AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca e sfrutta l'esperienza e la competenza dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni. Scopri di piùborsa parigi

Vola Natixis dopo l'Opa di Bpce sulle quote di minoranza e i numeri del trimestre

Il gruppo Banques Populaires et Caisses d'Epargne vuole lanciare un’Opa sulle quote di minoranza per togliere la controllata dalla Borsa

di Giuliana Licini

Reuters

2' di lettura

Natixis brilla alla Borsa di Parigi sulla spinta dell’offerta della capogruppo Bpce sul 29,3% del capitale che non detiene, annunciata nella serata di martedì 9 febbraio e con il sostegno dei risultati trimestrali migliori delle attese. Il titolo della banca d’affari francese, che ha ripreso la quotazione dopo la sospensione della vigilia, è arrivato a guadagnare oltre il 7% , avvicinandosi al prezzo dell’offerta, mentre l’indice Cac 40 è attorno alla parità.

Il gruppo Bpce (Banques Populaires et Caisses d'Epargne) ha ufficializzato l'intenzione di lanciare un’Opa sulle quote di minoranza di Natixis per togliere la controllata dalla Borsa, nell’ambito di una riorganizzazione delle sue attività. Bpce offre 4 euro per azione, l’8% in più rispetto alla quotazione di chiusura di Natixis lunedì 8 febbraio, per un totale di 3,7 miliardi di euro. Come ha sottolineato Bpce, il prezzo offerto è superiore del 40% rispetto al prezzo medio degli ultimi 60 giorni e del 16% rispetto alla quotazione di chiusura di venerdì 5 febbraio.

Loading...

Natixis aveva fatto il suo debutto in Borsa nel 2006 con un prezzo di Ipo di 19,55 euro. Dopo una caduta del 29,5% nel 2020, il titolo è rimbalzato del 32,6% dall’inizio dell’anno. Il mercato ha per altro bene accolto anche i risultati di Natixis, annunciati sempre il 9 febbraio dopo la chiusura della seduta, che vedono nel quarto trimestre un utile netto di 323 milioni di euro (-13%), molto superiore al consensus degli analisti che si fermava a 198 milioni. Il 2020 è stato per altro un anno complesso per Natixis che ha registrato un crollo dell’utile netto del 95% a 101 milioni di euro dagli 1,9 miliardi nel 2019, con ricavi in calo del 14% a 7,3 miliardi, sotto il peso della crisi per la pandemia di Covid-19.

Bpce ha spiegato che l'offerta sulla controllata rientra in un piu' ampio progetto strategico che il gruppo intende esaminare per sostenere la crescita futura di Natixis e semplificare le sue funzioni di supporto. La riorganizzazione, tra le altre cose, prevede l'acquisto da parte del gruppo delle attività di assicurazione e di pagamento di Natixis per riunirle in un’unica entità con le reti del gruppo. Bpce annuncerà a giugno i dettagli del nuovo piano strategico.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti