best in travel

Viaggiare nel 2021: Firenze e Ravenna fra le mete sostenibili di Lonely Planet

I premi «Best in Travel 2021» premiano luoghi, persone e progetti che interpretano l’impegno verso sostenibilità, comunità locali e diversità

di Gianni Rusconi

default onloading pic
(ermess - stock.adobe.com)

I premi «Best in Travel 2021» premiano luoghi, persone e progetti che interpretano l’impegno verso sostenibilità, comunità locali e diversità


3' di lettura

Viaggiare in modo responsabile e diventare agenti di cambiamento positivo. Utilizza queste parole il ceo (e presidente) di Lonely Planet, Luis Cabrera, per introdurre sull’homepage del sito della famosa casa editrice australiana le motivazioni che hanno portato ai “Best in Travel 2021”. Nell'elenco delle idee premiate spiccano quindi luoghi, persone (come la blogger Soraya Abdel-Hadi) e progetti che interpretano l’impegno verso tre elementi: sostenibilità, comunità locali e diversità.

Ripensare il modo di viaggiare, insomma, è una sorta di passaggio obbligato per tornare a immaginare vacanze ed esperienze in giro per il mondo quando si potrà tornare a viaggiare per davvero, una volta finita (si spera definitivamente) l’emergenza Covid-19.

Loading...

Non sono quindi classiche destinazioni quelle suggerite da Lonely Planet in una guida consultabile online (che sostituisce il classico volume cartaceo in uscita prima di Natale con tutte le mete preferite dagli autori delle guide più famose al mondo): sposano i valori del turismo consapevole ed esperienziale e promuovono la tutela dell’ambiente e degli animali.

La pandemia cambia il modo di spostarsi e l’invito di Cabrera è per l’appunto quello di considerare il viaggio, da oggi in avanti, «come un esercizio molto più rispettoso e attento di quanto non sia mai stato in passato».

Alla scoperta di Dante e del Ruanda e dell’arcipelago di Palau

Nella categoria sostenibilità, fra le dieci realtà premiate troviamo Le Vie di Dante, progetto culturale che raccoglie gli itinerari tra Emilia Romagna e Toscana legati alla vita del sommo poeta nell’anno in cui si celebrano i 700 anni della sua morte. Borghi, castelli e pievi romaniche sono i punti di interesse che segnano un percorso ad anello di circa 400 km che valica l’Appennino per unire Firenze, città natale di Dante, a Ravenna, che ospita la sua tomba.

Di tutt’altra natura è l’International Gorilla Conservation Programme, un programma di tutela ambientale che ha contribuito a salvare i gorilla di montagna (specie a rischio di estinzione), creando al tempo stesso un nuovo modello per la salvaguardia sostenibile della fauna selvatica del Ruanda.

Dall’Africa si attraversa l’Atlantico verso le isole di Antigua e Barbuda, destinazioni schierate in prima linea nella lotta al cambiamento climatico, con il veto alla plastica monouso e il polistirolo e l’istituzione di un “Green Corridor”.

Fra le altre idee premiate spiccano i treni della Rocky Mountaineer per viaggiare sulle montagne rocciose canadesi, gli 800 km di percorsi di bikepacking della Virginia Mountain Bike Trail attraverso le Blue Ridge Mountains nel Sud degli Stati Uniti, l’arcipelago incontaminato di Palau in Micronesia con le sue 576 isolette tropicali sperdute nel mezzo dell’Oceano Pacifico e un soggiorno urbano a Göteborg, in Svezia, città che primeggia costantemente nel Global Destination Sustainability e che mira a raggiungere l’indipendenza dai carburanti fossili entro il 2030.

Volontariato alle Faroe e artigiani fiorentini come guide

Entrare a stretto contatto con le comunità locali e vivere esperienze autentiche e indimenticabili con chi vive in determinati territori. In questa categoria Lonely Planet ha premiato progetti come Invisible Cities, che propone a ex senzatetto del Regno Unito l’opportunità di diventare guide turistiche nella propria città, e iniziative come quella dell'Associazione del Turismo in Kazakistan, che supporta gli abitanti dei villaggi rurali per l’hospitality dei viaggiatori. Unica nel suo genere è l’idea delle Isole Faroe per un turismo familiare rivolto a viaggiatori che desiderano fare volontariato per preservare il paesaggio naturale. C’è infine anche un po’ di Italia fra i consigli di viaggio per il 2021 e si chiama Girl in Florence, progetto che offre ai viaggiatori la possibilità di scoprire il capoluogo toscano attraverso gli occhi di artisti e artigiani locali, negozi indipendenti e residenti stranieri in città.

Oasi naturali alle Canarie e cultura africana negli Usa

Il turismo come fonte di ispirazione per storie di diversità – di luoghi e di persone - da raccontare e da condividere. Le 10 scelte di Lonely Planet spaziano da figure come Gabby Beckford, cofondatrice della Black Travel Alliance per aumentare la rappresentanza nera nell’industria dei viaggi, a oasi ambientaliste come El Hierro, piccola isola delle Canarie aperta a viaggiatori di ogni età. L’accessibilità invece è il punto di forza del Costa Rica, destinazione ideale per chi si muove su una sedia a rotelle, e di Wheel the World, agenzia californiana che offre a persone con disabilità esperienze di viaggio su misura in oltre trenta destinazioni. Diversa è anche la proposta di Couple of Men, blog che propone informazioni e consigli sulle mete migliori per la comunità LGBTIQ+. E per pochi intimi è un viaggio alla Sea Islands, al largo della costa sud-orientale degli Stati Uniti, dove il popolo dei gullah-geechee hanno conservato il retaggio culturale africano più ricco della nazione.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti