Crisi industriali

Whirlpool Napoli, bloccata l’autostrada. Il prefetto chiede incontro al Governo

Riparte la protesta in difesa dei 300 lavoratori dello stabilimento partenopeo

di Vera Viola

(ANSA)

1' di lettura

Sulla vicenda Whirlpool interviene il prefetto di Napoli, Marco Valentini. Con una lettera ai ministri del Lavoro e dello Sviluppo Economico, Andrea Orlando e Giancarlo Giorgetti, e con una telefonata alla vice ministra al Mise, Alessandra Todde, per chiedere una data disponibile in breve tempo per discutere della vertenza Whirlpool Napoli. È l'impegno assunto dal prefetto Valentini che ieri ha incontrato le rappresentanze sindacali di Fim, Fiom e Uilm Napoli.

La protesta, bloccata l’autostrada A3

L'incontro è avvenuto dopo il blocco, da parte di circa 200 lavoratori dello stabilimento di via Argine, dell'autostrada A3 Napoli-Salerno. «Abbiamo valutato positivamente l'atteggiamento del prefetto - ha detto il segretario generale Fiom-Cgil Napoli, Rosario Rappa - che ci ha convocato dimostrando sensibilità nei confronti dei lavoratori e delle lavoratrici». «Gli impegni di Draghi, Giorgetti e dei vertici del PD devono concretizzarsi in atti reali e non in decreti senza effetto. Su questa vertenza, che coinvolge 350 lavoratori su 5000 del gruppo che in altri siti fa profitti e assume interinali, si misura la credibilità del governo che ha 30 giorni per farsi sentire e dare seguito agli impegni», dice Antonio Accurso, segretario aggiunto Uilm Campania.

Loading...

Il tour negli altri stabilimenti italiani

Da lunedì prossimo, 6 settembre, una delegazione di lavoratori e lavoratrici avvierà un tour negli stabilimenti Whirlpool d'Italia, per chiedere solidarietà. La prima tappa sarà a Comunanza, in provincia di Ascoli Piceno.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti