COMPETIZIONI

Vittoria di Crugnola-Ometto su Citroën C3 R5 al Rally del Ciocco. Si accorcia il distacco dal leader di campionato

Andrea Crugnola vince il Rally del Ciocco e Valle del Serchio. Nella classifica due ruote motrici vittoria del duo Andreucci-Ancreussi al debutto sulla Peugeot 208 Rally 4.

di Giulia Paganoni

default onloading pic

Andrea Crugnola vince il Rally del Ciocco e Valle del Serchio. Nella classifica due ruote motrici vittoria del duo Andreucci-Ancreussi al debutto sulla Peugeot 208 Rally 4.


4' di lettura

Due equipaggi protagonisti nella classifica assoluta. Da Roma al Ciocco sono sempre loro e dare spettacolo: Andrea Crugnola sulla francesina Citroën C3 R5 e Giandomenico Basso sulla tedesca Volkswagen Polo R5.
I protagonisti della gara
Da una parte Andrea Crugnola in coppia con Pietro Elia Ometto, sulla Citroën C3 R5 preparata dal team Fpf Sport, vincitori di questo 43° Rally Il Ciocco e Valle del Serchio, dopo averlo comandato dal primo all'ultimo chilometro, portandosi a casa anche ben sei vittorie di prove speciali sulle dieci disputante. Dall'altra Giandomenico Basso e Lorenzo Granai, su Volkswagen Polo R5, della scuderia New Loran, secondi assoluti, che sono stati i più veloci in quattro prove speciali arrivando al traguardo, dopo quasi 95 km cronometrati, con un ritardo di 18.9 secondi.

Un risultato, questo, grazie al quale mantengono la vetta della classifica assoluta del Campionato Italiano Rally Aci Sport. Il varesino, nei fatti dominatore della gara toscana, ed il trevigiano hanno dato prova di grandi abilità di guida sulle insidiose strade dell'alta Garfagnana in provincia di Lucca, staccando tutti gli altri in maniera netta grazie anche alle performanti auto portate in gara. A chiudere il podio, l'equipaggio Stefano Albertini e Danilo Fappani, su Skoda Fabia R5, bravissimi fino alla prova tre ed in scia ai primi due e poi rallentato da una foratura. Il bresciano ha comunque conquistato il terzo posto e il punteggio massimo per il Cira, il Campionato Italiano Rally Asfalto.

Classifica due ruote motrici: il ritorno di Ucci-Ussi
La gara toscana è stato teatro anche delle sfide per il titolo tricolore due ruote motrici dove il pilota di casa Paolo Andreucci, in coppia con Anna Andreussi, su Peugeot 208 Rally 4 hanno dominato dall'inizio alla fine. Un debutto vincente in una gara che i pluricampioni hanno dominato dalla prima prova speciale e che è sicuramente di buon auspicio per il cammino nel Campionato Italiano Rally 2020.Alle loro spalle si è combattuta una gara intensa. Tra i principali interpreti sicuramente il giovane Christopher Lucchesi su Peugeot 208 R2B e Daniele Campanaro con la Fiesta R2. Il primo è rimasto alle spalle di Andreucci per la gran parte della gara poi rallentato per una foratura nella fase pomeridiana della gara; il secondo, campione uscente del R1 è stato sempre nelle posizioni di vertice, ma ha pagato un ritardo proprio all'ultimo C.O. Dunque ottiene il secondo assoluto il messinese Alessandro Casella su Peugeot 208 208 R2B che si porta a casa punti importanti in chiave classifica della serie tricolore. Terzo assoluto tra gli sfidanti della categoria due ruote motrici è Fabio Farina in coppia con Luca Guglielmetti sempre su Peugeot 208 R2B.

Clio Trophy Italia: vittoria a Martinelli-Musolesi
La 43esima edizione del Rally il Ciocco e Valle Del Serchio ha aperto ufficialmente anche la stagione del nuovo Clio Trophy Italia, serie interamente dedicata alla Clio V Rally.A mettere tutti dietro nella gara toscana è stato un più che veloce Giacomo Martinelli che con il navigatore Andrea Musolesi, ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per ambire al titolo del monomarca firmato Renault. Il 26enne pistoiese, oltre a portare a casa il primato del trofeo di appartenenza, ha regalato alla “Maison” transalpina anche il gradino più basso del podio nella classe R1 del Cir, proprio in occasione del debutto della nuova vettura. Il portacolori della Jolly Racing Team ha portato a casa un bel riconoscimento: oltre ad aver ricevuto l'assegno riservato al primo classificato, premiato con 2.000 euro, ha ottenuto ulteriori 1.000 euro grazie alla prima posizione ottenuta nella classifica junior del monomarca, contesa in questo appuntamento con Nicola Cazzaro. Quest'ultimo, con Giovanni Brunaporto alle note, ha occupato il piazzamento d'onore nel Clio Trophy Italia e la nona posizione nel raggruppamento R1, segnata da un “dritto” durante la terza prova speciale “Bagni di Lucca 1” che li ha rallentati di circa 3 minuti, proprio quando erano in lizza per la parte alta della classifica a tempi.

Suzuki Rally Cup e Campionato Italiano R1: doppio colpo per Rivia-Dresti
Ottima prestazione per Simone Rivia insieme a Andrea Dresti che ottengono la leadership del trofeo monomarca e non solo perché il parmense con la Swift R1 si aggiudica anche il round del Campionato Italiano R1 davanti alla Suzuki Swift Hybrid della casa affidata a Simone Goldoni. Per quanto riguarda il trofeo, ottima corsa disputata da Giorgio Fichera con la Suzuki Baleno che ottiene la seconda posizione cosi come aveva già fatto al Rally di Alba. Una gara ostica per molti equipaggi del trofeo con molti ritiri tra i quali spicca quello di Ivan Cominelli e del giovane Igor Iani, autore di ottimi tempi nella prima fase del rally.

Classifica assoluta Cir2020 e prossimo appuntamento
La classifica finale dopo i primi tre appuntamenti vede al comando Giandomenico Basso su Volkswagen Polo GTI R5 con 39 punti, seguito da Andrea Crugnola su Citroën C3 R5 a 30 punti. Terzo è Rudy Michelini su Volkswagen Polo GTI R5 a 24 punti; quarto Alessandro Re sempre su Volkswagen Polo GTI R5 a 22 punti. A seguire Antonio Rusce su Citroën C3 R5 e Marco Signor su Volkswagen Polo GTI R5, entrambi a 16 punti. Sesti a pari merito Umberto Scandola su Hyundai i20 R5 e Stefano Albertini su Skoda Fabia R5 a 10 punti. Il prossimo appuntamento sarà alla gara più antica del mondo, la 104esima edizione della

Targa Florio (PA), in programma dal 10 al 12 settembre 2020.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti