ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùhi-tech

Vodafone-Disney e lo smartwatch per bambini attento alla sicurezza

Vodafone e Disney hanno presentano il loro smartwatch per bambini “Neo”

di Andrea Biondi

3' di lettura

Uno smartwatch per bambini, realizzato con i personaggi più popolari di Disney, ma anche Pixar, Marvel, Star Wars, dotato di telecamera frontale (da 5 megapixel), tracker di attività e contapassi. E intanto i genitori restano connessi ai loro figli attraverso la Vodafone Smart App. “Neo”, lo smartwatch per bambini nato dalla collaborazione Vodafone e Disney arriverà nel 2021. E fra le varie cose, in fondo rappresenta l’emblema di una questione non rinviabile: il rapporto fra bambini e hi-tech.

Due aziende leader

L’inevitabile partecipazione di un segmento, quello dei minori, al mercato dei device connessi è il frame in cui si inserisce l’operazione che prende forma dalla collaborazione fra due aziende leader come Vodafone, per la parte tecnologica e Disney per quella “creativa”. È da qui che nasce lo smartwatch per bambini “Neo”, pensato per essere una prima esperienza digitale per i bambini in cui a rendere tutto più accattivante può essere proprio il mix fra “contenuto” – i bambini possono scegliere il proprio “aiutante” fra celebri personaggi quali Minnie, Elsa, Buzz Lightyear, Darth Vader, l'Avenger con l'armatura – e tecnologia.

Loading...

La app «amica» dei genitori

I genitori in questo caso non hanno che da stare al gioco, rimanendo connessi con i propri figli interagendo con loro attraverso chiamate, chat ed emojis. A completare il quadro è la Vodafone Smart App, che consente a genitori e familiari il controllo totale dell'esperienza digitale del bambino. Il costo per Neo sarà di 199 euro, cui aggiungere i 4,99 euro mensili per la connessione.

Il fattore controllo

È sulla sicurezza che la collaborazione Vodafone-Disney gioca la sua scommessa. “Neo” è collegato allo smartphone del genitore tramite l’app Vodafone Smart e non dà accesso diretto a internet né ai social. Il genitore rimane quindi in contatto con il bambino tramite chiamate e chat, può visualizzare la posizione e gestire il tempo di utilizzo (quindi disattivarlo, ad esempio a scuola o in altri momenti). Può inoltre gestire e inserire fino a un massimo di nove contatti fidati e personalizzare le autorizzazioni. Sempre tramite app.

L’opportunità dell’IoT

Quella che insomma si presenta soprattutto alle telco – nella loro posizione privilegiata di fornitrici di soluzioni tecnologiche e connettività – è una grande sfida, ma anche una grande opportunità. Quanto a quest’ultima c’è tutto il mondo di ricavi e nuovo business legato agli oggetti connessi attraverso l’Internet delle cose. Che rappresenta un settore in enorme crescita, con 41 miliardi di dispositivi smart previsti entro il 2027 e un incremento annuo di diversi trilioni di euro, secondo Business Insider Intelligence. Il margine è ancora più rilevante per il consumer IoT, di cui si è meno soliti parlare rispetto all’IoT applicato al business ma che sta avanzando sempre più negli ultimi anni. Basti pensare ad esempio ai wearables, e proprio agli smartwatch. Gartner prevede che saranno acquistati 27 milioni di smartwatch a livello globale entro il 2021

La sfida della sicurezza

La sfida è quella di creare ambienti sicuri per l’utilizzo di device sempre più alla portata, ambiti anche dai più piccoli, ma per questo da gestire con la massima attenzione per non scadere nei comportamenti estremi , entrambi ugualmente controproducenti: il proibizionismo e il lassismo più totale. Vodafone si è avviata già da qualche tempo sulla strada delle partnership. Due anni fa è stata attivata quella con Keepers, proprio per l’offerta rivolta ai più giovani (8/12 anni). Si tratta di un'app che consente di geolocalizzare il figlio tracciando in tempo reale la sua posizione; monitorare il livello di batteria dello smartphone del ragazzo e di ricevere una notifica quando scende sotto il 10%; ricevere delle notifiche se la tecnologia di analisi del sistema rileva una minaccia o una situazione di pericolo. In linea e in collaborazione con Moige.

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti