe alpine di Livigno (a richiesta i superlacolici).

Al mattino dopo la prima colazione a base di prodotti tipici, è consigliato passare la giornata nella SPA immergendosi nel Lac Salin, la nuova vasca di acqua salina, ricca di sali benefici (lo iodio, il magnesio, il potassio) per poi affidarsi alle mani sapienti dei terapisti per un massaggio di benessere totale.

Il prezzo dell’esperienza di una notte per le coppie “focose” è di 400 euro la coppia. Tutte le info su: http://www.snowsuitelungolivigno.com/

© Riproduzione riservata