Viaggi24

Estate 2018: viaggiare inseguendo i festival

  • Abbonati
  • Accedi
PROPOSTE PER UN WEEK END

Estate 2018: viaggiare inseguendo i festival

Sotto le stelle, su palchi all'aria aperta oppure seduti sull'erba umida della notte, talvolta in alta montagna, altre volte lungo i bordi dei laghi oppure in location storiche come i tanti borghi che nei mesi pi caldi tornano ad animarsi. Sono i festival dell'estate alcuni molto noti altri meno ma tutti con una nota in comune: rendere speciale una serata grazie al ritmo di un beat oppure al romanticismo di un assolo al piano oppure lasciandosi rapire dalle performance di artisti straordinari desiderosi del coinvolgimento del pubblico. Andare per festival un'occasione per divertirsi ma anche per scoprire o riscoprire un luogo. Organizzatevi…un week end ecco alcune proposte.

In Piemonte. Il primo a debuttare Collisioni, il festival agri rock che da diversi anni anima Barolo in Piemonte per quattro giorni (28/6-1/7). Considerato tra i miglior festival per la sua formula innovativa e la capacit di parlare a un pubblico trasversale, propone musica, letteratura, cinema, enogastronomia in un ambiente suggestivo come quello di Barolo, paese nuova mecca della cultura, meta del turismo internazionale e da qualche anno epicentro del territorio Unesco Piemonte. Tanti gli ospiti in questa edizione Caparezza, il trio Nek+Renga+ Pezzali, Depeche Mode, Lenny Kravitz e il concerto di addio di Elio e le Storie Tese.

Da Spoleto a Santarcangelo, da Cividale del Friuli a San Sepolcro
A Spoleto in Umbria tutto pronto per il suo Festival, connubio di arte, teatro e scienza, dal 29 giugno al 15 luglio. Tra le presenze pi attese l'attrice e premio Oscar Marion Cotillard sar Giovanna d'Arco ma soprattutto una delle ospiti pi attese del Festival dei due Mondi di Spoleto. lei la protagonista di Jeanne d'Arc au bcher, un oratorio in 11 scene diretto dal regista Benot Jacquot, sulle musiche del compositore Arthur Honegger. Da non perdere in cartellone, l'opera che apre il festival, Minotauro di Silvia Colasanti, il 29 giugno, e lo spettacolo di Victoria Thierre Chaplin, Bells and Spells, il 12 luglio. Tributo alla scienza con il premio Carla Fendi il 15 luglio saranno premiati i due Nobel per la Fisica 2013, Peter Higgs, che ha scoperto il bosone che porta il suo nome e Francois Englert, che lo ha teorizzato, insieme con Fabiola Gianotti, direttrice generale del Cern, il Centro europeo di ricerca nucleare. Nelle due settimane ci saranno incontri, installazioni, spettacoli e, il 1 luglio, nel Teatro Carlo Melisso, fatto restaurare proprio da Carla Fendi, ci sar un omaggio all'astrofisico Stephen Hawking.

Danza contemporanea e performing art in primo piano anche alla 48 edizione di Santarcangelo Festival storico appuntamento, dedicato alla performance contemporanea internazionale in programma tra Santarcangelo di Romagna (RN) e alcuni luoghi limitrofi dal 6 a domenica 15 luglio. 150 appuntamenti, realizzati da 54 formazioni da tutto il mondo, con pi di 200 artisti e quasi 250 tra adulti, adolescenti e bambini coinvolti nei progetti artistici partecipati. In un programma che spazia tra teatro, performance, danza, musica c' da divertirsi da mattina all'alba. Nei primi due weekend di luglio l'antico borgo ospita una proposta di spettacolo audace e avventurosa, con artiste e artisti che spaziano tra linguaggi differenti e conducono il pubblico al di l dei confini dell'ovvio e del conosciuto, anche geografico e disegnano un articolato paesaggio emotivo. La musica ha un ruolo cruciale: anche nell'edizione 2018 del Festival torna Imbosco, il Dopofestival in un tendone da circo nascosto tra gli alberi; il luogo in cui quando cala la notte e gli spettacoli sono terminati hanno inizio la musica e il ballo con dj italiani e internazionali in consolle come i Deep Soulful Sweats dall'Australia, Bleedingblackwood - Germania, FAKA - Sudafrica, DANI - Belgio, GEGEN - Germania, Sequoyah Tiger, Lilith Primavera, Trepaneringsritualen - Svezia, Tropicantesimo, Lady Maru & Valerie Renay - Germania/Italia, Matteo Valicelli, The Expandig Universe, The Good Chance Radio.

I nuovi giovani della nuova Europa si danno appuntamento a Cividale del Friuli (Ud) per il primo Mittelfest diretto da Haris Pasovic. Millennials il tema di Mittelfest 2018, inteso soprattutto come un modo di pensare: flessibile, crossover, multitasking, che unisce arti, Paesi, stili. Fra i debutti, il DeutschesTheatre Berlin in Tigermilke una creazione originale degli italiani Ricci/Forte ispirato ai millenials. L’edizione 2018 presenta tipiche forme artistiche giovani, dall'hip hop, al rap, al dj set, eseguite da grandi protagonisti che hanno portato la creazione contemporanea dentro una cornice d'arte. i caso di Dunkelbunt, band austriaca di world music e di dj setting elevato ad arte riconosciuta; dell'hip hop del ‘nostrano' Doro Gjat che ha raggiunto fama nazionale scegliendo le terre e la lingua friulane, della spagnola Barcelona Gypsy Balkan Band che riunisce energia gipsy e klezmer di classe; di Djambo Augusevi, che guida una band macedone di ottoni che ha incantato il San Carlo di Napoli, per citare solo alcuni. Fino alla rivelazione rap sanremese Mudimbi o Simphiwe Dana, una delle voci principali d'impegno di oggi e donna dell'anno in Africa nel 2016. Un capolavoro di Schubert sar eseguito dall'ungherese Danubia Orchestra Obuda in scena in un contesto originale del Proton Theatre di Budapest (in apertura il 5 luglio). La regista cinematografica, Jasmila Zbanic (Orso d'oro per il miglior film al Festival internazionale del cinema di Berlino), creer appositamente per Mittelfest, insieme al compositore bosniaco Ališer Sijaric, un'installazione di arti visive e musica intitolata “Razor Wire”, che riflette sulla responsabilit morale dell'Europa contemporanea (11 luglio in prima assoluta). Da non perdere anche quanto riserva dal 13 al 21 luglio la 16 edizione di Kilowatt Festival di Sansepolcro (Ar). La Resurrezione di Piero della Francesca sar trasformata in ballo da Virgilio Sieni; bello anche il duetto Vinicio Marchioni ed Eugenio Finardi.

In Calabria forever young
4 appuntamenti in dieci giorni per i pi giovani. 4/5 agosto - Color Fest VI, le oltre 6000 presenze dello scorso anno lo attestano come uno dei festival pi importanti del Meridione dedicato alla nuova musica italiana. La location scelta il parco della Giurranda con gli artisti: Cosmo, Iosonouncane e Paolo Angeli, Frah Quintale, Clap Clap, Willie Peyote, Zen Circus, Coma Cose, etc.

10/11 agosto - FRAC Festival IV, il Festival di Ricerca per le Arti Contemporanee che si tiene nel bellissimo Parco Archeologico Scolacium di Roccelletta di Borgia, mantenendo sempre la formula che coniuga live a cavallo tra musica sperimentale e pop e installazioni e performance di artisti provenienti dalle arti visive. Tra i primi nomi confermati: Floating Points, Populous, Myss Keta, Yombe, Nu Guinea, Tommaso Cappellato.

8/9 agosto - Altrove V uno dei festival di arte urbana riconosciuto a livello europeo per l’alto tasso di innovazione, arrivato quest'anno alla V edizione, in programma dal 8 al 9 agosto a Catanzaro. Ospita numerosi artisti internazionali (ABCDEF, Boris Tellegen e Jeron Erosie, Canemorto, Gruppo OK) e approfondisce la ricerca nel campo del muralismo d'avanguardia.

7/11 agosto - La Guarimba International Film Fest VI un festival internazionale del cortometraggio che si tiene nello splendido borgo di Amantea (CS). Si occupa principalmente di cinema e illustrazione e usa la cultura come un veicolo per promuovere valori di democrazia partecipativa, integrazione e accessibilit. Confermati i primi attesissimi ospiti: Vincent Moon ideatore della Blogotheque e regista di videoclip, e un panel esclusivo che coinvolger i rappresentanti europei di Vimeo.


Fuori confine a Lugano per Long Lake festival. Da sabato 28 giugno e fino al 1 agosto torna a Lugano il LongLake Festival, giunto all'ottava edizione per un intero mese una girandola di eventi tra musica, letteratura, incontri, animazioni, teatro, danza, cinema, spettacoli per bambini e installazioni di arte urbana invader le vie, le piazze e i parchi pubblici dando vita ad un intenso incontro tra artisti e pubblico. Articolato in diversi festival tematici, ROAM, Urban Art, Family, Buskers, Wor(l)ds, Classica ed Estival Jazz, il fitto cartellone di eventi arricchito quest'anno anche da Ritmo Costante, filone interamente dedicato alla danza, Cinema al Lago, per gli amanti del cinema, e Ticino Musica, affermato punto d'incontro per corsi di perfezionamento e concerti. Se il Buskers Festival prima di tutto un'avventura, tre giorni imperdibili di jazz ci saranno il 12, 13 e il 14 luglio. Durante il primo in poche centinaia di metri infatti pu capitare di incrociare un virtuoso del pallone, delle vasche da bagno mobili, un funambolo impazzito, dei giullari, dei musicanti, dei punks o dei pazzi scatenati; nel secondo tutti i concerti saranno open air, gratuiti nella splendida cornice di Piazza della Riforma, nel cuore di Lugano per quello che riconosciuto come il pi importante evento musicale del sud della Svizzera. Quest'anno sono attesi Ekalavya Kennedy Administration, Hudson, Michel Camilo e Tomatito Chico Trujillo, Renzo Arbore e l'Orchestra italiana The London Community Gospel Choir.

Un festival diffuso e solidale nelle Marche
Per chi ha voglia di mettersi in cammino il 1 luglio torna la seconda edizione di RisorgiMarche, il festival ideato e “animato” da Neri Marcor - che di quelle terre originario - per riportare pubblico, turisti, nei luoghi belli di una delle regioni devastate dal sisma del 2016. Il debutto lo scorso anno, 80 mila presenze, folle gioiose in marcia, zaino in spalla o in bici, lungo i sentieri, nei boschi, attraverso le vallate, poi tutti insieme ad ascoltare Francesco De Gregori o Ron, Niccol Fabi o Malika Ayane, Paola Turci, Fiorella Mannoia, Luca Barbarossa per citare solo alcuni degli artisti che hanno aderito (gratuitamente) all'iniziativa. Quattordici concerti, un mese di musica all'aperto ai piedi dei Monti Sibillini. Tra le presenze confermate il rocker fiorentino Piero Pel sui prati di Forca di Presta. Quest'anno, grazie alla riapertura di una parte delle strade di montagna, i concerti di RisorgiMarche (tutti acustici, e a basso impatto sull'ambiente) si svolgono a una quota mediamente superiore a quella dell ascorsa edizione. Come il concerto di Mario Biondi (sabato 7 luglio) sui pascoli del Pizzo di Meta, tra Bolognola e Sarnano, e quello di Alex Britti (luned 9 luglio) sul Monte Torrone, sul versante di Visso, Ussita e Castelsantangelo sul Nera. Lo spettacolo di chiusura (2 agosto), affidato a Neri Marcor e ai musicisti dello Gnu Quartet, avr per teatro di SAn Giacomo edi Monti Piselli, sul confine con l'Abruzzo e nel Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga. Location pi classiche, e spesso quasi sconosciute, per le esibizioni di star italiane come Angelo Branduardi (marted 3 luglio) sui Piani di Crispiero, tra Castelraimondo e Serrapetrona, Irene Grandi (luned 23 luglio), ai Piani di Cagnano di Acquasanta Terme, e Paolo Belli accompagnato dalla sua Big Band (sabato 28 luglio) ai Campi di Vetice presso Montefortino. All'appello di Neri Marcor, quest'anno, abbiano risposto anche due star straniere come l'israeliana Noa (sabato 14 luglio sui Prati di Monte Vermenone, tra Fiuminata e Sefro) e il brasiliano Toquinho (mercoled 1 agosto al Pian della Cuna di Fematre, tra Visso e Pievetorina). Tutti i concerti saranno completamente gratuiti, e inizieranno alle 16.30, in localit che per l'occasione potranno essere raggiunte solamente a piedi o in bicicletta, lungo itinerari appositamente segnalati, privi di difficolt (T nella scala CAI), anche per i portatori di handicap.

Musica e note in alta quota. Dal 5 luglio al 26 agosto la rassegna musicale Val di Fassa Panorama Musictorner a scalare le vette alpine, portando nei luoghi pi suggestivi delle Dolomiti della Val di Fassa una serie di concerti capaci di far spaziare l'orecchio su una variet di generi musicali e l'occhio sui maestosi paesaggi d'alta quota. I quattordici live all'aperto della quarta edizione della rassegna saranno tutti a ingresso gratuito e in orario diurno (tranne il concerto della Sant Andreu Jazz Band, unico appuntamento serale e in teatro). Le location selezionate offriranno un impatto naturalistico capace di amplificare la portata emozionale della musica: Pian dei Fiacconi (Marmolada), Ciampedie (Vigo di Fassa), Buffaure (Pozza di Fassa), Ciampac (Alba di Canazei), Valbona Lusia (Moena), Belvedere (Canazei), Col Margherita (Passo San Pellegrino), Col Rodella (Campitello di Fassa) e il Passo San Pellegrino. Luoghi tutti raggiungibili con gli impianti di risalita ma anche con escursioni a piedi, per uno stile d'ascolto con un pizzico d'avventura. Nel programma musicale risaltano chiari percorsi esplorativi, come quelli dedicati alle lingue minoritarie (con la Sant Andreu Jazz Band di Barcellona, Martina Iori, i Mldalsabida, i Me + Marie), al cantautorato (As Madalenas, Roberta Giallo, Caia Grimaz e Loris Vescovo, i Five to Ten), alla musica classica (Dolomiti Brass Quintet, Santo Albertini ed Edoardo Bruni), oltre a una serie di concerti a tema libero con LeBurn Maddox (funky-blues), il TT Collective (jazz), i Panorama Klezmer (musica balcanica), il Coro Enrosadira (canti di montagna). Musica in primo piano ancora il 14 luglio con il concerto all'alba del festival I Suoni delle Dolomiti (dal 33/6 al 31/8). Dalle ore 6:00, nella spettacolare cornice naturale del Col Margherita (2514 m), l'Africa, Napoli, il Mediterraneo e l'improvvisazione si mescoleranno a melodie del Rinascimento cos come a quelle di grandi autori contemporanei. Il tutto basato sulle voci dell'Ensemble Burnogual che sotto la guida della cantante e compositrice Maria Pia Devito affronteranno in chiave jazzistica le “Moresche” di Orlando di Lasso – cicli carnevaleschi, parodie, danze – portando il pubblico in storie di schiavi e liberti, tra suoni di mondi lontani, imitazioni di strumenti e versi di animali. Tra gli altri protagonisti della rassegna Mario Brunello, Paolo Fresu.

C’ anche Broadway sotto le Dolomiti
Fitto il cartellone anche a Mezzano di Primiero sulle Dolomiti, dal 24 giugno al 17 agosto, per la rassegna internazionale diretta da Francesco Schweizer che anima da anni l'estate della zona con artisti americani ed europei della Music Academy International. In programma concerti, quattro opere liriche in forma scenica e due musical Cabaret ed Evita.

© Riproduzione riservata