0/0Economia e Societa

Weekend musicale / In Val di Fiemme il jazz sale in vetta

Dal 10 al 18 marzo torna in Val di Fiemme DolomitiSkiJazz, l’evento legato alla musica jazz che porta sulle vette dolomitiche band e jam session. Quest’anno per la ventesima edizione del festival il programma è particolarmente ricco con 20 concerti. A farla da padrona la musica calda tra paesaggi ghiacciati: questa l’originale idea che da ben diciannove edizioni è alla base del Dolomiti Ski Jazz, un festival che ha il sapore dell’avventura, musicale e sportiva. La black music più popolare, il jazz, il funk faranno parte del paesaggio invernale delle Dolomiti, con numerosi concerti all’aperto in alta quota nei luoghi di riferimento per gli sport invernali. Molti dei luoghi scelti sono raggiungibili con gli impianti di risalita o sciando e offrono uno stimolante cocktail di natura e sport, di neve e musica. Ovviamemente i concerti si ascoltano con gli sci ai piedi, direttamente sulle piste, tra una discesa e l’altra, con un orecchio ai ritmi più coinvolgenti e l’occhio sui paesaggi alpini innevati. Sonorità sempre nuove e paesaggi ogni giorno diversi per i concerti che si svolgono verso l’ora di pranzo nei suggestivi rifugi in alta quota, tutti a ingresso gratuito. La sera invece ci si rilassa a fondo valle, dove la musica continua a pieno ritmo tra teatri, locali notturni e hotel, con i nomi di spicco come Paolo Fresu, Dado Moroni, Joe Chambers, Pietro Tonolo, Jorge Rossy, Alessandro Presti. Tutti i concerti sono gratuiti, tranne quelli di: Paolo Fresu e Dado Moroni, Passport Quartet, Allessandro Presti Quintet, Carla Marcotulli & Dick Halligan: Per Informazioni: info@dolomitiskijazz.com.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti