AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca e sfrutta l'esperienza e la competenza dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni. Scopri di piùTraffico aereo

Vola in Borsa l’aeroporto di Zurigo, torna in utile nel semestre

Ottimista sull'andamento dell'esercizio in corso

di Giuliana Licini

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - L’aeroporto di Zurigo riprende quota alla Borsa elvetica sulla spinta dei conti semestrali, tornati in utile dopo due anni e delle favorevoli previsioni per l’intero esercizio 2022, grazie al rimbalzo del traffico aereo dopo la fine delle restrizioni per il Covid-19. Il titolo Flughafen Zurich è uno dei migliori del listino elvetico. Il gestore dell’aeroporto di Zurigo ha chiuso la prima metà dell’anno con un utile di competenza di 55,4 milioni di franchi, pari a 1,8 franchi per azione contro una perdita di 45,1 milioni, cioè 1,47 franchi lo scorso anno. L’Ebitda della prima metà dell’anno a sua volta ha segnato un balzo a 238,2 milioni (+158%). I ricavi sono in crescita a 458,3 milioni da 264 milioni un anno fa.

In particolare i ricavi dalle attività aeronautiche sono aumentati del 214% a 206,9 milioni, pari al 65% dei livelli della prima metà del 2019. I risultati superano le attese degli analisti che puntavano in media a ricavi per 424 milioni e a un utile di 35,6 milioni. Tra gennaio e giugno l’aeroporto ha accolto un totale di 9,1 milioni di passeggeri, il quadruplo rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, pur essendo il dato pari solo al 61% del primo semestre 2019, cioè ante-crisi. Il gruppo si attende però un proseguimento della ripresa, che si è rivelata “leggermente più forte del previsto”. Sull’intero anno Flughafen Zurich prevede che l’utile consolidato si situi "nella parte bassa dei milioni a tre cifre". Nel 2021 la società ha registrato una perdita di competenza di 10,1 milioni di franchi. Il numero dei passeggeri è stimato a un totale di oltre 22 milioni sul 2022, pari a due terzi i livelli del 2019. Il gruppo prevede d’alto canto anche un aumento dei costi, per le maggiori spese in materie di sicurezza e infrastrutture, per la crescita dei costi energetici e dell’inflazione in generale.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti