la casa automobilistica svedese

Volvo sigla accordo multimiliardiario per la fornitura di batterie elettriche


default onloading pic
(Reuters)

2' di lettura

La casa automobilistica svedese Volvo ha annunciato di aver firmato accordi di fornitura di batterie a lungo termine con le società asiatiche LG Chem e Contemporary Amperex Technology (CATL), con l’obiettivo di raggiungere una quota di vendite di veicoli elettrici pari al 50% del proprio totale entro il 2025.

Gli accordi seguono una serie di patti tra le aziende di batterie asiatiche e le case automobilistiche globali, che stanno pianificando un aumento di 300 miliardi di dollari di spesa per la tecnologia dei veicoli elettrici nel decennio.

Gli accordi di fornitura di batterie a lungo termine sono molto apprezzati dalle case automobilistiche e dagli investitori, in quanto contribuiscono a eliminare i colli di bottiglia delle forniture nei momenti di impennata della domanda e a rendere le batterie più economiche nel tempo.

Volvo investe circa il 5% del suo fatturato annuale - poco più di un1 miliardo di dollari - su auto elettriche e senza conducente. L'azienda, di proprietà della cinese Geely, sta lanciando i modelli di veicoli elettrici sotto il marchio Volvo e il sottomarchio di lusso Polestar, e affronta la concorrenza di gruppi come Volkswagen, Tesla e General Motors.

La casa svedese ha detto di aspettarsi che per il 2025 i suoi margini sulle auto elettriche corrispondano a quelli dei veicoli con motori a combustione. «Il futuro di Volvo è elettrico e siamo fermamente impegnati a superare il motore a combustione interna», ha dichiarato il presidente e ceo di Volvo Cars, Hakan Samuelsson.

Il futuro di Volvo è elettrico e siamo fermamente impegnati a superare il motore a combustione interna

Generalmente, i produttori europei di automobili si riforniscono di batterie per i veicoli elettrici da aziende cinesi, sudcoreane e giapponesi, che dominano questa catena di forniture (attirandosi i sospetti e le reazioni degli Stati Uniti). L’accordo con Volvo ha fatto salire oggi le azioni di LG Chem e CATL di oltre il 3 per cento. Le aziende hanno affermato che gli accordi sulle batterie sono stati valutati in diversi miliardi di dollari, ma non hanno rivelato termini finanziari più dettagliati.

Volvo aveva già reso noto che la sua prima linea di assemblaggio delle batterie era in costruzione nel suo stabilimento di produzione a Gand, in Belgio, e che sarebbe stata completata entro la fine di quest'anno. Qui sta lavorando alle varianti ibride plug-in della XC40 e prevede inoltre di produrre XC40 completamente elettriche.

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...