AUTOMOTIVE

Volkswagen sbarca in Turchia: investe 1,3 miliardi e crea 5mila posti di lavoro

Il gruppo di Wolfsburg costituisce una divisione nel paese e prepara la creazione di uno stabilimento a Manisa per costruire 300mila Vw Passat e Skoda Superb all’anno

di Mario Cianflone

default onloading pic

Il gruppo di Wolfsburg costituisce una divisione nel paese e prepara la creazione di uno stabilimento a Manisa per costruire 300mila Vw Passat e Skoda Superb all’anno


1' di lettura

Volkswagen punta in Turchia. Il gruppo di Wolfsburg ha infatti deciso di aprire un nuovo impianto nella città di Manisa, non lontano da Smirne. Lo stabilimento sarò gestito da una neocostutita società di diritto turco battezzata Volkswagen Turkey Otomotiv Sanayi ve Ticaret AS. Lo si apprende un documento interno raccolto da Automotive News Europe.

L'investimento iniziale è stimato in 1,3 miliardi di euro e la capacità produttiva annua dovrebbe raggiungere le 300mila unità. L'obiettivo è costruire le prossime generazioni di Volkswagen Passat e Skoda Superb destinate quasi totalmente all'esportazione.

Si stima che il nuovo polo, che sarà la 123esima fabbrica Vw nel mondo, creerà circa 5.000 posti di lavoro. La scelta della Turchia è conseguente a un processo di selezione nel quale Volkswagen ha analizzato siti in Bulgaria, Serbia, Romania e Nord Africa.

Con l'arrivo anche di Volkswagen, la Turchia diventa un polo produttivo globale di peso e questo segna in fondo anche un punto per il governo turco di Erdogan che ha varato iniziative per attirare investimenti stranieri nonostante le tensioni politiche, i problemi economici legati alla svalutazione della lira e alla conseguente inflazione e la conflittualità militari nell'area.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti