ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùSocial network

WhatsApp e Instagram down per un’ora. Facebook si scusa

Disservizi in America ed Europa, poi le scuse di Menlo Park: «Siamo tornati». Attacco hacker o server danneggiati?

di Biagio Simonetta

Aggiornato il 19 marzo 2021, ore 19:17

Nuove regole su WhatsApp: i dati condivisi con Facebook

2' di lettura

Dopo uno stop di circa un’ora, apparentemente in tutto il mondo, hanno ripreso a funzionare due delle app più utilizzate, WhatsApp e Instagram, ovvero quelle di messaggistica e di condivisione delle immagini di proprietà di Facebook. Sembra inoltre che il problema avesse colpito anche Messenger. Il malfunzionamento è diventato subito uno degli argomenti più commentati su un’altra piattaforma molto frequentata, ovvero Twitter. Il problema non ha provocato ripercussioni sul titolo di Facebook, che a Wall Street continua a guadagnare circa il 4%.

«Nella giornata di oggi, un problema tecnico ha causato agli utenti problemi di accesso ad alcuni servizi di Facebook. Abbiamo risolto questo problema e ci scusiamo per gli eventuali disagi». Così un portavoce di Facebook sui disservizi a WhatsApp, Instagram, Facebook e Messenger.

Loading...

Dove si concentrano i maggiori disservizi

In Italia si sono segnalati, per quanto riguarda Instagram, sopratutto a Napoli, Bologna e Milano. Per quanto concerne WhatsApp, invece, in particolare il malfunzionamento sembrava concentrarsi su Roma, Milano e Napoli.

Quali problemi per WhatsApp e Instagram

Nessun problema invece su Facebook, sito che appartiene sempre alla galassia di Mark Zuckerberg. A guardare da quanto segnalato su Twitter, i problemi riscontrati dagli utenti su WhatsApp e Instagram erano molto simili tra loro. C’era chi proprio non riusciva ad accedere alla app, chi aveva un problema di login e chi non riusciva a completare alcune attività, come il caricamento di una foto. Il problema più diffuso per Insragram era quello dell’impossibilità di aggiornare il feed. Mentre su WhatsApp era praticamente impossibile inviare e ricevere messaggi.

Segnali di «aiuto» su Twitter

Ma considerando che le difficoltà – secondo downdetector – sono estese dall’Europa agli Stati Uniti, è difficile azzardare ipotesi su danneggiamenti a server o possibili attacchi hacker. Quello che possiamo raccontare è che per ora gli stessi problemi non si sono verificati su Facebook. Di certo, la faccenda è esplosa su Twitter, dove i primi quattro hashtag attualmente in tendenza sono i seguenti: #WhatsAppDown, #instagramdown, #Zuckerberg e #Telegram. Una classifica che la dice lunga.


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti