La gita fuori porta

5/5Arte

Week end musicale / Crossroads jazz on the road in Emilia Romagna

Da sabato 24 fabbraio e fino al 1 giugno in tutta l'Emilia Romagna inizia una vera maratona jazz : quasi cento giorni di programmazione con oltre 65 concerti che coinvolgeranno più di 500 artisti. Questo è l'identikit di Crossroads , il festival itinerante che tocca tutta l'Emilia-Romagna, giunto alla 19° edizione. Una giostra in continuo movimento: un po' ruota panoramica sugli stili musicali , un po' montagne russe lungo le strade emiliane toccando più di 20 città da Rimini a Ravenna da Modena a Imola, Ferrara passando per Piacenza e Bologna. Organizzato come sempre da Jazz Network in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e numerose altre istituzioni, Crossroads ha nelle residenze d'artista un tratto distintivo: da tempo, i tre big italiani della tromba jazz, Paolo Fresu, Enrico Rava e Fabrizio Bosso, sono stati ‘adottati' dal festival, e vi prendono parte tornando in più occasioni con gruppi sempre diversi. A loro quest'anno si aggiung il pianista Danilo Rea. Paolo Fresu terrà a battesimo Crossroads 2018 con il suo Devil Quartet il 24 febbraio al Teatro De André di Casalgrande, dove proporrà il nuovo repertorio “Carpe Diem”. Fresu tornerà poi per un duetto d'eccezione, proprio con Danilo Rea a Rimini (Teatro Novelli, 26 marzo). Pochi giorni dopo sarà invece al centro di “Pazzi di Jazz”, in compagnia di Tommaso Vittorini, Ambrogio Sparagna, Alien Dee e di una colossale compagine orchestrale e corale formata da ben 250 giovanissimi musicisti (7 maggio, Ravenna, Teatro Alighieri). Da non perdere!. Anche le presenze di Enrico Rava e Fabrizio Bosso saranno caratterizzate dal valore degli interlocutori musicali. Rava il 14 aprile darà vita a un prezioso dialogo con la pianista giapponese Makiko Hirabayashi (Castel San Pietro Terme, “Cassero” Teatro Comunale). Mentre Fabrizio Bosso assieme a Cristina Donà, Javier Girotto, Saverio Lanza, Rita Marcotulli, Enzo Pietropaoli e Cristiano Calcagnile darà vita all'omaggio a De André “Amore che vieni amore che vai” (Imola, Teatro Ebe Stignani, 10 aprile). Da non perdere anche Dado Moroni e Max Ionata in un duo piano-sax dedicato alle songs di Stevie Wonder e ai temi di Duke Ellington (Massa Lombarda, Sala del Carmine, 24 marzo). Moltissimi gli artisti di valore e le piazze come a maggio quando il cartellone della kermesse itinerante ingloberà il programma del festival Ravenna Jazz. Ma a tempo debito vi informeremo seguiteci.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti