il brand

Volkswagen accelera sull’elettrico: oltre il 70% di vendite a zero emissioni entro il 2030

La nuova strategia battezzata Accelerate porterà ad una più rapida transizione elettrica e digitale

di Simonluca Pini

default onloading pic

3' di lettura

Il marchio Volkswagen prevede di raddoppiare la quota di modelli completamente elettrici entro il 2030, passando dal precedente 35% al nuovo obiettivo di oltre il 70%. Se la trasformazione verso l'elettrico è già avviata, ora il marchio di Wolfsburg vuole accelerare e lo fa proprio con la nuova strategia “Accelerate”. Annunciata da Ralf Brandstaetter, Ceo di Vw e all'interno del consiglio di amministrazione del Gruppo Volkswagen, oltre che sulla mobilità elettrica porterà novità anche in materia di digitalizzazione, guida autonoma e piattaforme modulari. Tutto questo sarà supportato da importanti investimenti, come confermano i 16 miliardi al 2025 con l'obiettivo di un ritorno operativo sulle vendite di almeno il 6% entro il 2023. “La Volkswagen si sta assumendo la responsabilità del clima e supererà in modo significativo il regolamento UE previsto”, ha annunciato Brandstätter. Negli Stati Uniti e in Cina, la quota di veicoli alimentati elettricamente salirà al 50% entro il 2030. Obiettivo strategico: posizionarsi come il marchio più apprezzato per la mobilità sostenibile.

L'importanza del software

Tra gli elementi chiave per avere successo nella mobilità del futuro, lo sviluppo di sistemi software sarà uno dei punti più importanti. Per questo motivo al primo punto della nuova strategia “Accelerate” spicca lo sviluppo software da integrare con l'esperienza digitale. Già da questa estate, ogni 12 mesi, attraverso la divisione ID.Digital saranno disponibili aggiornamenti software “over the air” per i veicoli elettrici Id. Nel giro di due anni, secondo il gruppo, i modelli Id connessi in circolazione saranno più di 500mila. “La mobilità elettrica è stata solo l'inizio: la vera rottura deve ancora arrivare. Con la nostra strategia accelereremo verso il futuro digitale “, ha affermato Brandstätter. “Nei prossimi anni, cambieremo Volkswagen come mai prima d'ora.”

Loading...

Volkswagen, una nuova auto elettrica ogni anno

Il raggiungimento degli obiettivi sarà possibile grazie ad una gamma elettrica in continua espansione, con il lancio di un modello a zero emissioni ogni anno. Nella prima metà del 2021 arriverà la nuova Volkswagen Id.4 Gtx a trazione integrale, seguita dalla sportiva Id.5 nella seconda parte dell'anno. Il suv elettrico pensato per il mercato cinese Id.6 X Crozz arriverà in autunno, mentre per la compatta Id.3 si dovrà attendere il 2025.

Nessun addio ai motori termici

Addio quindi alle Volkswagen benzina e diesel? No, almeno a medio periodo. In contemporanea all'accelerazione della transizione elettrica verrà inoltre sviluppata la flotta di motori a combustione. Tutti i modelli principali, inclusi Golf, Tiguan, Passat, Tayron e T-Roc, avranno un altro successore. “Avremo ancora bisogno di motori a combustione per un po', ma dovrebbero essere il più efficienti possibile, motivo per cui la prossima generazione dei nostri prodotti principali – tutti modelli mondiali – sarà dotata anche dell'ultima tecnologia ibrida plug-in, con un'autonomia elettrica fino a 100 chilometri”, ha sottolineato Ralf Brandstatter.

Volkswagen Trinity

Come avvenuto con la piattaforma Mqb, la nuova gamma elettrica nascerà su piattaforme modulari in grado di essere abbinate a modelli profondamente diversi. Oltre al miglioramento della piattaforma Meb, attuale punto di partenza della gamma Id, Volkswagen ha annunciato che svilupperà una nuova piattaforma battezzata Scalable Systems Platform e attesa nel 2026 con il progetto Trinity. Trinity abiliterà la guida automatizzata di livello 2+ sin dall'inizio e di livello 4 in futuro. “Trinity diventerà una sorta di macchina del tempo per i nostri clienti, facendoli risparmiare tempo e stress. Tuttavia, questa tecnologia non deve diventare appannaggio di un'élite selezionata, motivo per cui la stiamo ridimensionando per renderla disponibile a molte persone “, ha affermato Ralf Brandstätter.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti