ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùCompagnie low cost

Volotea apre a Olbia la sua settima base in Italia

Inaugurata all’aeroporto Costa Smeralda la nuova sede della compagnia aerea spagnola, con 19 rotte, 15 destinazioni nazionali e quattro all’estero

di Davide Madeddu

Volotea (Ansa)

2' di lettura

Volotea apre a Olbia la sua settima base in Italia. Il vettore low cost gioca la carta della Sardegna. E della Gallura. Punto di partenza per la compagnia aerea la nuova sede inaugurata il 3 giugno, all'aeroporto Costa Smeralda a Olbia. Dallo scalo gallurese sarà possibile decollare verso 15 destinazioni nazionali e 4 all’estero, per un totale di 19 rotte e circa 565.000 biglietti in vendita. «Grazie all’apertura della base in Costa Smeralda – ha detto nel corso dell'inaugurazione Carlos Munoz, presidente e fondatore di Volotea –, rafforzeremo ulteriormente la connettività del nord dell’isola proponendo, a un numero crescente di passeggeri, orari di volo ancora più comodi e importanti collegamenti verso il resto della Penisola e la Francia».

Passo in avanti per lo sviluppo sardo

Nella base di Olbia, nel nord est della Sardegna, saranno impiegate complessivamente 36 persone. Si tratta di 24 assistenti di volo, 14 dei quali sardi, e 12 piloti. Un’apertura, quella della nuova base, che Silvio Pippobelo, amministratore delegato di Geasar, la società che gestisce lo scalo aeroportuale di Olbia ha definito «un fondamentale passo in avanti verso un sano e concreto sviluppo del nostro aeroporto e del turismo nella nostra Isola». Non solo. «Questo rilevante risultato – ha aggiunto – è stato raggiunto grazie alla solida condivisione di strategie e obiettivi tra Geasar e Volotea, supportata da un comune spirito di positività e dinamismo».

Loading...

I collegamenti

Quanto ai collegamenti, riguarderanno sia quelli con le altre regioni d’Italia e quindi gli aeroporti nazionali di Ancona, Bari, Bologna, Catania, Cuneo, Genova, Milano Bergamo, Napoli, Palermo, Pescara, Pisa, Torino, Trieste, Venezia e Verona, sia quelli con la Francia e gli scali di Bordeaux, Lione, Nantes, Strasburgo.Non è comunque tutto. Un'ulteriore crescita è stimata per il prossimo anno. Per il 2022, è già disponibile anche la rotta che collegherà Olbia a Marsiglia. Davide Madeddu

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti