Mercato e Industria

Volkswagen, il ceo Herbert Diess”: “Inizia la nostra rivoluzione elettrica”

Vw lancia l'elettrica per tutti, si chiama ID.3. Per il ceo è l'auto che mancava e che garantirà un bilancio neutrale di CO2

di Corrado Canali


default onloading pic

2' di lettura

Non è soltanto una delle numerose serate che il Gruppo VW organizza alla vigilia dei più importanti saloni internazionali dell'auto in giro per il mondo. E non solo perchè precede una rassegna di Francoforte mai così nazionale visto che a parte i gruppi tedeschi dell'auto le presenze delle altre Case è davvero ridotta a pochi intimi. Tuttavia quella che apre i battenti al pubblico il 12 settembre è davvero una di quelle speciali.

A battezzarla così è l'amministratore delegato del Gruppo Volkswagen, Herbert Diess presentando l'attesa ID.3, la prima vettura elettrica di massa. “Non è soltanto un nuovo modello di automobile: la nostra ID.3 è davvero das auto”. Un modello, insomma, che mancava all'industria dell'auto e alla stessa Volkswagen in particolare che chiude così uno dei periodi più complicati di una storia di successi coinciso con il dieselgate.

“La produzione partirà a novembre a Zwickau - aggiunge poi Diess – mentre per le prime consegne sono previste per l'estate dell'anno prossimo”. Ecco la nuova ID.3 la prima di una grande famiglia di modelli elettrici che è già stata programmata nei minimi dettagli.

“Sarà la prima auto di tutti i tempi con un bilancio neutrale di CO2”, la presenta così lo stesso Diess. “Producendola saremo anche in grado di finanziare dei progetti per azzerare le emissioni prodotte durante la fabbricazione: partiremo con uno, che abbiamo già concordato per la riforestazione in una regione del Borneo”. Con la ID.3 parte l'offensiva elettrica del Gruppo VW.

“Entro il 2028 saranno 70 i modelli a zero emissioni che presenteremo a livello di gruppo – continua Diess - entro quella data, contiamo di vendere 22 milioni di auto elettriche”. Diesse poi ha spigato così la rivoluzione avviata dal Gruppo. “Per combattere il cambiamento climatico non esiste alternativa all'auto elettrica. Sarà questa tecnologia a garantire un futuro all'automobile stessa. Un futuro più pulito che consentirà non solo un avanzamento tecnologico, ma anche la libertà di muoversi ancora a bordo di un'auto”.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...