4 idee da vivere nel week end

4/5Arte

Week end d'arte/ Palazzi e tesori aperti con le Giornate Fai D'Autunno

660 luoghi grazie al lavoro di 3.800 volontari del Fai potranno essere visitati il 13 e il 14 ottobre in occasione delle Giornate Fai D'Autunno durante i quali “ 'Tesori” di solito non visitabili o poco valorizzati tra palazzi, chiese, castelli, aree archeologiche diffusi su tutto il territorio nazionale, potranno essere visti e apprezzati dal grande pubblico. In tutto sono 250 le città coinvolte, dal Nord al Sud dell'Italia, in cui si potrà accedere guidati da un ‘esercito' di volontari del Fai, per lo più giovani, che accompagneranno il pubblico attraverso l'itinerario di visita al ‘prezzo' di un contributo facoltativo, preferibilmente da 2 a 5 euro. L'obiettivo del Fai, infatti, è quello di sostenere con queste aperture speciali la campagna di raccolta fondi e di iscrizione all'organizzazione che servono poi a creare quel fondo al quale il Fai accede per la manutenzione dei suoi “tesori”. Dal bunker della stazione Termini di Roma a Palazzo Edison a Milano, dal teatro Margherita a Bari alla veneziana Casa Masieri. Ci saranno anche Terme e antichi fari , quartieri e rioni di città e paesi suddivisi in 150 itinerari tematici In Umbria dalla provincia di Perugia a quella di Terni, dai monasteri alle chiese fino a palazzi, teatri, musei e molto altro ancora. Sono in tutto 30 i luoghi che il Fai, il Fondo ambiente italiano, aprirà in occasione delle Giornate d'autunno. Tra gli itinerari proposti a Roma si può optare per un ‘Viaggio nella modernità del ‘900' che porta i visitatori nel bunker della stazione Termini fatto costruire da Mussolini nel 1936 come cabina di comando e nell'ala mazzoniana, entrambi normalmente chiusi al pubblico. Sempre nella Capitale, si potranno visitare il Palazzo dell'Aeronautica e il Centro eleniano e la Cisterna delle Terme eleniane. E se a Bologna si andrà alla scoperta dell'antico passato fluviale della città con visite al Canale delle Moline e alla Salara, il magazzino che era adibito alla raccolta del sale, a Catania l'itinerario ‘Dalle fonti del benessere alle fonti del sapere' farà scoprire le Terme romane della Rotonda (aperte in collaborazione con la Commissione europea) e a Villa Zingali Tetto, emblema dell'avvento del Liberty nella città siciliana. A Napoli l'itinerario dedicato a ‘Granelli di arte e gocce di storia' porta a visitare il Giardino di Babuk e il Real orto botanico, ma anche – per gli iscritti Fai – la Villa di Donato. Apertura eccezionale a Bari dell'unico teatro in Europa a sorgere su una struttura di palafitte. Si tratta del Teatro Margherita in restauro dal 2002 che aprirà in anteprima per il Fai. A Milano Palazzo Edison e Palazzo Marino apriranno le loro porte così come il cantiere del Teatro lirico chiuso da 28 anni. Infine, tra i tesori aperti a Venezia ci saranno Casa Masieri e Ca' Dolfin, sede dell'università Ca' Foscari. Merita segnalare il percorso inedito che ci sarà in Piemonte nella Val D'Ossola dove saranno riaperte eccezionalmente alcune delle più belle centrali idroelettriche costruite dal famoso architetto milanese Piero Portaluppi. Un itinerario veramente particolare nel quale natura, architettura, storia vanno a braccetto.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti