0/0Sicurezza e Privacy

Wannacry, il ransomware figlio dell'NSA

default onloading pic

Il ransomware è una piaga che da sola meriterebbe il primo posto della classifica, ma abbiamo deciso di prendere Wannacry come esempio perché si è diffuso con un'aggressività mai vista prima grazie all'utilizzo di un paio di vulnerabilità rese disponibili ai criminali dal furto degli strumenti dell'NSA. Wannacry è stato bloccato a poche ore dalla sua scoperta grazie a una operazione “fortuita” di un ricercatore di sicurezza, Marcus Hutchins. Se non fosse stato arrestato, la sua diffusione sarebbe stata catastrofica. Da notare il fatto che Microsoft aveva diffuso una patch che avrebbe bloccato l'infezione già mesi prima dell'attacco, ma in pochi l'avevano installata.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti