Auto

Volkswagen, svelate le nuove Golf Variant e Alltrack

A lungo annunciate debuttano le versioni station wagon e “quasi suv” dell'ottava generazione della media tedesca. Più lunghe e più abitabili, le due auto offrono un capacità di carico fino a 1.642 litri, mentre la disponibilità di motori è la stessa della berlina.

di Corrado Canali

default onloading pic

A lungo annunciate debuttano le versioni station wagon e “quasi suv” dell'ottava generazione della media tedesca. Più lunghe e più abitabili, le due auto offrono un capacità di carico fino a 1.642 litri, mentre la disponibilità di motori è la stessa della berlina.


2' di lettura

Ritorna la Volkswagen
Golf station wagon. Debutta infatta la Variant 2020 che, basata sulla ottava generazione della media di Wolfsburg, rispetto al precedente modello è più lunga di prima fino a 4,63 metri e offre un passo di 2,68 metri, garanzia di una maggiore abitabilità interna, visto che lo spazio per le gambe dei passeggeri che siedono dietro è aumentato.
Cresciuta anche la capacità di carico fino a 605 litri di base che diventa di 1.642 litri coi sedili dietro abbassati. Presente anche l'apertura del portellone a mani libere mentre nel vano bagagli sono previsti ganci e anelli di fissaggio, nonché due prese di corrente, una da 12 volt e l'altra da 230 volt.

La strumentazione e la dotazione per la guida assitita di Livello 2
Spazio a parte, all'interno delle due nuove vetture nulla cambia se non per piccoli dettagli rispetto a quanto già visto sull'ottava generazione della Golf a cinque porte: a cominciare dalla strumentazione di tipo digitale, cui segue il monitor touch sistemato in posizione rialzata, mentre il comando del cambio automatico che del tipo by wire, ha dalle dimensioni molto ridotte. Per i materiali c'è alternanza di plastiche dure e morbide. Rimane invariata anche la lista di sistemi di assistenti alla guida nella dotazione di serie di Livello 2.

La gamma motori
La nuova Variant sarà offerta con gli stessi motori della versione berlina e dunque con propulsori sia benzina che turbodiesel. Una nuova R Variant è in fase avanzata di sviluppo e sarà equipaggiata con un turbo a benzina di 2.000 cc abbinato alla trazione integrale. Insieme alla nuova Variant, Volkswagen ha svelato anche la Alltrack che propone una silhouette simile alla Variant ma, con in più un'altezza da terra superiore, vista la vocazione crossover che propone a cui poi si aggiunge la disponibilità di serie della trazione integrale 4Motion.

Motorizzazioni benzina e diesel ma anche elettrificate mild hybrid
Basate sostanzialmente sulla stessa meccanica della Golf 5 porte e realizzate sulla versione evoluta della piattaforma MQB le nuove Variant e Alltrack offrono come detto la stessa gamma di motorizzazioni della Golf cinque porte partendo sia dalle unità classiche coi 1.000 e i 1.500 TSI a benzina da 110, 130 o 150 cv di potenza massina a cui si aggiunge il turbodiesel TDI di 2.000 cc nella doppia variante di potenza da 115 o 150 cv. In alternativa sono poi disponibili anche le unità elettrificate del tipo mild hybrid e siglate eTSI 48 V da 110, 130 e 150 cv.

Variant e Alltrack saranno disponibili entro fine anno
La Golf Alltrack include anche un rivestimento in plastica nera che aggiungere un tocco di robustezza in più. Poche modifiche sono state apportate agli interni dell'Alltrack rispetto a quelli della Variant che peraltro sono gli stessi della Golf 8 da cui deriva, anche se presenta soluzioni estetiche distintive sugli schienali dei sedili. Da segnalare per la nuova Alltrack ha una capacità di traino di 2.000 kg. Le vendite delle nuove Golf Variant e Alltrack inizieranno a fine anno nei principali mercati europei mentre per il resto del mondo all'inizio del 2021.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti