Italia

WRC 2019 fa tappa al Rally di Turchia: programma dell'undicesimo appuntamento

Tutto pronto per accendere i motori dell'undicesimo appuntamento del Campionato Mondiale con il Rally di Turchia. Sono 17 le prove speciali e tre i piloti che si giocano il mondiale, con un punteggio compreso in 40 punti

di Giulia Paganoni


default onloading pic

2' di lettura

Undicesima tappa del WRC 2019: Turchia. Sono tre ormai i piloti a contendersi il titolo, compresi in 40 punti e rispondono ai nomi: Tanak, Neuville e Ogier. Sulla terra turca gli equipaggi dovranno fare attenzione all'usura di auto e pneumatici perché qui oltre alla velocità sarà importante la gestione.

È il rally Acropoli dei tempi moderni: insidie, caldo torrido e un tracciato molto tecnico. Qui, dopo due vittorie consecutive, Tänak e la sua Toyota Yaris Wrc sono chiamati a confermare quanto dimostrato fino ad ora, ma stando attento ai suoi rivali Neuville e Ogier che faranno di tutto per riuscire diminuire il gap creatosi. Ma non sarà facile in un rally dove le insidie sono davvero tante e dove la velocità è sì importante ma non fondamentale, ricordiamo che questo è il rally con la velocità media più bassa, lo scorso anno il vincitore registro 78,30 km/h e fu proprio Tänak. Rispetto allo scorso anno, il percorso ha subito solo piccole variazioni, tra cui l'introduzione della nuova prova speciale di Kizlan (13,30 km) nella giornata di sabato.

Programma della gara: 17 prove speciali
Nei tre giorni di gara, sono 17 le prove cronometrate in programma che gli equipaggi andranno ad affrontare, per un totale di 309,86 km. Sarà davvero dura per mezzi e persone dare il massimo alla luce anche delle temperature molto alte che, stando alle previsioni, dovrebbero raggiungere i 34 gradi.
Come nel 2018, dopo la prova spettacolo di giovedì sera, la gara vera e propria inizierà venerdì, con una prima tappa molto faticosa: una vera prova di resistenza composta sei prove speciali per un totale di 159,14 chilometri cronometrati, che metterà decisamente alla prova sia le auto che gli equipaggi, in particolare nei due passaggi sulla lunghissima speciale di Çetibeli (38,15 km). Anche la giornata di sabato promette di essere impegnativa, con altre sei PS che contano 110,10 chilometri. Mentre lo sprint finale di domenica sarà molto meno lungo, solo quattro prove speciali per un totale di 38,62 km.

Classifica campionato prima del Rally di Turchia
Prima della partenza al rally di Turchia, la classifica piloti vede in testa Tänak con 205 punti. A seguire Neuville a 172 e più attardato Ogier a 165. Seguono Meeke a 80 punti, Mikkelsen a 79, Evans a 78, Latvia a 74, Suninen a 70, Lappi e Sordo a 62 e Loeb a 39.
Per quanto riguarda la classifica costruttori, Hyundai ha diminuito il vantaggio su Toyota. Infatti, la squadra guidata da Andrea Adamo è a 289 punti seguita dal team di Tommi Makinen a 281. Seguono a 216 Citroën e a 168 M-Sport Ford.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...