Auto elettriche

AUTOMOTIVE

Volkswagen, al via la costruzione in Cina della fabbrica per le elettriche


default onloading pic
Volkswagen I.D.

3' di lettura

Volkswagen Group China ha avviato i lavori per costruiree la prima fabbrica pensata specificatamente per la produzione su base Meb (Modularer Elektrobaukasten) cioè la prima piattaforma modulare per veicoli completamente elettrici del Gruppo sviluppata per la produzione di massa.

Il nuovo stabiliment èsituato ad Anting vicino Shanghai ed è realizzato in collaborazione con Saic. Produrrà vetture e sistemi di batterie a parire dal 2020 e la prima vettura prodotta sarà un Suv con brand Volkswagen

Il nuovo impianto si inserisce nella visione del Gruppo per un'Industria 4.0, con maggiori tassi di automazione e di efficienza, e un'elevata capacità produttiva

La strategia di elettrificazione di Volkswagen Group China sta prendendo rapidamente velocità nel principale mercato mondiale per l'elettrico. Nel nuovo di Anting, oltre che in quello FAW-Volkswagen di Foshan, inaugurato quest'estate, si inizieranno a produrre vetture elettriche basate su questa piattaforma subito dopo l'avvio dei lavori a Zwickau, in Germania, dove debutterà a livello mondiale la produzione su base Meb che permette design più dinamico, più spazio a bordo, una maggiore capacità delle batterie e nuovi servizi digitali integrati. Inoltre, i veicoli Meb saranno pronti per una futura implementazione della guida autonom..

Il nuovo stabilimentoadotta una rete di produzione basata sull'Industria 4.0 e incrementa i tassi di automazione e l'efficienza. La struttura è dotata di più di 1.400 robot standard nell'Industria 4.0 e di una gamma di tecnologie che include intelligenza artificiale, realtà aumentata e realtà virtuale, che la rendono uno stabilimento di produzione intelligente e digitalizzato. Su un'area di oltre 610.000 metri quadrati, l'impianto per i Nev (New Energy Vehicles) include una varietà di diverse aree funzionali come quelle dedicate alle apparecchiature di stampaggio, officine per l'assemblaggio delle batterie e un circuito di prova, tra le altre. Inoltre, utilizza 27 tipi di tecnologie ecosostenibili con un focus particolare sulla preservazione dell'acqua, sul risparmio di energia e sulla riduzione delle emissioni di CO2.

L'avvio della produzione nello stabilimento è previsto entro il 2020, con una capacità annuale pianificata di 300.000 unità, che comprenderanno diversi nuovi veicoli di Saic Volkswagen, inclusi suvdi medie e grandi dimensioni puramente elettrici, e sistemi di batterie. Il primo a uscire dalle linee sarà un suvdella marca Volkswagen. La fabbrica sarà di supporto alla strategia del Gruppo Volkswagen per l'e-mobility in Cina.


Con la Roadmap E, il Gruppo Volkswagen sta portando avanti la propria ambiziosa offensiva elettrica. Entro il 2025, 50 veicoli puramente elettrici saranno lanciati sul mercato a livello mondiale, e una nuova vettura su quattro sarà alimentata esclusivamente con l'elettricità.

La Cina, mercato leader per l'elettrico, gioca un ruolo centrale nella Roadmap E. L'apertura di un secondo stabilimento FAW-Volkswagen a Foshan, lo scorso giugno, ha rappresentato un altro passo importante per la strategia di elettrificazione in Cina. Grazie all'espansione dell'impianto, la capacità annuale di quest'ultimo sito è raddoppiata, passando da 300.000 a 600.000 unità. Oltre ai nuovi modelli suv Volkswagen e Audi, le vetture prodotte attualmente su base Mqb (Modularer Querbaukasten) stanno progressivamente venendo elettrificate. Inoltre, entro il 2020 a Foshan sarà avviata la produzione di veicoli e di sistemi di batterie MEB.

A fine maggio è cominciata la produzione di modelli Volkswagen nello stabilimento FAW-Volkswagen a Qingdao. Questa struttura produttiva flessibile permette la costruzione, sulla stessa linea, di modelli sia con motore a combustione interna, sia con sistemi a trazione elettrica. Nello stesso impianto FAW-Volkswagen produrrà anche sistemi di batterie per la piattaforma MQB.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti