Strategia 2021

Volkswagen, la roadmap elettrica entra nel vivo 2021: il piano e i modelli in arrivo

Il piano per diventare il primo costruttore al mondo di veicoli elettrici fa schizzare alle stelle il valore delle azioni del brand di Wolfsburg. E in aprile debutta sul mercato il crossover ID.4.

di Corrado Canali

Volkswagen punta su elettrico e guida autonoma di livello 4

5' di lettura

La rivoluzione elettrica di Volkswagen è avviata da tempo, ma quest'anno comincerà a dare i primi attesi riscontri. Dopo il Power Day e i dettagli del piano che consentirà al brand di diventare il primo costruttore al mondo di veicoli elettrici entro il 2025, ha determina un rialzo senza precedenti delle azione di Volkswagen che sono aumentate di quasi il 70%. Un'impennata che ha consentito a VW di aggiungere circa 36 miliardi di euro alla sua valutazione e arriva poco dopo che il marchio ha dichiarato che prevede di consegnare più di 450.000 veicoli elettrici nel corso del 2021, più del doppio del totale del 2020 e in linea con l'obiettivo finale del brand vendere 3 milioni di veicoli elettrici nel 2025. Senza contare che consegnare più di 450.000 veicoli elettrici quest'anno avvicinerà il record di Tesla che nel 2020 aveva immatricolato un totale di 499.550 veicoli. Se non addirittura superarlo per la prima volta.

Il modello della svolta arriva in aprile, è la ID.4
La chiave per l'espansione di Volkswagen nel settore dei veicoli elettrici è l'arrivo sul mercato dell'ID.4 la versione crossover della ID.3 che sarà in vendita anche in Italia a partire dal mese di aprile e peserà sul totale delle vendite di elettriche nel 2002 per circa 150.000 unità. Qualche mese dopo è, inoltre, fissato lo sbarco della vettura sia in Cina che negli Stati Uniti dove l'auto verrà anche prodotta. Il costruttore nel frattempo ha diffuso il listino prezzi italiani. La ID.4 oltre che nelle varianti di lancio 1ST e 1ST Max è, in aggiunta, disponibile in quattro diversi allestimenti: City, Life, Business e Tech disponibili a dei prezzi di listino che partono da una base di 43.150 euro.

Loading...

La versione di ingresso alla gamma è la City

La Vw ID.4 City che costa 43.150 euro, 32.050 con incentivi, ha una batteria da 52 kWh che alimenta un motore elettrico da 170 cv sistemato nella parte dietro e trasmettere la coppia dalla stessa parte. L'autonomia è di 343 km. La potenza di ricarica in corrente continua (DC) è di 100 kW, in corrente alternata 7,4 kW. L'equipaggiamento di serie offre 2 porte USB-C nella parte posteriore del bracciolo con la sola funzione di ricarica, cruise control adattativo con Stop & Go e limitatore di velocità, luci ambientali a Led a 10 colori, sistemi Apple CarPlay e Android Auto, interconnessione con lo smartphone, climatizzatore bizona, fari e fanali a Led e keyless, sensori di parcheggio anteriori e posteriori.

Il livello successivo è quello della Life
La Vw ID.4 Life ha una batteria da 77 kWh e un motore da 204 cv: costa 49.150 euro, 38.790 con incentivi e offre un'autonomia di 520 km. La potenza di ricarica in corrente continua (DC) è di 125 kW, in l'alternata 11 kW. Aggiunge i cerchi in lega da 19 pollici, il sistema multimediale con lo schermo da 10 pollici, radio digitale Dab+, riconoscimentodella segnaletica, rilevatore di stanchezza, Front Assist, il sistema perimetrale con allerta e frenata in prossimità di veicoli, pedoni oltre che ciclisti. E ancora sellerie con inserti in similpelle, i sedili anteriori riscaldabili e infine anche il sensore pioggia.

L'allestimento Business destinati ai professionisti
La Vw ID.4 Business, ha una batteria da 77 kWh, il motore da 204 cv di potenza massima e l' autonomia fino a 518 km. Il prezzo di listino è di 53.150 euro che diventa di 42.790 euro con incentivi. In aggiunta agli altri include sistema a luci ambientali a 30 colori, fari Led matrix anteriori, fanali Led 3d dietro con indicatori di direzioni dinamici, cerchi in lega da 19 pollici diamantati, Car2X, videocamera per le fase della retromarcia, il volante di tipo multifunzioni, riscaldabile e anche in pelle, gli ugelli dei tergicristalli anteriori riscaldati in automatico e gli specchietti retrovisori elettrici e anche riscaldabili.

Il top della gamma ID.4 è la versione Tech
La Vw ID.4 Tech, costa 57.150 euro o 46.790 euro con gli incentivi e propone le stesse caratteristiche tecniche delle versioni Business e la Life, ma l'autonomia scende a 504 km sulla base del diverso equipaggiamento.

Standard la Tech aggiunge Apple CarPlay ed Android Auto senza fili, climatizzazione a tre zone con degli elementi di comando posteriore, l'head-up display con in più la realtà aumentata, il bagagliaio con sistema di apertura elettrica, a cui si aggiunge la regolazione elettrica per entrambi i sedili anteriori e lo schermo del sistema multimediale da 12 pollici e infine il tetto panorama.

Al via il programma di personalizzazione over-the-air
Alcuni modelli del Gruppo Volkswagen già oggi offrono la possibilità di pagare per alcune funzioni non previste dal loro pacchetto d'acquisto, come ad esempio l'abbassamento automatico dei fari, su alcuni livelli di allestimento, mentre i sistemi di navigazione satellitare si possono arricchire di nuove mappe o di notizia su traffico in tempo reale. Nei prossimi mesi anche chi dispone di una ID.3 e a seguire anche di una ID.4 avrà la possibilità di aggiungere delle ulteriori e altrettanto utili funzionalità di assistenza alla guida come ad esempio il travel assist, piuttosto che lo Stop & Go, il Lane Assist e anche l'ACC.

Le offerte di aggiornamenti ogni 12 settimane
In futuro sulla base sui diversi profili della clientela, Volkswagen potrà anche offrire dei servizi dedicati. Ad esempio se un possessore di un veicolo alimentato a batteria fa dei lunghi viaggi, il costruttore potrà fornirgli digitalmente un'autonomia aggiuntiva. Il progetto si ricollega all'impegno preso da Volkswagen per offrire aggiornamenti software via etere ai futuri veicoli elettrici. A partire dalla fine di quest'anno le offerte di aggiornamenti che sono destinate ai possessori dell'elettrica ID.3 e a seguire a breve anche del crossover ID.4 verranno recapitate agli interessati ogni dodici settimane.

La tariffazione delle funzioni nel Project Trinity
Volkswagen conta nei prossimi anni ad espandere ulteriormente la tariffazione per le diverse funzioni aggiuntivi nell'ambito del programma Project Trinity. Si tratta di una generazione di nuovi veicoli elettrici che sarà venduta con specifiche ampiamente standardizzate e che includerà tutte le molte funzionalità previste e sarà disponibile con aggiornamenti abilitati online. Volkswagen si sta inoltre impegnando a espandere ulteriormente i suoi servizi di vendita di nuove vetture esclusivamente online coinvolgendo sempre la rete dei concessionari opportunamente addestrata alla nuove specifiche.

La piena operatività di Trinity non prima del 2026
Come tutti i progetti avveniristici del mondo automotive anche Trinity prevede soluzioni di guida autonoma, sistemi di propulsione elettrica a lungo raggio e anche la tecnologia della batteria a ricarica rapida, ma è la parte software su cui Volkswagen vuole concentrarsi. Il piano è di iniziare la produzione di questa tipologia di vetture nel 2026. Le auto del Project Trinity saranno standardizzate per sfruttare le economie di scala, ma ciò non impedirà di personalizzarle secondo le proprie esigenze e consentirà inoltre agli stessi produttori di offrire delle funzionalità anche dopo che un loro veicolo è stato immatricolato.

Si potrà variare anche la trazione della vettura
Nel caso di Project Trinity si tratta di qualcosa più avanzato. Ad esempio, VW potrebbe sbloccare sul veicolo uno dei due motori elettrici inizialmente bloccato e rendere la trazione integrale invece di anteriore o posteriore. E questo sblocco potrebbe essere regolato sulla base dei chilometri percorsi, a seconda delle modalità del piano di abbonamento. Il conducente potrebbe anche decidere di attivare la potenza dell'allestimento, la regolazione elettronica di ammortizzatori o il servosterzo elettrico. Il tutto col comando del touchscreen o sottoscrivendo un abbonamento in alternativa all'acquisto tradizionale.

Gli effetti finali della transizione verso l'elettrico
Come dire che in futuro, la configurazione del veicolo non sarà più determinata dall'hardware attivabile al momento dell'acquisto, spiegano in Volkswagen, ma gli acquirenti potranno aggiungere molte funzioni ulteriori su richiesta sia in qualsiasi momento che tramite l'ecosistema digitale di cui il veicolo sarà opportunamente equipaggiato.

Le possibilità di personalizzazione del veicolo sulla base degli interventi sulle vetture ad alimentazione elettrica è un altro importante cambiamento dell'auto non solo sia da non sottovalutare, ma che è di fatto consentito dalla sempre maggiore transizione verso l'auto elettrica.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti