Viaggi24

Dossier Vintage sci: lo slalom con le ghette che guarda al passato

  • Abbonati
  • Accedi
    Dossier | N. 12 articoliSpeciale neve

    Vintage sci: lo slalom con le ghette che guarda al passato

    Maestri sci Alta Badia, ski carouse
    Maestri sci Alta Badia, ski carouse

    Maglioni norvegesi lavorati, piumini da paninaro, pantavento con elastico e ghette a righe, magari sopra i jeans. Si sciava così, negli anni Ottanta: sfidando il freddo per esibire il look. La nostalgia per l'abbigliamento e la tenuta da neve di un tempo sta tornando di moda in montagna e dal Telemark agli eventi in costume d'epoca, anche le piste diventano… eroiche.

    Da quattro anni in Alta Badia si svolge “The Ski Carousel Vintage party” la manifestazione che chiude, in stile rétro, la stagione invernale: quando le giornate sono più lunghe e con tanto sole, la neve è perfetta e regala agli amanti dello sci indimenticabili discese sulle piste della località nel cuore delle Dolomiti Patrimonio Mondiale Unesco. Sia in valle che in quota, per un giorno si ricrea l'atmosfera di un comprensorio sciistico di alcuni decenni fa e in collaborazione con i vari rifugi – che hanno facoltà di scegliere il periodo vintage che preferiscono - si ricrea un mood in stile Amarcord, congruo sia nell'allestimento che nella scelta della musica.

    Proibito il carving
    I partecipanti all'evento si avvicinano alle piste utilizzando uno degli ultimi skilift con gancio presenti e in funzione sui campi da neve e sciano utilizzando sci vecchi: quelli lunghi e stretti, molto più alti della propria statura, esattamente il contrario di quelli prodotti oggi corti, sciancati e più facili da governare. Ognuno può prendere parte alla gara a condizione di non usare sci carving. E ovviamente è obbligatorio indossare una mise adeguata e coerente al periodo storico scelto. Le iscrizioni possono essere effettuate direttamente sul posto il giorno della competizione - perché si tratta pur sempre di una sfida di abilità oltre che di una occasione di divertimento - e la premiazione prevede una classifica anche dell'abbigliamento vintage più originale. L'evento è una iniziativa nata in collaborazione tra il Consorzio Turistico Alta Badia e il Consorzio Skicarosello e nel 2019 si tratterà della quinta edizione.

    Nostalgia del Telemark
    Sembra quasi un inchino, uno scivolare elegante e delicato, con il tallone lasciato libero dall'attacco, lo scarpone fermato solo in punta e il ginocchio che si piega. Il Telemark è una tecnica di sci che combina elementi di sci alpino e nordico e deve il suo nome alla regione norvegese Telemark, appunto. Ha conquistato popolarità negli anni '70 e '80 come alternativa “bizzarra” a chi scendeva veloce dai pendii in abbigliamento tecnico (negli anni '70 impazzavano i pantaloni in neoprene attillato e negli anni '80 andava di moda il fluo) privilegiando invece un abbigliamento da dandy che sposa la filosofia del passato al punto da utilizzare le pelli attaccate al fondo degli sci per risalire le piste.

    Slalom storico
    Una competizione di sciatori d'epoca a fine stagione invernale si svolge anche sul Monte Verena, sull'Altopiano di Asiago e i partecipanti vengono divisi in categorie: sciatori d'epoca pionieri con sci di legno, sciatori d'epoca veterani con sci dritti di metallo o plastica anni '60 e '70, sciatori d'epoca amatori con sci dritti in metallo o plastica degli anni '70 e '80.

    © Riproduzione riservata