Auto

Volkswagen Passat: ecco com’è fatta e quanto costa la nuova serie

L’aggiornamento dell’ottava serie della Passat propone tante novità, molte di più di quello che potrebbe fare supporre il facelift estetico.

di Massimo Mambretti


default onloading pic

3' di lettura

Più che il calibrato restyling è il carico di tecnologie che mette la Passat al passo con i tempi. Infatti, sia la linea della berlina sia quella della station wagon Variant sono la logica conseguenza di quanto portato alla ribalta dalle ultime nate di casa Volkswagen. In pratica, coinvolge il frontale dove la mascherina ispirata a quella della Arteon e della Touareg unitamente alla nuova fanaleria a Led, o led Matrix secondo gli allestimenti, donano più slancio alla parte anteriore e la coda, che guadagna anch'essa gruppi ottici di nuovo disegno. La ridefinizione stilistica è completata da scudi paraurti ridisegnati e da ritocchi a piccoli particolari disseminati sulla carrozzeria.

Molto hi-tech.
E al primo impatto, non sembra stravolto nemmeno l'abitacolo della Passat. Tuttavia, dietro a forme più o meno conosciute si cela il primo tassello che forma la sua personalità hi-tech. Questo fattore è dovuto sia un volante capacitivo sia un'estrema digitalizzazione, che porta in dote sia una. Nuova strumentazione digitale configurabile che fornisce ancora più informazione rispetto al passato sia un display dell'infotainment che può arrivare a 9,2”. Il sistema, poi, è ora animato dal sistema operativo Mib 3.0. Quest'ultimo nell'evoluzione più avanzata integra l'assistente vocale intelligente pronto a rispondere a ogni domanda attingendo anche dal cloud, la connettività perenne grazie a una Sim integrata e la possibilità di accedere a tantissimi servivi online racchiusi nella piattaforma Volkswagen We.

Questo repertorio va dal pagamento del parcheggio dal sistema d'infotainment alla consegna degli acquisti direttamente all'interno della vettura grazie all'invio di una “chiave digitale” usa e getta a terze persone. Restando nel campo delle tecnologie avanzate la famiglia della Passat offre ora anche un sistema di guida assistita di livello 2 che aldessolavora sino a 210 all'ora e, quindi, un repertorio di sistemi di assistenza e di sicurezza ben più ampio rispetto al passato.

Nuove Volkswagen Passat, le foto del debutto in strada

Nuove Volkswagen Passat, le foto del debutto in strada

Photogallery5 foto

Visualizza

La nuova interpretazione della Volkswagen più venduta della storia, poiché recentemente la stirpe ha raggiunto i 30 milioni di esemplari piazzandosi dietro a quella della Golf che ha toccato quota 35 milioni ma davanti a quella dell'iconico Maggiolino che ha consuntivato 21,5 milioni di unità, riporta alla ribalta la versione ibrida plug-in, disponibile sia come berlina sia come Variant, uscita di scena con l'avvento del ciclo omologativo Wltp.

Ritorna la Passat alla spina.
La Gte è spinta sempre da un sistema che integra un motore turbo a benzina di 1,4 litri da 156 cv e da un'unità elettrica da 115 cv e complessivamente offre una potenza di 218 cv. Tuttavia, rispetto alla precedente fa più strada a emissioni zero (55 km) grazie anche alle nuove batterie al litio ad alta densità, che hanno una capacità di 13 kWh. La versione eco-friendly si affianca alle Passat equipaggiate con il rinnovati motore turbo a benzina 1.500 da 150 cv, con disattivazione di 2 cilindri in alcune situazioni d'impiego, e turbodiesel di 1,6 e 2 litri che offrono potenze che vanno dai 120 cv dell'unità di minore cilindrata ai 240 cv dell'interpretazione biturbodiesel della 2 litri Quest'ultima spinge anche la versione più potente della station wagon Alltrack allestita in stile cross-country. Gli altri allestimenti sono il Businees ed Executive.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti