Mostre e Eventi

Weekend a Verona, città dei Maya

di Arianna Garavaglia


default onloading pic
Piazza dei Signori   (immagini fotografiche a cura del Comune di Verona)

    2' di lettura

    Verona città d'arte dai Maya a Picasso. Sono diversi gli appuntamenti culturali che i primi mesi dell'anno attirano in città gli amanti dell'arte. Tra queste la mostra sulle civiltà precolombiane al Palazzo della Gran Guardia in piazza Bra fino al 5 marzo prossimo. L'esibizione Maya. Il linguaggio della bellezza ( vai al sito ) comprende più di 250 opere in prestito dai musei messicani. Obiettivo della mostra è quello di raccontare la cultura maya attraverso sculture, oggetti della quotidianità e frammenti di testi.
    Fino al 12 marzo grande appuntamento anche al Museo AMO - Arena Museo Opera, a palazzo Forti, con Picasso. Figure (1906-1971) ( vai al sito ), un exucursus sull'attività dell'artista spagnolo e sulle metamorfosi a cui Picasso sottopone la rappresentazione del corpo umano lungo 65 anni. In mostra circa 90 opere con molti prestiti dal Musée national Picasso di Parigi.

    VERONA, CITTÀ D'ARTE
    Per chi si trova in città tappa in Piazza Bra, cuore della città dominata dall'Arena, testimone del passato romano della città e centro della cultura cittadina con rappresentazioni e concerti. L'arena, costruita nel I secolo, è l'anfiteatro romano più grande dopo il Colosseo e quello della città di Capua In piazza si trovano anche begli edifici dalle facciate color pastello, locali e il palazzo del Comune ospitato dall'ottocentesco Palazzo Barbieri e il secentesco palazzo della Gran Guardia (sede della mostra sui Maya).

    Seconda tappa in Piazza delle Erbe, l'antico foro romano con la Fontana di Madonna Verona e il Capitello, ma anche Torre dei Lamberti, il Palazzo Maffei in stile tardo-barocco e la Colonna del Mercato.

    Tappa anche all'adiacente Piazza dei Signori (conosciuta anche come Piazza Dante per la scultura dedicata al poeta che la domina), sede delle istituzioni cittadine con il duecentesco Palazzo del Comune, il trecentesco Palazzo di Cansignorio, e la quattrocentesca Loggia del Consiglio. Qui vicino si trovano le Arche Scaligere, le monumentali sepolture dei Signori della città.
    Si prosegue per via Cappello dove arte e realtà si confondono. Qui si trova la casa e il balcone di Giulietta, eroina shakespeariana.
    Da Piazza dei Signori spostandosi invece verso l'Adige si incontra la chiesa gotica di Santa Anastasia costruita tra il ‘200 e il ‘400. Da qui, percorrendo via Duomo, di arriva alla cattedrale con elementi romanici, gotici e rinascimentali.

    Rotta poi alla fortezza di Castelvecchio, lungo l'Adige con le mura e le torri. Castelvecchio fu costruito da Cangrande delle Scala nel ‘300 come sua residenza. Qui si trova il Museo Civico.
    Ultima meta la basilica romanica di San Zeno ricostruita nel XII-XIII secolo con facciata in tufo, grande rosone, porta con formelle in bronzo e con interni a tre navate con affreschi e trittico di Andrea Mantegna.

    INFORMAZIONI
    DOVE DORMIRE

    Relais Ponte Pietra Albergo di sole 7 camere in un edificio storico nei pressi della cattedrale. Via Ponte Pietra 27, Verona
    Vecchia Veron a B&B di 4 camere in centro, a pochi passi dalla casa di Giulietta. Via Trota 6, Verona

    Brand connect

    Loading...

    Newsletter

    Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

    Iscriviti
    Loading...