open innovation a milano

Vittoria Assicurazioni lancia il primo incubatore insurtech in Italia

Un hub di open innovation per lo sviluppo di startup assicurative mettendole in connessione con investitori e partner. Lanciata la pirma «call for ideas»

di Gianni Rusconi


default onloading pic

2' di lettura

Si chiama Vittoria Hub ed è un progetto di open innovation che, dalla carta, si è concretizzato in un vero e proprio centro operativo situato nel cuore del rinnovato quartiere del Portello, a Milano. A pensare, sviluppare e realizzare questo incubatore, il primo in Italia specificatamene dedicato alle nuove imprese tech dell'insurance, è un attore di primo piano di questo settore come Vittoria Assicurazioni.

L'hub, hanno spiegato i diretti interessati in sede di presentazione, avvenuta oggi nel capoluogo lombardo, dovrà essere «un luogo d'incontro tra tecnologia e nuovi modelli di business per portare innovazione al mondo assicurativo», una sorta di piazza fisica e digitale dove «favorire la circolazione di idee, la co-creazione e la collaborazione tra startup e realtà già riconosciute sul mercato».

Al ruolo di Ceo di Vittoria Hub è stato nominato Gian Franco Baldinotti, già chief marketing officer di Vittoria Assicurazioni, che ha parlato di «opportunità unica» per evidenziare le enormi potenzialità dell'insurtech, mentre il Ceo della compagnia, Cesare Caldarelli, si è detto convinto che «il futuro della distribuzione nel mondo assicurativo e il servizio al cliente finale necessiteranno sempre più di nuove idee e iniziative».

Il compito dell'incubatore, a livello pratico, sarà quello di far convergere in un unico polo investitori, partner (fra quelli che hanno già aderito vi sono realtà come BeOn, Doppia Elica, F2A, FairConnect, Logotel, Microsoft for Startups e altre) e insurtech e accelerare il percorso di crescita di queste ultime, dall'idea iniziale fino alla loro maturità industriale.

Vittoria hub, più nel dettaglio, si focalizzerà su quattro aree (Persona-Health & Whealth, Casa, Mobility, Azienda Connessa) e opererà su un insieme integrato di soluzioni e di tecnologie di nuova generazione che costituiranno l'evoluzione dell'offerta rivolta ai consumatori in fatto di prevenzione, assistenza e pronto intervento, rimedio e monitoraggio.

La peculiarità di questo micro-ecosistema? Essere “open” nel vero senso della parola, consentendo cioè ai clienti di accedere a qualunque servizio dell'hub in ogni momento, muovendosi senza barriere all'interno dello stesso secondo le proprie esigenze.

In concomitanza con la presentazione dell'hub è stata ufficializzata anche la prima “call for ideas” sotto il cappello del nuovo incubatore, le cui candidature sono aperte fino al 28 febbraio 2020.

Le startup insurtech selezionate nei vari ambiti avranno la possibilità di partecipare al programma Via2 che prevede una prima fase di incubazione, una seconda di adozione che traghetterà i nuovi progetti allo stato di “proof of concept” per verificarne l'interoperabilità a livello di ecosistema e con l'infrastruttura di Vittoria e infine una terza di accelerazione che dovrà portare all'ingresso sui mercati nazionali e internazionali. In palio, per ogni startup, un premio fino a 60mila euro e una serie di agevolazioni ulteriori di finanziamento.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...