ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùNuovo brand del gruppo

Volkswagen punta sui suv in America e investe un miliardo per Scout

Una società indipendente negli Stati Uniti progetterà e produrrà i nuovi veicoli. La previsione è  di un investimento da un miliardo di dollari aperto ad altri investitori. Consegne dal 2026

di Alberto Annicchiarico

Reuters

2' di lettura

Si moltiplicano le iniziative del gruppo Volkswagen, a caccia della leadership globale. E si va dagli Stati Uniti alla Cina. Il board del gruppo tedesco ha dato il via libera a un'operazione di rilancio in America di un marchio dormiente di celebri veicoli fuoristrada, Scout (costruiti dal 1960 al 1980 dalla International Harvester), con un piano per un R-suv elettrico (rugged, robusto) e un pick-up. Obiettivo: raddoppiare la quota di mercato negli Stati Uniti, portandola almeno al 10%. La più grande casa automobilistica europea, che conta già 10 diversi marchi automobilistici, ha in programma, oltre che l'espansione del sito produttivo di  Chattanooga per la linea di elettriche ID, di creare una società indipendente negli Stati Uniti che progetterà e produrrà i nuovi veicoli.

La previsione è  di un investimento da un miliardo di dollari, aperto a investitori esterni. Il successo nel secondo mercato automobilistico più grande del mondo è finora sfuggito al produttore europeo proprio a causa della mancanza di suv e pickup. I veicoli saranno prodotti probabilmente nell'ambito della jv esistente con Ford (e che ha già portato alla nuova generazione del pick-up Amarok) in uno stabilimento ancora da identificare negli Stati Uniti, con prime consegne previste per il 2026. «Stiamo cogliendo l’occasione per rafforzare la nostra posizione - ha affermato Herbert Diess, ceo del gruppo Volkswagen - in uno dei più significativi segmenti in crescita per i veicoli elettrici. L’elettrificazione offre una opportunità storica per entrare nel segmento, molto attraente per il nostro Gruppo, dei pick-up e degli R-suv, sottolineando la nostra ambizione di diventare un attore primario nel mercato statunitense».

Loading...

Decisione azzeccata o tardiva? Far rivivere Scout tramite una piattaforma progettata specificamente per l'uso fuoristrada è una mossa interessante, «sebbene in ritardo da un punto di vista competitivo rispetto a Rivian, Ford, RAM», hanno affermato in una nota gli analisti di Redburn guidati da Charles Coldicott.

Intanto Volkswagen Group China intende creare una nuova società di vendita e servizi digitali a Hefei, capoluogo della provincia cinese orientale dell'Anhui. Secondo il gruppo, la nuova società dovrebbe completare l'intera catena del valore del gruppo in termini di produzione, R&S, test, vendite e marketing, nonché servizi ai clienti. Pensando soprattutto al mercato dei new energy vehicles, che in Cina nel 2021 ha toccato quasi il 17%. «Questa nuova società di vendita e servizi digitali è un capitolo entusiasmante degli investimenti del gruppo nella mobilità elettrica e un’altra pietra miliare della nostra partnership con la provincia dell’Anhui. Poiché puntiamo a diventare leader di mercato nel settore della mobilità elettrica, i nostri clienti possono contare sul fatto che in un futuro non troppo lontano i più recenti modelli di veicoli a nuova energia (Nev) prodotti da Volkswagen Anhui saranno disponibili tramite questa società», ha dichiarato Stephan Wollenstein, ceo di Volkswagen Group China.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti