ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùElettrodomestici

Whirlpool disinveste dall’Italia: ceduto ad Arçelik il 75% delle attività Emea

Il business dei grandi elettrodomestici sarà conferito in una nuova società, di cui il gruppo americano conserverà una quota del 25% - KitechenAid Emea resta nel perimetro, cedute in toto le attività in Medio Oriente a Africa

di Matteo Meneghello

(IMAGOECONOMICA)

2' di lettura

Whirlpool rivede la sua strategia europea nei grandi elettrodomestici, cedendo alla turca Arçelik il controllo del business in questo segmento, che comprende anche i principali impianti localizzati in Italia. I rumors e le indiscrezioni si sono accumulate per oltre un anno, suffragate anche dalle dichiarazioni dei vertici, a parziale conferma del piano. Ora c’è l’annuncio ufficiale. Nasce una nuova società costituita al 75% da Arçelik e per il restante 25% dagli americani. Con l’accordo nasce una piattaforma europea di grandi elettrodomestici da oltre 6 miliardi di euro di fatturato, con oltre 200 milioni di euro di sinergie sui costi. L’annuncio della multinazionale americana conclude la revisione strategica dell’attività di business in Europa, Medio Oriente e Africa (Eema), con il raggiungimento di un accordo di conferimento definitivo.

Sulla base dei termini dell’accordo, Whirlpool contribuirà con il proprio business europeo di grandi elettrodomestici (marchi Whirlpool, Hotpoint, Bauknecht e Indesit) e Arçelik contribuirà con le proprie attività di elettrodomestici, elettronica di consumo, climatizzazione e piccoli elettrodomestici, alla creazione di una nuova realtà aziendale di cui Whirlpool deterrà il 25% e Arcelik il 75%. Separatamente, Whirlpool ha raggiunto un accordo di principio per la vendita e trasferimento delle proprie attività in Medio Oriente e Africa, sempre ad Arçelik. Whirlpool continuerà invece a detenere la proprietà delle attività inerenti al business Emea di piccoli elettrodomestici KitchenAid. La transazione dovrebbe concludersi nella seconda metà del 2023.

Loading...

Il perfezionamento dell'operazione, spiega la società, è soggetto a ulteriori requisiti per la chiusura, incluso l’ottenimento delle approvazioni normative. Fino alla chiusura della transazione, l’attività europea di Whirlpool sarà inclusa nei risultati della società. Inoltre, Whirlpool non avrà alcun obbligo di fornire finanziamenti alla nuova società dopo la chiusura della transazione.

«Quest’annuncio - ha affermato Marc Bitzer, presidente e amministratore delegato di Whirlpool Corporation - segna un’altra importante e decisiva pietra miliare nella trasformazione del nostro portafoglio. Questo ci consente di partecipare ad una significativa creazione di valore con il riposizionamento del business e le sinergie di costo attraverso la nostra partecipazione di minoranza».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti