missioni istituzionali e non solo

Voli di Stato, dove sono volati i ministri gialloverdi e perché

di Nicoletta Cottone


Libia, Moavero: "Cessino le operazioni militari"

6' di lettura

Voli istituzionali, per motivi di sicurezza, ma anche umanitari e sanitari. La trasparenza per legge sui voli di Stato compiuti dai ministri della Repubblica del governo gialloverde a bordo degli aerei del 31esimo Stormo dell’Aeronautica segnala 116 voli di Stato fra giugno 2018 e marzo 2019 (i dati di aprile non sono ancora pubblicati) . C’è infatti un obbligo di legge (articolo 3 del decreto legge 6 luglio 2011 n. 98) a pubblicare l’elenco dei voli che devono essere specificamente autorizzati e resi pubblici sulla pagina web di palazzo Chigi “Voli di Stato”. Sono conteggiati anche i voli sanitari e umanitari autorizzati. Restano fuori dall’elenco i «voli segreti per ragioni di Stato» e i voli effettuati dal premier Giuseppe Conte, dai presidenti di Camera e Senato, Roberto Fico e Maria Elisabetta Alberti Casellati e dal presidente della Corte costituzionale Giorgio Lattanzi.

GUARDA IL VIDEO - Libia, Moavero: «Cessino le operazioni militari»

Il fascicolo della Corte dei conti Lazio riguarda altri voli
Il fascicolo esplorativo aperto dalla procura del Lazio della Corte dei Conti non riguarda i voli di Stato, ma i viaggi effettuati dal vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini a bordo del bimotore della Polizia Piaggio P-180, che è considerato la Ferrari dei cieli. Fascicolo esplorativo aperto in seguito a un’inchiesta di Repubblica sull’uso di voli top secret per partecipare a eventi ufficiali e comizi. «Nessun abuso, nessuna irregolarità, nessun volo di Stato o della Polizia per fare comizi - ha commentato Salvini - ma sempre per impegni istituzionali. Sfido chiunque a dimostrare il contrario».

In testa Trenta e Salvini
Guida la classifica sull’uso dei voli di Stato la ministra Elisabetta Trenta a quota 66, seguita dal ministro dell’Interno e vicempremier Matteo Salvini con 22. Segue il ministro dell’Economia Giovanni Tria con 10, quello degli Esteri Enzo Moavero con 9 (nove è il dato che risulta sul sito di Palazzo Chigi . Otto secondo i dati comunicati dalla Farnesina dopo la pubblicazione dell’articolo, perchè il volo del 6 novembre 2018 Palermo- Roma non è stato effettuato con volo di Stato, ma con volo di linea, ndr). Poi c’è il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede con 4, il ministro per gli Affari regionali e l’autonomia Erika Stefani con 3 e il ministro dell’Ambiente Sergio Costa con 2. In totale 116 voli in dieci mesi (i dati di aprile non sono disponibili). Ecco, mese per mese, dove sono volati i ministri (e non solo) a bordo di aerei di Stato e perché hanno effettuato quei voli.

La ministra Trenta inaugura a giugno 2018 i voli di Stato gialloverdi
Dieci tratte a giugno 2018 per gli aerei di Stato. É la neo titolare della Difesa Elisabetta Trenta a inaugurare i voli dei ministri gialloverdi con aerei di Stato. Il 7 giugno 2018 è a Bruxelles per il suo debutto sulla scena internazionale alla ministeriale Nato, dove ha chiesto agli alleati di guardare di più al Mediterraneo per dare sostegno all’Italia e all’Ue nella lotta ai trafficanti di esseri umani e al terrorismo. Il 15 giugno è la volta di un volo sanitario Pointe Noire-Milano.

Il volo è effettuato da un Falcon 900 del 31° Stormo dell’Aeronautica Militare per trasportare un uomo di 66 anni, cittadino italiano residente in Congo, affetto da una grave patologia, trasferendolo dall’aeroporto internazionale di Pointe Noire, in Congo, a quello di Milano Linate. Il volo, classificato come sanitario, è stato richiesto dall’Ambasciata italiana in Congo e autorizzato dalla Presidenza del Consiglio dei ministri per assicurare all’uomo le cure in una struttura ospedaliera specialistica nel piacentino. Poi è la volta del titolare dell’Economia Tria debutta all’Eurogruppo: il 20 giugno vola a Lussemburgo per il primo confronto in Europa su due dossier cruciali: l’uscita della Grecia dal programma di aiuti e la riforma dell’Eurozona, con le proposte di Francia e Germania. Due giorni dopo, il 22 giugno, è il vicepremier Matteo Salvini a salire su un volo di Stato per una visita rapida a Tripoli: un viaggio di cinque ore per un incontro lampo con le autorità libiche sui migranti e non solo. Dall’aereo twitta la foto di cotolette e patatine mangiati a bordo. Il 25 in volo da Galatina a Roma e ritorno c’è la prefettura.

Moavero inaugura i voli di luglio 2018
É il ministro Moavero a salire su un volo di Stato il 7 luglio 2018. É la prima missione a Tripoli del ministro degli Esteri, segnata da un lungo colloquio con il presidente Fayez al-Sarraj, un’ora e mezza circa. Poi l’11 luglio Salvini vola a Innsbruck per la riunione informale del consiglio dei ministri dell’Interno Ue. Sono i giorni dell’odissea della Diciotti. Lì incontra il collega tedesco Horst Seehofer. Con Berlino, ha sottolineato, «abbiamo obiettivi comuni: meno sbarchi, meno morti, meno immigrati». Poi il 16 luglio è la volta della ministra Trenta in volo verso Farnborough dove visita il Salone dell’Aerospazio, uno dei più importanti appuntamenti internazionali del settore, per promuovere e sostenere l'industria aeronautica e spaziale, civile e militare italiana. A margine del salone ha incontrato il ministro della Difesa britannico Gavin Williamson, con il quale ha discusso dei principali dossier internazionali. Il 18 Salvini è al Cairo, il 24 Trenta vola a Tunisi, Tripoli e Misurata, il 28 di nuovo un volo sanitario Roma-Galatina della prefettura.

Beirut, Genova e New Delhi fra i voli di agosto
Ad agosto tre viaggi riguardano la sicurezza. La prima a decollare è la ministra Trenta alla volta di Beirut. Seguono due giornate di volo di Salvini che il 14 agosto è a Catania e il giorno di Ferragosto a Reggio Calabria e Genova. Il 20 due tratte di volo, una della prefettura sulla tratta Genova-Bari, l’altro dell’ambasciata sulla tratta Roma-New Delhi- Milano. Tutte e due le tratte sono per motivi sanitari.

GUARDA IL VIDEO - Compri un volo online? Ecco i giorni e i prezzi migliori secondo i big data

Settembre da Vienna a Varsavia e Riga
A settembre il primo volo del mese è del ministro dell’Economia Tria, per motivi istituzionali. Vola a Vienna e a Milano il 6 settembre. Vienna e Milano sono anche le meta dei voli del 14 settembre del vicepremier Salvini. Il 16 settembre volo sanitario Roma- Pittsburgh-Roma della prefettura. Il giorno successivo la ministra Trenta si reca a Skopje ePristina. Il 21 volo d’ambasciata Roma-David-Roma per motivi sanitari. Il 24 la ministra Trenta è a Varsavia e Riga. Il 27 Matteo Salvini è a Tunisi.

ECCO TUTTI I VOLI DI STATO DEL GOVERNO GIALLOVERDE

A ottobre voli da Bali a Doha
Il primo giorno di ottobre Tria vola a Lussemburgo, il 3 la ministra Trenta è a Bruxelles, l’8 Salvini vola a Lione. Il 10 Tria è a Bali, il 22 Trenta è a Belgrado, Tirana e Parigi, il 26 a Manama, Baghdad ed Erbil. Il 29 Salvini decolla per Doha. Il 30 Tria è a Berlino, la delegazione Bosnia a Brindisi e Sarajevo.

Novembre da Ronchi dei Legionari ad Accra
Novembre è aperto da un volo della prefettura per motivi sanitari sulla tratta Firenze-Catania. Il 4 Trenta è a Ronchi dei Legionari, il 5 Salvini è ad Accra, il 6 Moavero è a Bruxelles e Palermo. Il 19 la ministra Trenta è a Bruxelles, il 30 a Olbia e La Maddalena.

Dicembre voli da Zagabria a Tel Aviv
Il 4 dicembre il primo volo del mese è della ministra degli Affari regionali Erika Stefani che si reca a Verona e Zagabria, il 5 la Trenta è a Ottawa. Il 10 la prefettura vola per motivi sanitari da Bergamo a Catania. L’11 Salvini è a Tel Aviv, il 12 il ministro Costa è a Katowice. Il 14 dicembre la ministra Trenta vola a Herat e Kabul, mentre il 18 si alza un volo umanitario dell’unità di crisi del ministero degli Affari esteri sulla rotta Strasburgo-Roma-Verona. Ultimo volo 2018 è il giorno 23: a bordo la minsitra Trenta in direzione Beirut e Venezia.

Il 2019 apre con un volo di Salvini a Varsavia
Apre il 2019 un volo di Stato di Salvini a Varsavia. Il 17 gennaio la Trenta è a Comiso, Augusta, Catania, Messina e Palermo, il 22 a Recife, Brasilia, San Paolo, Embraer e Rio. Il 30 a Cagliari e Bucarest. Ultimo volo del mese, il 31, quello del ministro Moavero a Bucarest.

A febbraio voli in Angola e Uruguay
Il 6 febbraio Moavero vola in Angola, a Luanda , e in Uruguay, a Montevideo. Il 13 la ministra Trenta è a Pisa, Bruxelles, Monaco di Baviera e Bolzano. Il 17 due voli sanitari dell’unità di crisi della Farnesina sulla rotta Al Minhad-Baghdad-Ali al Salem e Roma-Ali al Salem-Milano. Il 20 e il 23 due voli della Prefettura, uno sulla rotta Bergamo-Cagliari, l’altro sulla tratta Firenze-Palermo. Il 25 febbraio la ministra trenta vola ad Algeri e Niamey.

Dieci voli a marzo 2019
Inaugura i voli di Stato di marzo il ministro della Giustizia Bonafede l’8 marzo. É volato a Bruxelles per il Consiglio Ue sulla giustizia e il bilaterale con l'omologa transalpina Nicole Belloubet. Temi sul tavolo: procura europea, lotta al terrorismo ed estradizione dei latitanti italiani in Francia. Il 20 la ministra Trenta è a Istrana, il 25 a Doha e Kuvat. Lo stesso giorno, il 25, il ministro Bonafede è a Bruxelles. Chiude i voli di marzo, il 29, la ministra Trenta. Destinazione: Tirana.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti