taglio delle stime di crescita

Walgreens cede 6 miliardi di market cap dopo i conti

di Riccardo Barlaam


default onloading pic
(Ap)

1' di lettura

Sei miliardi di capitalizzazione sciolti in un bicchiere d’acqua come una medicina per Walgreens Boots Alliance. In seguito alla diffusione dei risultati «di un trimestre molto difficile» e il taglio delle stime di crescita per l’anno fiscale 2019, scese dal 12 al 7 per cento. Il colosso delle farmacie americane ha perso il 12% a Wall Street subito dopo i conti. Peggiore perfomance dell’anno tra i titoli del Dow Jones.

Nel secondo trimestre fiscale dell’anno le vendite del gruppo sono aumentate del 4,6%, a 34,5 miliardi. Ma il risultato operativo è diminuito del 23,3%, a 1,5 miliardi. Con l’utile per azione a 1,24 dollari, in calo dell’8,3 per cento.Il ceo e vice chairman Stefano Pessina conferma che «il trimestre appena concluso è stato il più difficile dalla creazione di Walgreens Boots Alliance». Ci sono state pressioni significative nei rimborsi sui farmaci, aggravate da un continuo calo dei farmaci generici che continua da anni, oltre al protrarsi di situazioni difficili nei mercati di consumo negli Stati Uniti e nel Regno Unito. «La nostra risposta - ammette Pessina - non è stata abbastanza rapida». E i mercati finanziari hanno risposto di conseguenza penalizzando il titolo della società.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...