ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùAuto

Volkswagen: accordo sindacale in Germania, salari +8,5%

L’accordo salariale con Volkswagen riguarda le fabbriche dell’area occidentale della Germania e coinvolge circa 125.000 lavoratori

Reuters

2' di lettura

Il sindacato metalmeccanico tedesco IG Metall ha annunciato di aver raggiunto nella notte, dopo 11 ore di trattative, un accordo salariale con Volkswagen per le fabbriche dell’area occidentale della Germania, dando a circa 125.000 lavoratori l’8,5% in più di stipendio. Lo rende noto un comunicato del sindacato tedesco. In base all’accordo biennale, i lavoratori riceveranno un aumento salariale del 5,2% da giugno 2023 e un altro 3,3% da maggio 2024, oltre a un pagamento forfettario del valore di 3.000 euro al netto delle tasse per aiutare a compensare l’aumento dell’inflazione.

Come fa notare l’analista Jan Schwartz per Reuters, in altri periodi si tratterebbe di un incremento eccezoionale, ma in questo caso è comunque inferiore all’inflazione, che in Germania il mese scorso ha toccato l’11,6%. In Germania e nel resto d’Europa le richieste dei sindacati sono unamini: chiedono aumenti salariali sufficienti a consentire ai lavoratori di affrontare l’aumento dei prezzi. In Italia, ad esempio, i sindacati metalmeccanici che coinvolgono anche i lavoratori di Stellantis e Iveco, hanno chiesto un aumento dell’8,4%, ma le controparti l’hanno giudicato troppo pesante, ricordando gli eccezionali incrementi dei costi delle materie prime e dell’energia.

Loading...

«In combinazione con misure di sostegno politico come i freni ai prezzi dell’elettricità e del gas, nonché ulteriori pagamenti una tantum da parte dello Stato, il risultato è un pacchetto complessivo che frena l’impatto dell’inflazione», ha commentato il negoziatore di IG Metall Thorsten Groeger.

Per quanto riguarda il futuro del gruppo automobilistico, di recente il nuovo ceo Thomas Schäfer, ha illustrato un piano che prevede il lancio di dieci nuovi modelli elettrici entro il 2026 e una gamma europea completamente a zero emissioni dal 2033.

L’accordo raggiunto alla Volkswagen arriva ad appena alcuni giorni di distanza da quello più generale che ha riguardato la categoria dei metalmeccanici, per i quali è stato sigliato un aumento salariale analogo.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti