MOTORI

Volkswagen, più vicina la vendita di Ducati

di Simonluca Pini

(12963)

2' di lettura

Ducati potrebbe essere venduta dal Gruppo Volkswagen. Il nuovo amministratore delegato Herbert Diess ha annunciato come per Ducati, Renk e Man sarà possibile uno spin-off dal Gruppo e verranno trovate prospettive affidabili. Tradotto significa una probabile messa sul mercato del marchio di Borgo Panigale. Come illustrato a Berlino davanti agli azionisti, Diess vuole rendere il gruppo di Wolfsburg più efficiente e agile con il risultato di aumentarne il valore di mercato. Nonostante Rupert Stadler, Ceo di Audi, abbia confermato più volte come la vendita di Ducati non fosse un’opzione contemplata aprendo addirittura la strada alla produzione di un mezzo elettrico a due ruote, la dichiarazione di Diess cambia radicalmente il futuro del marchio italiano entrato nella galassia Volkswagen nel 2012.

Dopo la divisione tra i marchi automobilistici in tre macro aree, con i brand di massa Volkswagen, Seat e Skoda, il segmento premium con Audi e quello supersportivo e di lusso con Porsche, Bugatti, Bentley e in futuro Lamborghini, ora Diess si concentra sui brand fuori dal core del gruppo. Se la cessione sembra l’ipotesi più plausibile, non è da escludere la nascita di un nuovo polo come nel caso di Moia, la startup nata nel 2016 per offrire nuove forme di mobilità in ambito urbano a partire dal ride pooling al debutto ad Hannover entro la fine di quest'anno. Visto l’annuncio relativo a Ducati, si potrebbero aprire nuovi scenari anche per Italdesign al 100% di proprietà di Volkswagen dal 2015.

Loading...

Nell’attesa di scoprire se lo spin-off di Ducati si tradurrà in una vendita, Diess ha sottolineato la necessità di avere una produzione europea di batterie per le auto elettriche. «L’enorme volume di acquisti evidenzia come bisogna unire le forze per avere una rete industriale in grado di rispondere alle future esigenze del mercato» ha ricordato Diess. Dopo essersi assicurata 20 miliardi di euro di forniture di batterie a celle agli ioni di litio, Volkswagen arriverà ad un investimento complessivo di circa 50 miliardi di euro per assicurare l’autonomia della sua futura flotta a zero emissioni, che arriverà a tre milioni di mezzi circolanti entro il 2025.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti