ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùStati Uniti

Wall Street chiusa il 20 giugno per la commemorazione della fine della schiavitù

Ricorda l’annuncio nel 1685 della fine della guerra civile alle persone di colore ancora schiavizzate che da quel momento erano libere

(AP)

I punti chiave

1' di lettura

Wall Street sarà chiusa per la prima volta lunedì 20 giugno 2022, per celebrare il Juneteenth, festa federale dichiarata l’anno scorso per commemorare la liberazione delle persone africane schiavizzate nel Paese nordamericano.

Siccome quest’anno la ricorrenza cade di domenica, oggi 19 giugno, le Borse la rispetteranno domani, lunedì 20.

Loading...

Perché il 19 giugno

Il 19 giugno del 1865 i soldati unionisti arrivarono a Galveston, Texas, e con il generale Gordon Granger annunciarono la fine della guerra civile alle persone di colore ancora schiavizzate che da quel momento erano libere. Accadde circa due mesi dopo la sconfitta della Confederazione nella guerra civile e due anni dopo la Proclamazione sull’emancipazione delle persone schiavizzate negli Stati meridionali. Il Texas era l'ultimo stato che ancora non aveva recepito l'abolizione della schiavitù.

A dichiarare la festa nazionale è stato l’anno scorso il presidente Joe Biden. Il nome Juneteenth deriva dalla crasi delle parole June, giugno, e nineteenth, 19. Il Texas è stato il primo stato a riconoscere questa festa nel 1938. Nel 1979 è arrivata ad esistere, in qualche misura, in tutti gli Stati. Solo il 17 giugno 2021, però, con il Juneteenth national indipendence day act, la ricorrenza è diventata una festa federale. Un riconoscimento importante, dovuto ma sorprendentemente recente.


Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti