l’evento

Videomessaggio del Papa al Superbowl: «Pace e solidarietà per il mondo»


default onloading pic

2' di lettura

Il Papa in tv la sera del Superbowl per promuovere la cultura della pace. Non è la sceneggiatura per la seconda serie del “Young Pope” di Paolo Sorrentino, ma quello che accadrà davvero stanotte negli Usa, in occasione della partita finale del 51° Super Bowl della National Football League. Per la prima volta in assoluto nella storia della televisione (e della Chiesa), l'evento sportivo americano più atteso dell'anno sarà preceduto da un videomessaggio del Pontefice. Registrato in spagnolo, lingua madre di Francesco e di milioni di 'latinos' Usa, il messaggio sarà un appello per «una cultura di incontro e un mondo di pace». Parole di accoglienza per far riflettere le coscienze, dopo le polemiche e le tensioni seguite ai primi passi della presidenza di Donald Trump.

Videomessaggio di Papa Francesco per il Super Bowl

«L’attività sportiva ci fa imparare il significato del sacrificio»
Il videomessaggio renderà speciale e in qualche modo “storica” la finalissima tra New England Patriots e Atlanta Falcons che si disputerà tra poche ore nello stadio di Houston in Texas. «I grandi eventi sportivi come il Super Bowl - vi sottolinea Francesco - sono altamente simbolici dimostrando che è possibile costruire una cultura di incontro e un mondo di pace». «Prendere parte ad attività sportive - prosegue il Papa - ci fa andare oltre la nostra visione personale della vita - e in modo sano - ci fa imparare il significato del sacrificio, crescere nel rispetto e fedeltà alle regole». «Possa il Super Bowl di quest'anno - è l'augurio di Francesco a conclusione del videomessaggio - essere un segno di pace, amicizia e solidarietà per il mondo. Grazie!». Un'iniziativa, questa per il Super Bowl, che conferma, se ancora ce ne fosse bisogno, la statura di leader globale e la grande popolarità che circonda la figura del Pontefice argentino.

Le polemiche anti-Trump dopo il bando degli stranieri di 7 Paesi
La scelta del papa di entrare nelle case di milioni di telespettatori che in tutto il mondo seguono il Superbowl arriva in un momento di forti polemiche in Usa per le iniziative del presidente Trump, tra cui l'avvio del progetto per la costruzione di un muro anti-immigrati al confine col Messico e l'adozione di un decreto presidenziale che ha istituito un bando di ingresso negli Stati Uniti per le persone provenienti da 7 Paesi musulmani. In Italia, la linea riformista seguita dal Papa fin dal suo insediamento ha scosso molti ambienti conservatori della Chiesa. Negli ultimi giorni, in alcuni quartieri di Roma sono stati affissi centinaia di manifesti anonimi - riconducibile ad ambienti cattolici conservatori - fortemente critici verso l'operato di Papa Francesco.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...