Test drive

Volvo C40 Recharge, ecco com'è fatto, come va e quanto costa il suv-coupé solo elettrico

Il nuovo modello è l'ambasciatore della strategia seguita dalla casa svedese per la completa elettrificazione della sua offerta. Ed è il primo a ruote alte con lineamenti sportivi.

di Massimo Mambretti

3' di lettura

La C40 Recharge è il ponte tra il presente e il futuro della Volvo. Infatti, non è la prima vettura in assoluto del brand a emissioni zero e si basa ancora su un'architettura multi-energia poiché deriva dall'omonima Xc40 full-electric, ma è la prima disponibile unicamente in versione full-electric. In pratica, è l'ambasciatrice di tutte le prossime generazioni di Volvo. La C40 aggiunge a questo primato anche quello di essere il primo suv-coupé realizzato dalla casa svedese.

Volvo C40, profilo ben slanciato

La prima Volvo solo elettrica, e che avrà una famiglia solo a batteria anche nel caso in cui a questa potente versione bimotore con 408 cavalli dovesse affiancarsi una meno performante, esteticamente non tradisce la sua parentela con il suv di linea classica Xc40 pur avendo una gradevole linea da coupé. Un'impostazione con cui si distingue sia dalla consanguinea sia da altri modelli della galassia Geely con cui condivide ciò che celano le sue vesti, come la Polestar 2. Nel settore dei suv-coupé elettrici, nel quale la se deve vedere anche con modelli altrettanto recenti come la Kia Ev6, la C40 si colloca con l'autorevole aspetto dei suv e un profilo slanciato. È questo l'unico elemento che differenzia le misure della C40 lunga 4,44 e larga 1,87 metri da quelle della Xc40. Infatti, riduce la statura da 1,66 a 1,59 metri. L'andamento della silhouette influisce sull'accessibilità e sulla disponibilità di spazio verticale nella zona posteriore dell'abitacolo e, logicamente, riduce anche visibilità posteriore e in manovra.

Loading...
Volvo C40, le foto della prova della svedese solo elettrica

Volvo C40, le foto della prova della svedese solo elettrica

Photogallery12 foto

Visualizza

La presentazione dell'abitacolo ricalca quella delle Xc40, mimetizza in maniera razionale l'estesa presenza di materiali green e animal free e si rivela premiante per la funzionalità. Su questo fronte influisce positivamente sia la strumentazione configurabile digitale da 12,3” sia il sistema d'infotanment basato su Android Automotive che ha debuttato con la Xc40 Recharge, con display touch verticale da 9”. Infatti, offre una connettività estesa e personalizzabile, grazie alla possibile sincronizzazione con il proprio account Google e a tanti servizi, di serie o pagamento. Il sistema cela anche funzionalità dedicate all'efficienza del powertrain come l'incisiva modalità one-pedal utile soprattutto nei centri urbani e quella che ottimizza i flussi energetici in base alla navigazione e gestisce l'attività di alcuni servizi.

Volvo C40, potente ed efficiente ma non sportiva

Le due funzionalità, poco comode da utilizzare perché attivabili solo dal display dell'infotainment, sono le uniche che gestiscono l'efficienza dei due motori elettrici della C40, che offrono oltre a 408 cavalli anche una coppia di 660 Nm e che, ovviamente, formano un sistema di trazione integrale elettrica. A prescindere dall'assenza delle modalità di configurazione vettura, la gestione del powertrain è istintiva e precisa in ogni condizione di marcia grazie anche al perfetto dialogo tra acceleratore ed elettronica di gestione.

Volvo C40 Recharge, Fjord Blue

All'occorrenza, la C40 si rivela docile o aggressiva come promette l'elevata potenza, che consente scatti sino a 100 all'ora in 4”7, ma non bisogna pensare di avare a che fare con un'auto sportiva. Infatti, l'assetto concilia l'affidabilità con il confort, davvero di alto livello, e bada meno a esaltare l'agilità. A livello di efficienza dopo 190 chilometri sulle pianeggianti strade del Belgio, e senza troppo strafare con l'acceleratore, abbiamo registrato una carica della batteria del 41% contro l'iniziale 95%, che rende piuttosto realistica l'autonomia promessa dalla C40 di 440 chilometri.

Volvo C40, ricarica, versioni e prezzo

La batteria della C40 da 78 kWh si ricarica con impianti da 11 kW in 8 ore e con quelli rapidi da 150 kW dal 10 all'80% in 37 minuti. Il primo suv-coupé della Volvo è disponibile, per il momento, nell'allestimento 1° Edition che offre anche molte tecnologie all'avanguardia e può essere scelto anche con un pacchetto denso di servizi per tre anni, che comprende anche la polizza Kasko. I prezzi sono di 57.500 e 60.950 euro, al lordo degli eco-bonus. Va aggiunto che da noi, diversamente da altre parti d'Europa dove la C40 è venduta solo online, la vendita passa dalle concessionarie. Tuttavia, il prezzo non è contrattabile per rispettare l'omogeneità con quello del web ma, ovviamente, si può solo trattare la quotazione del proprio usato.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti