Asia e Oceania

Coronavirus, ultime notizie. Nel mondo 150mila vittime. Parlamento Ue, via libera a risoluzione per uso recovery bond. Wuhan rivede le stime dei morti: 1.300 in più

Germania: «epidemia sotto controllo ma è solo l’inizio»
Parlamento europeo, via libera a risoluzione per l’uso dei recovery bond
Stati Uniti, oltre 670mila casi e 33mila vittime
Le notizie sul coronavirus dal mondo del 16 aprile



  • Trump soffia sulle proteste verso i governatori

    “Liberate il Minnesota!”. “Liberate il Michigan”. “Liberate la Virginia e salvate il vostro secondo emendamento. È sotto assedio”. Con tre distinti tweet Donald Trump sollecita la riapertura di altrettanti Stati soffiando sul fuoco delle proteste - anche armate - contro il lockdown per il coronavirus, che in questi ultimi giorni hanno preso di mira alcuni governatori, come quello del Michigan. Nel caso della Virginia c’è un riferimento alle nuove restrizioni sulle armi del governatore dem Ralph Northam.

  • California: 95 morti in un giorno, è record

    La California ha registrato il suo record di vittime di coronavirus in un giorno: 95 vittime, il picco più elevato mai raggiunto nell’arco di 24 ore.

  • Reuters e Afp: oltre 150mila morti su scala globale

    Il totale di vittime del coronavirus avrebbe raggiunto le 150mila unità, secondo una stima dell’agenzia Reuters. Il primo decesso si è registrato il 9 gennaio a Wuhan, in Cina. L’Afp ha confermato lo stesso bilancio e stime che i morti per conoravirus in Africa abbiano raggiunto quota mille.

  • Brasile oltre ai 2mila morti

    Superata la soglia dei duemila morti di Covid-19 in Brasile. Lo scrive il ministero della Salute sul proprio sito. I decessi nelle ultime 24 ore sono stati 217, la cifra più alta finora registrata, portando il totale a 2.141.
    I contagi contabilizzati oggi sono 3.257, per un totale di 33.682. Lo stato di San Paolo si conferma il più colpito dall'epidemia, con 928 morti, seguito da quello di Rio de Janeiro, con 341.

  • Walmart, previste 50mila assunzioni

    Il colosso del retail Walmart ha previsto un’ondata di 50mila nuove assunzioni per far fronte alla crescita di domanda innescata dal coronavirus.

  • Francia, quasi 19mila vittime

    Il bilancio delle vittime del coronavirus in Francia è arrivato a 19mila unità, anche se gli ultimi dati mostrano segnali di rallentamento dopo misure di lockdown durate un mese.

  • Oms: allarme epidemia in Africa

    “Nell'ultima settimana i casi confermati di coronavirus in Africa sono aumentati del 51% e il numero delle morti accertate del 60%”, ma in mancanza di kit per i test “è verosimile che i numeri siano più alti”. Lo ha detto il direttore generale dell'Oms,Tedros Adhanom Ghebreyesus. “Con il sostegno dell'Oms, molti Paesi in Africa ora possono fare test per il Covid-19, ma c'è ancora un significativo gap per accedere ai kit” che dobbiamo “colmare”. Dalla prossima settimana, ha annunciato, saranno distribuiti in Africa 1 milione di kit.

  • Oms: non ci sono prove che le persone con anticorpi siano immuni

    “Non ci sono prove che le persone che risultano aver sviluppato anticorpi siano effettivamente immuni al Covid. È un bene che stiano sviluppando i test sierologici ma i loro risultati devono essere validati”. È quanto ha detto Maria Von Kerkhove responsabile del programma per le emergenze dell'Organizzazione mondiale per la Sanità in conferenza stampa a Ginevra in risposta a una domanda sulla decisione del Cile di iniziare a distribuire da lunedì delle “patenti di immunità” a quanti si sono ripresi dal Covid 19. “Ci sono molte speranze che si stia già creando una qualche forma di immunità di gregge ma le prove al momento non portano a questa conclusione - ha aggiunto il direttore esecutivo del Programma Emergenze Sanitarie dell'Oms Michael Ryan - Per quanto riguarda i test sierologici bisogna esser molto cauti perché vi possono essere dei falsi negativi e non si può sapere per certo al momento se una persona con anticorpi non rischia di sviluppare la malattia in un secondo tempo”.

  • Trump: numero vittime Cina molto più alto di quello degli Usa

    «La Cina ha appena annunciato un raddoppio del numero delle sue vittime per il Nemico Invisibile. È molto più alto di quello e molto più alto di quello degli Usa, neppure vicino!». Lo ha scritto su Twitter il presidente degli Stati Uniti.

  • DiaSorin ottiene la marcatura CE

    DiaSorin annuncia di aver marcato CE il test LIAISON SARS-CoV-2 S1/S2 IgG e di essere pronta alla sottomissione del test alla Food and Drug Administration per ottenerne l'approvazione ad uso di emergenza sul territorio statunitense. È quanto si legge in una nota della società di diagnostica. Il nuovo test sierologico è stato sviluppato in collaborazione con il Policlinico San Matteo di Pavia e ne sono state valutate le prestazioni su oltre 1500 pazienti.

    Il kit LIAISON SARS-CoV-2 S1/S2 IgG - si legge nel comunicato - sarà disponibile sulle 5.000 piattaforme LIAISON XL installate in tutto il mondo in strutture ospedaliere di primaria importanza e in laboratori commerciali, con una capacità diagnostica di 170 campioni di pazienti all'ora.

  • Recovery bond, gli eurodeputati M5S si spaccano

    Il Movimento 5 Stelle al Parlamento europeo si è diviso oggi nel voto all'Eurocamera sulla risoluzione per la crisi sul coronavirus: 10 si sono
    astenuti, mentre tre - Ignazio Corrao, Piernicola Pedicini e Rosa D'Amato - hanno votato contro. L'eurodeputata pentastellata Eleonara Evi non ha invece preso parte al voto.

  • Parlamento Ue, ok a flessibilità su fondi coesione

    Il Parlamento europeo ha approvato con procedura d'urgenza il pacchetto “Iniziativa d'investimento in risposta al coronavirus Plus” proposto dalla Commissione europea il 2 aprile scorso. Si tratta delle misure che consentiranno agli Stati membri di trasferire risorse tra i tre principali fondi di coesione (il Fondo europeo di sviluppo regionale, il Fondo sociale europeo e il Fondo di coesione), tra le diverse categorie di regioni e tra le aree prioritarie specifiche dei fondi. In via eccezionale, sarà possibile finanziare pienamente i programmi della politica di coesione relativi alla crisi sanitariaattraverso il 100% dei finanziamenti Ue a partire dal 1° luglio 2020 e fino al 30 giugno 2021. Le misure semplificano inoltre la procedura di approvazione dei programmi per accelerarne l'attuazione, e le revisioni contabili, rendono gli strumenti finanziari più facili da utilizzare.

  • Stato di New York, aumento morti ma calo ricoveri

    Il bilancio delle vittime nello Stato di New York si è attestato a 630 morti in in più rispetto al 16 aprile, rispetto a un incremento di 606 precedente. Lo ha comunicato il governatore Cuomo, aggiungendo però che il numero dei ricoveri resta alto ma tende a calare: 17.316, contro i 17.735 del giorno prima.

  • Il Pe sblocca 3 miliardi in aiuti sanitari

    Oltre 3 miliardi di euro in aiuti Ue per sostenere direttamente i sistemi sanitari degli Stati membri nella lotta contro la pandemia di Coronavirus. Sono le risorse contenute nel pacchetto approvato oggi al Parlamento
    Ue, che permetteranno di fare più test e dare maggiore sostegno
    a medici e infermieri per curare i malati.

    L'iniziativa consentirà all'Ue di acquistare forniture mediche urgenti come maschere e dispositivi respiratori, attrezzature per il trasporto di materiale sanitario e di pazienti nelle regioni transfrontaliere, oltre che di finanziare il reclutamento di personale sanitario aggiuntivo da inviare
    nelle aree più colpite dal virus. I fondi sosterranno inoltre gli Stati membri nella costruzione di ospedali da campo mobili.

  • Turchia, oltre 78mila casi e 4.353 contagi

    Salgono a 78.546 i casi accertati di Covid-19 in Turchia, con 4.353 contagi registrati nelle ultime 24 ore su 40.270 test effettuati. Le nuove vittime sono 126, per un totale di 1.769 decessi confermati. Per la prima volta sono in calo, seppur leggero, i malati in terapia intensiva, che scendono a 1.845 (9 in meno di ieri), dei quali 1.014 intubati (-26). I pazienti guariti in un giorno sono 1.542, portando il totale a 8.631. I tamponi complessivi
    effettuati a oggi sono 558.413. Lo ha annunciato il ministro
    della Salute turco Fahrettin Koca.

  • Pe vota a favore di bond per la ripresa

    Gli investimenti per la ripresa dell'economia europea «potrebbero essere finanziati attraverso un bilancio Ue ampliato, i fondi e gli strumenti finanziari della Ue esistenti e obbligazioni a sostegno della ripresa garantite dal bilancio europeo». Ciò «non dovrebbe comportare la mutualizzazione del debito esistente e dovrebbe essere orientato a investimenti futuri».

    Questo il passaggio fondamentale della risoluzione approvata a maggioranza dal Parlamento europeo presentata da Ppe, Socialisti&Democratici, Renew Europe (liberali più macroniani) e Verdi. 395 deputati hanno votato a favore, 171 contro, 128 gli astenuti. Il riferimento alle obbligazioni è generico: viene esclusa la mutualizzazione del debito esistenti ma non c'è un no alla mutualizzazione del debito per investimenti in futuro.

  • Olanda, 144 nuovi decessi e 156 ricoveri

    L'ultimo aggiornamento delle autorità sanitarie olandesi riferisce di 1.235 nuovi contagi da coronavirus accertati nelle ultime 24 ore (ieri erano 1.061), per un totale di 30.449 dall'inizio dell'epidemia. Sono invece
    144 i nuovi decessi (-37), per un totale di 3.459, mentre i
    ricoveri segnalati sono 156 (-26), per un totale di 9.465.

  • Germania: epidemia «gestibile», scendono i casi

    L’epidemia di coronavirus in Germania è diventata «di nuovo gestibile», mentre il totale di pazienti guariti registrato nella settimana è superiore ai nuovi casi di contagio. Lo ha dichiarato il minsitro della Sanità tedesco Jens Spahn. Al momento la Germania conta un totale di 134mila casi, a fronte di “soli” 3.868 vittime su scala nazionale.

  • Ford lancia profit warning, prevede perdita di 2 miliardi di dollari nel I trimestre

    Ford ha detto di aspettarsi una perdita netta di circa 2 miliardi di dollari nel primo trimestre dell'anno mentre il fatturato dovrebbe essere pari a circa 34 miliardi di dollari. Le attese erano per un utile pari a 287 milioni di dollari su vendite trimestrali pari a 35,4 miliardi di dollari. In un documento depositato presso la Sec, la casa automobilistica di Detroit ha detto che pubblicherà i risultati ufficiali il 28 aprile. In quell’occasione, fornirà anche delle stime sull'impatto della pandemia. Nonostante l'avvertimento, nel pre-mercato il titolo sale del 4,25% a 5,15 dollari.

  • Stati Uniti, oltre 670.000 casi e 33.000 vittime

    Nuovi dati sulla situazione negli Stati Uniti, forniti dalla Johns Hopkins University: i casi di coronavirus nel paese sono oltre 670.000, per l'esattezza 671.425. I morti sono 33.286.

  • Stato di New York, scatta obbligo uso mascherina

    in vigore alle 20 locali, le due di notte in Italia, l'obbligo nello Stato di New York di indossare una mascherina o una copertura della faccia in pubblico quando non si possono mantenere le distanze sociali previste per il coronavirus. Lo riportano i media Usa. L'ordine del governatore Andrew Cuomo prevede che la mascherina sia indossata sempre nei mezzi pubblici di trasporto, compresi i taxi. Per i bimbi l'obbligo scatta dai due anni in su. La misura è stata annunciata tre giorni fa per contenere la diffusione del contagio, che continua nonostante le restrizioni in atto: nello Stato di New York questa settimana sono state riportate oltre 41 mila persone positive, una media di oltre 8000 persone al giorno, circa lo stesso numero delle due settimane precedenti.

  • Olanda, 1.235 infezioni oggi, totale 30.449

    Le infezioni confermate da coronavirus nei Paesi Bassi sono aumentate da 1.235 a 30.449, hanno detto venerdì le autorità sanitarie olandesi. Il bilancio delle vittime tra le persone conosciute per essere state infettate dal nuovo coronavirus è aumentato di 144 a 3.459, secondo quanto affermato dall'Istituto olandese per la sanità pubblica (Rivm) nel suo aggiornamento quotidiano.

  • Obitorio pieno, ospedale vicino a Rio affitta container per depositare i cadaveri

    A causa dell'aumento del numero di vittime di Covid-19 in Brasile, un ospedale nello Stato di Rio de Janeiro ha affittato un container per depositare i corpi che non entravano più nell'obitorio. Venti pazienti sono morti negli ultimi sette giorni nell'ospedale regionale Zilda Arns, a Volta Redonda, una città dell'entroterra di Rio, dove è stato installato il container. Il container è refrigerato e può ospitare 20 corpi, mentre l'obitorio dell'ospedale ha spazio solo per quattro cadaveri. Questa settimana, l'ospedale da 180 posti letto, che dipende dal governo statale di Rio, ha ricoverato 80 pazienti con coronavirus, 31 in più di quelli arrivati la settimana scorsa. Essendo un centro medico di riferimento, lo Zilda Arns riceve pazienti sia dalla capitale, situata a 130 chilometri di distanza, sia da altre città del sud dello Stato, che è il secondo più colpito dai contagi nel Paese, dopo quello di San Paolo, con 276 morti e 3.743 casi confermati, secondo i dati ufficiali pubblicati oggi.

  • Oltre 146.000 morti e 2.170.000 casi nel mondo

    Ha superato quota 146.000 il bilancio dei morti provocati dal coronavirus a livello mondiale: è quanto emerge dall'ultimo conteggio della Johns Hopkins University. I decessi nel mondo sono ora 146.071 a fronte di 2.172.031 casi. Il numero delle persone guarite è aumentato a 554.232.(

  • Goldman Sachs prevede una caduta di Apple

    Goldman Sachs prevede nei prossimi mesi un calo del 36% delle consegne di iPhone nel terzo trimestre a causa dei vari lockdown nei bari paesi del mondo e quindi consiglia di vendere adesso le azioni Apple, quindi il downgrade delle azioni Apple a sell. Nel report prevista anche una diminuzione del prezzo degli iPhone durante la recessione. “Non crediamo che Apple perderà clienti, solo presumiamo che gli utenti li cambieranno meno spesso e si terranno i vecchi modelli piu a lungo di quanto facciano adesso”.

  • Regno Unito, governo sotto tiro su numeri morti ospizi

    Governo Tory britannico sotto pressione sull'emergenza coronavirus di fronte alla commissione Sanità della Camera dei Comuni, convocata oggi in videoconferenza dopo diverse settimane di 'tregua' coincisa con la prolungata pausa pasquale dei lavori parlamentari. Il ministro Matt Hancock è stato incalzato da deputati di opposizione e di maggioranza, incluso il suo compagno di partito e predecessore al dicastero della Salute, Jeremy Hunt, presidente dell'organismo, su nodi irrisolti nel Regno: come i numeri dei morti 'dimenticati' nella case di riposo; o i ritardi nei test; o ancora la perdurante carenza di dotazioni personali di protezione per medici e infermieri in prima linea in alcuni ospedali dell'Nhs, il servizio sanitario nazionale dell'isola. Sugli anziani deceduti per Covid-19 in ospizi e ricoveri vari, Hancock ha promesso dati più completi a giorni, a integrazione del conteggio delle statistiche ufficiali quotidiane, giunto ieri a quota 13.729 morti censite nei soli ospedali. Mentre ha ammesso che le stime fatte finora su questi decessi aggiuntivi, poche centinaia di casi accertati, andranno prevedibilmente aggiornate a livelli decisamente “più alti”. Quanto ai presidi di tutela per gli operatori sanitari, ha rivendicato “lo sforzo erculeo” fatto dal governo in queste settimane, con ricambi di dotazioni giunte fino a “un miliardo di pezzi” ordinati e forniti alle varie strutture dell'Nhs. Ma non ha negato “ristrettezze” persistenti rispetto alla quantità straordinaria di camici richieste per ragioni di cautela.

  • L’Onu si aspetta 300.000 morti in Africa


    La pandemia potrebbe causare la morte di almeno 300.000 africani e ridurne in estrema poverta’ 29 milioni, stima la Commissione economica per l’Africa dell’Onu che chiede 100 miliardi per mettere in sicurezz ail continente. I 54 paesi africani hanno finora registrato oltre 20.000 casi, una piccola parte dei 2 milioni di contagi a livello globale. L’Oms ovvero la World Health Organization ha comunque spento le speranze perche’ stima 10 milioni di casi nei prossimi 3-6 mesi.

  • Gran Bretagna, Moore raccoglie 18 mln di sterline

    Nei tempi di crisi servono storie che siano fonte di ispirazione ed è decisamente quello che sta facendo il capitano Tom Moore nel Regno Unito, dove il veterano che compirà 100 anni il 30 aprile è ormai riuscito a raccogliere l'incredibile somma di 18 milioni di sterline grazie alla sua personale sfida di compiere 100 passeggiate nel suo giardino con il suo deambulatore. Ieri il capitano Moore - che ha rotto ogni record di raccolta sulla piattaforma Just Giving - aveva ricevuto i ringraziamenti dal direttore generale dell'organizzazione mondiale della Sanità Tedros Ghebreyesus che lo aveva ringraziato per la sua lezione di umanità. Oggi le sue gesta sono state elogiate direttamente da Downing Street. “Il capitano Tom ha catturato il cuore della nazione con i suoi sforzi eroici e ha raccolto una somma incredibile per la sanità pubblica - ha dichiarato un portavoce del governo - il primo ministro esaminerà modi per ringraziare Tom per i suoi sforzi”. Intanto una petizione lanciata online per chiedere che la regina nomini il veterano cavaliere ha già raggiunto 300.000 firme in poche ore.

  • In Spagna +3% contagi a 188.068, +585 decessi a 19.478

    In Spagna i contagi da coronavirus sono aumentati di 5.252 casi in un giorno, pari al 2,8%, a un totale di 188.068 e il tasso di letalità che si mantiene al 10,5%. Lo ha reso noto Fernando Simon, direttore del Centro di Coordinamento delle Emergenze sanitarie del ministero della Sanità spagnola. I decessi in ospedale sono aumentati di 585 in un giorno a 19.478, mentre i pazienti guariti sono 3.502 in più, a un totale di 72.963. A Madrid i contagi sono quasi 52mila (+1.300), con 7.007 decessi (+130). Il Governo ha unificato oggi i criteri delle informazioni sull'epidemia che le regioni spagnole devono seguire, in considerazione del fatto che le regioni autonome finora hanno avuto standard diversi.

  • Ue, mezzo milione gli europei rimpatriati

    Dei 600mila cittadini europei che erano rimasti bloccati all'estero all'inizio dell'esplosione della pandemia, oltre mezzo milione sono stati rimpatriati con successo. Lo annuncia un portavoce della commissione europea. Oltre 40mila hanno fatto rientro a casa grazie ai voli co-finanziati dall'Ue. Restano circa 99mila europei da rimpatriare e continuano gli sforzi degli Stati e delle istituzioni Ue per farlo a breve termine.

  • Merkel, serve iniziativa per ripresa Euro

    Ci sono consistenti misure sul tavolo, approvate dall'eurogruppo, e la cancelliera è a favore di “una comune reazione europea”, e pensa che “ci sia bisogno di una iniziativa focalizzata sulla ripresa dell'economia in Europa”. Lo ha detto Steffen Seibert, rispondendo a una domanda in conferenza stampa, sul consiglio europeo e sulle richieste dei paesi del sud e di Emmanuel Macron. Seibert ha sottolineato che per la cancelliera è importante che si affronti la questione del Recovery Fund il 23 al consiglio europeo.

  • Cina, con revisione Wuhan aumento morti a 4.632 (+39%)

    Il numero di decessi in Cina a causa del Covid-19 sono saliti di quasi il 39%, a 4.632, dopo la revisione al rialzo per 1.290 nuovi casi che è stata annunciata oggi da Wuhan. La città focolaio della pandemia con 3.869 vittime, pesa adesso nella misura dell'83,5% sul bilancio delle vittime su scala nazionale. Il portavoce della Commissione sanitaria nazionale (Nhc), Mi Feng, ufficializzando le nuove statistiche, ha anche aggiornato i contagi, saliti di 325 unità, a 82.692, con la correzione apportata da Wuhan.

  • Roche punta a lancio test seriologico all'inizio di maggio

    Il gruppo farmaceutico svizzero Roche ha annunciato lo sviluppo di un test sierologico per rilevare le persone che hanno sviluppato una forma di immunità contro il nuovo coronavirus grazie alla presenza di anticorpi, che spera di lanciare all'inizio di maggio. Effettuato con un esame del sangue, questo test chiamato Elecsys Anti-SARS-CoV-2, consente di identificare le persone che sono state infettate, senza necessariamente mostrare i sintomi e hanno sviluppato anticorpi contro il virus, ha indicato il Gruppo svizzero in un comunicato stampa. Roche sta lavorando attivamente con l'Agenzia americana per i medicinali, la Food and drug administration (FDA), per ottenere l'autorizzazione al mercato nell'ambito di una procedura di emergenza. Il test sarà disponibile anche nei paesi che accettano il marchio europeo CE, ha affermato. Il gruppo svizzero intende produrre diversi milioni di questo test sierologico entro giugno e aumentare la produzione “il più rapidamente possibile”.

  • Koch Institut, ok prima ondata, ma virus resta

    Il presidente del Robert Koch Institut, Lothar Wieler, ha affermato che in Germania “siamo ancora all'inizio della pandemia”. “Abbiamo superato bene la prima ondata, ma i casi possono sempre aumentare”, ha aggiunto in conferenza stampa con il ministro della Salute Jens Spahn. Nonostante il successo dei risultati di questa prima fase, bisogna mantenere alta la guardia, è il messaggio.

  • Cina, non permetteremmo mai insabbiamenti

    La Cina è stata trasparente sull' epidemia da Covid-19, senza insabbiamenti di dati o informazioni che “il governo non permetterebbe mai”: lo ha detto il portavoce del ministero degli Esteri Zhao Lijian, in merito al riconteggio al rialzo di contagi e decessi annunciato a sorpresa da Wuhan, città focolaio del virus. “La revisione è il risultato di una verifica statistica per garantire l'accuratezza, seguendo una pratica internazionale comune”, ha detto Zhao. Le autorità hanno rialzato i decessi del 50%, a 3.869, correggendo “segnalazioni errata, ritardi e omissioni”.

  • Astronauti a Terra dopo 6 mesi, 'surreale'


    Rientrata oggi in Kazakistan la Soyuz con tre astronauti, che hanno lasciato la Stazione Spaziale dopo una missione di 6 mesi. Il russo Oleg Skripochka e i due americani, Jessica Meir, protagonista della prima passeggiata spaziale al femminile, e Andrew Morgan. Trovano un mondo che hanno definito “surreale”: “è come se tornassimo in un pianeta completamente diverso”, ha detto Meir. Più lunghe le procedure per riportare a casa gli astronauti per le restrizioni ai viaggi e i protocolli di sicurezza.

  • La Germania produrrà 50 milioni di mascherine a settimana


    La Germania produrrà 50 milioni di mascherine protettive ogni settimana a partire da agosto, per contrastare la diffusione del coronavirus. Lo ha detto il ministro della Salute tedesco Jens Spahn in conferenza stampa a Berlino. Dalla metà di agosto ogni settimana saranno prodotti 10 milioni di modelli FFP2 e 40 milioni di mascherine chirurgiche.

  • Berlino, l'epidemia è sotto controllo in Germania

    “Le misure fin qui adottate hanno avuto successo e l'esplosione del contagio è attualmente governabile”. Lo ha detto il ministro della Salute tedesco, Jens Spahn, in conferenza stampa.

  • La Russia registra 4.069 casi di coronavirus in 24 ore

    Accelera la diffusione di coronavirus in Russia con 4,069 nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore, il giorno primo l’incremento era stato di 3,448 ion un giorno.

  • Germania, il tasso di infezione scende allo 0,7

    Ogni malato affetto da coronavirus infetta in media meno di una
    persona: secondo una stima pubblicata ieri sera dal Robert Koch
    Institute, l'autorità federale responsabile del monitoraggio
    epidemiologico, il tasso di infezione nel Paese è sceso infatti
    a meno di uno, per l'esattezza a 0,7. Come è noto il governo ha annunciato lunedì un graduale allentamento delle misure restrittive in vigore per combattere la pandemia.

  • Israele, i casi salgono a 12.855, 148 decessi

    I casi di coronavirus sono saliti oggi in Israele a 12.855, mentre i decessi sono stati finora 148. Lo ha reso noto il ministero della Sanità. Fra i ricoverati, 182 versano in condizioni gravi. Di essi, 129 sono in rianimazione. Le guarigioni sono state finora quasi 3.000. Gerusalemme resta la città più colpita dalla pandemia, con 2.477 casi. Al secondo posto (ma con una percentuale di contagi molto più elevata) la cittadina ortodossa di Bnei Brak dove sono stati registrati 2.201 casi. Al terzo posto vi è Tel Aviv, con 488 contagi.

  • Sindaco di Londra chiede al governo di rendere obbligatorio l’uso della mascherina

    Il sindaco di Londra Sadiq Khan chiede al governo di rendere obbligatorie le mascherine per chi usa mezzi pubblici e va a fare shopping. nella capitale del Regno Unito. Khan sottolinea che ci sono evidenze ovunque nel mondo che l’uso della mascherina rallenta la diffusione del virus,.

  • Il crollo delle compagnie aeree lascia a piedi il businesse delle miniere d’oro

    Non sanno come far arrivare l’oro estratto ai centri di raffinazione dell’oro. I minatori sono quindi a secco perche’ non possono piu inviare la materia prima. Questo e’ uno dei tanti effetti collaterali della crisi mondiale da pandemia perche’ il business delle miniere d’oro si appoggia regolarmente ai voli di linea per trasportare il metallo estratto.

  • Swatch: cda propone il taglio del dividendo del 30%

    Il consiglio di amministrazione di Swatch proporrà in occasione della prossima assemblea la riduzione del dividendo del 30% e una pari riduzione della remunerazione degli amministratori per preservare la liquidità dell'azienda nel contesto contrassegnato dalla propagazione del coronavirus. Come indica un comunicato, la cedola pagata dal numero uno mondiale dell'orologeria per le azioni al portatore scenderà pertanto a 5,5 franchi svizzeri dagli 8 franchi proposti inizialmente, mentre il dividendo per i titoli nominali sarà di 1,10 franchi contro 1,60. L'assemblea si terrà il 14 maggio senza la presenza fisica degli azionisti.

  • <br>Negli Stati Uniti 4.591 morti in 24 ore, è record

    Il numero di morti per coronavirus negli Stati Uniti vola alla cifra record di 4.591 in 24 ore. Emerge da un'analisi effettuata dal Wall
    Street Journal sui dati della John Hopkins University. Alle 20.00 locali, ore 4.00 del mattino di venerdì in Italia, i morti sono stati oltre 4.500 in 24 ore, battendo il precedente record di 2.569 morti.

  • <br>Auto Europa: Acea, nuove immatricolazioni crollano del 51,8% a marzo

    A marzo le immatricolazioni di nuovi veicoli nella Ue (e Paesi Efta con l'aggiunta della Gran Bretagna) si sono attestate a 853.077 unita', con un calo del 51,8% rispetto allo stesso mese del 2019. Lo rende noto un comunicato dell'associazione dei produttori di autoveicoli Acea spiegando che il crollo è legato all'epidemia di coronavirus che si è diffusa in Europa. Nei primi tre mesi del 2020 le immatricolazioni nuove auto sono diminuite del 26,3% a 3.054.703 unita'. Per quanto riguarda l'Italia le immatricolazioni sono diminuite dell'85,4% mentre nei primi tre mesi del 2020 la flessione e' stata del 35,5% rispetto allo stesso periodo del 2019.

  • La Cina rivede al rialzo il bilancio dei morti a Wuhan

    La task force di Wuhan rivede al rialzo la conta dei morti, non 2.579 ma 3.869. Sono il 50% in più di quanto dichiarato finora. L’aggiornamento segue le dure critiche di vari paesi che da settimane hanno registrato oltre 10.000 morti, tra questi Stati Uniti, Italia, Francia e Regno Unito che manda messaggi poco concilianti ai cinesi a cui il ministro degli esteri Raab ha detto ieri: alla fine della pandemia, la Cina dovra’ rispondere a “domande difficili”. La Cina e’ accusata non solo di aver dato l’allarme in ritardo ma anche di aver mentito sui numeri dei morti da coronavirus, ridimensionando molto le cifre reali che sembrano essere molto maggiori visto il bilancio dei morti in Europa e negli Stati Uniti.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti