Borsa Zurigo

Vola Nestlé, hedge Third Point punta 3,5mld $ e chiede nuovi strategie

di Andrea Fontana

1' di lettura

L'hedge fund "attivista" Third Point, che fa capo all'americano Daniel Loeb, ha acquistato circa l'1,25% di Nestlé con un investimento di 3,5 miliardi di dollari e, in una lettera, ha sollecitato il colosso dell'alimentare ad adottare nuove strategie di innovazione del core business e di cessione di asset non core a cominciare dal 23% detenuto in L'Oreal.

E' quanto riporta l'edizione online del Wall Street Journal. A Zurigo Nestlé sale del 4% spingendo il principale indice del listino svizzero a +1% mentre a Parigi L'Oreal guadagna quasi il 4%. La mossa di Loeb sta spingendo tutto il comparto alimentare sul mercato azionario: l'indice Stoxx600 sale dell'1,75% ed è nettamente il migliore in Europa. «E' raro trovare un business della qualità di Nestlé con così tante possibilità di miglioramento» scrive Third Point in una lettera agli azionisti su cui Nestlé non ha fatto commenti.

Loading...

L'hedge fund giudica positivamente l'arrivo di Ulf Mark Schneider alla guida del gruppo alimentare da inizio 2017 ma allo stesso tempo ha esortato i vertici a intraprendere un piano d'azione coraggioso in particolare puntando a un miglioramento dei mercati con un obiettivo al 2020 intorno al 18-20%. Acquisto di azioni proprie, revisione del portafoglio marchi, piccole acquisizioni mirate sono alcuni dei punti su cui Third Point insiste per il futuro di Nestlé con l'uscita da L'Oreal ritenuta necessaria per fare cassa e finanziarie le mosse strategiche.

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus)

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti