auto

Volkswagen chiude il 2020 con utili in netto calo (-37,1%) a 8,8 miliardi

Il consiglio di gestione e il consiglio di sorveglianza propongono ai soci un dividendo invariato rispetto all'anno precedente pari a 4,8 euro per le azioni ordinarie e 4,86 euro per le privilegiate, pari a un payout del 29%

(EPA)

1' di lettura

Il gruppo automobilistico tedesco Volkswagen ha chiuso il 2020 con un utile netto in calo del 37,1% a 8,8 miliardi di euro e ricavi in flessione dell'11,8% a 222,88 miliardi, quando le vendite di vetture sono scese del 16,4% a 9,157 milioni di unità. L'utile operativo (escluse partite non ricorrenti) si è attestato a 10,6 miliardi, in calo del 45% su anno, nonostante gli effetti della pandemia, includendo 500 milioni di euro per costi di ristrutturazione. La divisione automotive, si sottolinea in una nota, ha mostrato un “business model solido” e grazie a una gestione rigorosa del working capital si è raggiunto un cash flow netto di 6,4 miliardi di euro (10,8 mld nel 2019) con una liquidità netta che è salita a 26,8 miliardi di euro da 21,3 miliardi di fine 2019. Il consiglio di gestione e il consiglio di sorveglianza propongono ai soci un dividendo invariato rispetto all'anno precedente pari a 4,8 euro per le azioni ordinarie e 4,86 euro per le privilegiate, pari a un payout del 29%. Per il 2021 il gruppo si aspetta un aumento delle vendite e dei ricavi e un ritorno sulle vendite tra il 5 e il 6,5%, nonostante le difficoltà poste dal persistere della pandemia e il peso della carenza di chip sul mercato che secondo AlixPartners potrebbe causare un danno da 61 miliardi di dollari all’industria automobilistica globale. (Il Sole 24 Ore Radiocor)

Loading...

Per approfondire

Volkswagen studia la quotazione di Porsche. Obiettivo 20-25 miliardi

Leggi il servizio

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti