negoziati al via

Vivendi tratta con Tencent la cessione del 10% di Universal Music Group

Il gruppo francese che fa capo alla famiglia Bolloré ha avviato negoziati preliminari con il gruppo cinese Tencent per la vendita di una quota pari al 10% detenuta nella casa discografica

di Flavia Carletti


default onloading pic

2' di lettura

Il gruppo francese Vivendi ha avviato negoziati preliminari con il gruppo cinese Tencent Holdings Limited per la vendita di una quota pari al 10% detenuta in Universal Music Group. Tra i due gruppi è stata stabilita una valutazione patrimoniale preliminare di 30 miliardi di euro per il 100% della casa di produzione discografica. Inoltre, Tencent avrebbe un'opzione call di un anno per acquisire un ulteriore 10% allo stesso prezzo e condizioni.

Con Tencent per crescita, si cercano altri soci
In una nota Vivendi indica che insieme a Tencent stanno valutando possibili aree di collaborazione strategica a livello commerciale. In particolare, il gruppo francese cerca di esplorare una «cooperazione rafforzata che potrebbe aiutare Universal Music Group a cogliere le opportunità di crescita offerte dalla digitalizzazione e dall'apertura di nuovi mercati». Attraverso la collaborazione con Tencent, Vivendi spera di «migliorare la promozione degli artisti di Universal Music Group, con i quali il gruppo ha creato il più grande catalogo di sempre di registrazioni e canzoni, oltre a identificare e promuovere nuovi talenti in nuovi mercati». Inoltre, si specifica nella nota del gruppo francese , Vivendi intende proseguire il processo di vendita di una quota di minoranza aggiuntiva in Universal Music Group ad altri potenziali partner.

Umg è il colosso mondiale della musica
Universal Music Group è il numero uno mondiale del mercato della musica, davanti a Sony Music Entertainment e Warner Music e nella propria "scuderia" conta artisti quali Lady Gaga, Ariana Grande, Taylor Swift, Billie Eilish e Drake. Il 25 luglio, in occasione dell’annuncio dei risultati semestrali, Vivendi aveva confermato di avere dato mandato alle banche d’affari per l’apertura del capitale di Umg, che è la controllata di maggiore successo del gruppo francese. Nel primo semestre Umg ha segnato infatti risultati record, con un aumento delle vendite del 18% a tassi e perimetro costanti (+24% sui dati pubblicati) a 3,2 miliardi e un utile operativo adjusted di 481 milioni (+43,6%) .

Positiva la reazione in Borsa per Vivendi
La reazione alla Borsa di Parigi alla notizia delle trattative è stata positiva per Vivendi. I titoli del gruppo francese sono scattati al rialzo fin dalle prime battute, mettendo a segno un progresso di oltre 6 punti percentuali e salendo in testa al Cac40, che è di poco sopra la parità.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...