Dal bonus bebè alla baby sitter, tutti i vantaggi per i neo genitori

8/8Fisco

Voucher per la baby sitter

(Marka)

Al termine del congedo di maternità ed entro gli 11 mesi successivi, in alternativa al congedo parentale, si può chiedere la corresponsione di voucher per l'acquisto di servizi di baby-sitting ovvero un contributo per fare fronte agli oneri dei servizi per l’infanzia. Possono fruirne le lavoratrici dipendenti, le iscritte alla Gestione separata e le lavoratrici autonome. Sono previsti specifici limiti di spesa, oltre i quali le domande non potranno essere accolte. L’importo, invece, è pari a 600 euro mensili ed è erogato per un periodo massimo di tre mesi (tre mesi per le lavoratrici autonome). La domanda va presentata all'Inps esclusivamente attraverso uno dei seguenti canali: web, patronati, contact center.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti